Challenger Shymkent 2019: facile Travaglia, passa il turno anche Giustino. Eliminato Bonadio

di - 13 Giugno 2019
Stefano Travaglia - foto Roberto Dell'Olivo
Stefano Travaglia - foto Roberto Dell'Olivo

Stefano Travaglia centra i quarti di finale del Challenger Shymkent 2019: l’azzurro ha estromesso con il punteggio di 6-3 6-3 il colombiano Gonzalo Oliveira, in una partita giocata sapientemente dall’ inizio alla fine e condotta verso lidi sicuri con sapienza dall’ allievo di Simone Vagnozzi. Prosegue il buon periodo di forma del tennista di Ascoli Piceno, reduce da una semifinale Challenger e dall’approdo nel main draw del Roland Garros dopo aver superato brillantemente le qualificazioni. Obiettivo top 100 per Travaglia, distante solo 12 lunghezze dall’approdo nell’èlite del tennis mondiale; per centrare un posto in semifinale il tennista italiano dovrà vedersela con Nicola Kuhn, giovane promessa spagnola giustiziere di Riccardo Bonadio: l’azzurro, dopo un ottimo primo set, si è dovuto arrendere con lo score finale di 4-6 6-4 6-4, al termine di un match che ha messo in mostra i tanti progressi fatti dal tennista di San Vito al Tagliamento, sempre più competitivo anche a livello Challenger.

Accede in quarti di finale anche Lorenzo Giustino, reduce dal primo sigillo a livello Challenger in quel di Almaty: il napoletano ha dovuto faticare più del previsto per avere la meglio di Kaichi Uchida, 24enne giapponese che ha costretto l’azzurro a lottare ogni game riuscendo ad annullare svariate palle break nel primo parziale. Freddo e lucido Giustino nell’amministrare i momenti importanti del match con una consapevolezza che lo sta pian piano portando a scalare posizioni nel ranking mondiale: il punteggio finale si è issato sul 6-3 6-2 in un’ora e 41 minuti di gioco in favore dell’attuale 144 della classifica Atp che, per un posto in semifinale, se la vedrà con il vincente della sfida tra Krstin e Coria, quest’ultimo battuto in finale nel trionfo di Almaty.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *