Wta Indian Wells 2019, Serena Williams favorita ma occhio a Osaka e Halep

di - 6 Marzo 2019
Serena Williams Roland Garros 2015
Serena Williams

Torna il grande tennis. Nel deserto californiano di Indian Wells si disputa il consueto torneo combined che apre la lunga primavera sia per il circuito Atp che per quello Wta: per gli uomini si tratta del primo Masters 1000 stagionale (il calendario Atp) mentre per le donne è il primo Wta Premier Mandatory. E sono tantissimi i temi da sviscerare in queste due settimane di grande livello che si concluderanno domenica 17 marzo con entrambe le finali. Per quel che riguarda il torneo femminile, dando un occhio alle scommesse tennis, tutto è aperto: la nuova numero uno del mondo Naomi Osaka (quotata a 8 sulla Snai), dopo il grande trionfo agli Australian Open, sta vivendo un periodo di assestamento visto anche il suo cambio di allenatore. Da non sottovalutare Simona Halep (si gioca a 8 sulla Snai), Petra Kvitova (pagata a 15) e ovviamente Serena Willams che è la principale favorita dai bookmakers (6.50 sia per Snai che per Bet365). Per chi volesse provare una scommessa fuori dai ranghi occhio a Sloane Stephens (quotata a 21 su Bet365) e alla spagnola Garbine Muguruza chiamata al riscatto (quota 34). Non ci saranno al via italiane visto che Camila Giorgi si è cancellata dal torneo e Sara Errani è stata sconfitta nell’ultimo turno di qualificazione dalla svizzera Stefanie Voegele.

Grande attesa per il torneo maschile con Novak Djokovic che vuole continuare a dominare il circuito: il serbo, dopo la vittoria agli Australian Open, è il principale favorito per il successo finale nel torneo californiano. Ma sarà un torneo spettacolare visto che sono al via anche Rafael Nadal e Roger Federer: lo spagnolo e lo svizzero provengono rispettivamente da Acapulco e da Dubai con risultati alterni visto che il tennista di Manacor è stato sconfitto da Nick Kyrgios (gli highlights della partita) mentre l’elvetico è riuscito a centrare il centesimo sigillo in carriera battendo in finale il greco Stefanos Tsitsipas che lo aveva sconfitto nel primo slam dell’anno. Occhio a non sottovalutare Alexander Zverev, Marin Cilic, Kei Nishikori e un ritrovato Gael Monfils mentre sarà assente il detentore del titolo, l’argentino Juan Martin Del Potro, colpito nelle ultime ore da un lutto. Torneo interessante anche per quel che concerne gli italiani visto che sia Marco Cecchinato che Fabio Fognini usufruiranno di un bye al primo turno e quindi inizieranno il primo 1000 dall’anno direttamente dal secondo turno. Ai nastri di partenza anche Andreas Seppi e Matteo Berrettini, a caccia della consacrazione anche in terra americana.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *