Domani il via dell’Aspria Tennis Cup 2016

di - 17 Giugno 2016

Gianluigi Quinzi

L’attesa è finita. Tra poche ore l’edizione numero 11 dell’Aspria Tennis Cup 2016 by Milano Vip prenderà ufficialmente il via. Nel tabellone principale spiccano i nomi di Marco Cecchinato, Daniel Gimeno Traver, Carlos Berlocq e Filippo Volandri insieme a due wild card come Gianluigi Quinzi e Matteo Donati (le altre due sono state assegnate a Gianluca Mager ed Edoardo Eremin). Il talento marchigiano classe 1996 aveva fatto la sua prima apparizione a Milano nel 2013 quando era ancora alla ricerca della prima vittoria a livello Challenger (che non arrivò a causa dell’australiano Bolt). Nel 2015 toccò a Flavio Cipolla sbarrargli la strada. Oggi però torna sui campi milanesi con qualche certezza in più, frutto delle ultime, confortanti prestazioni con la vittoria nel Futures di Kiseljak, in Bosnia Herzegovina, e con i quarti di finale conquistati nel Challenger di Caltanissetta. In Sicilia lo ha sconfitto un altro dei giovani azzurri più interessanti che rivedremo tra pochi giorni all’opera nell’Aspria Tennis Cup 2016, Matteo Donati. Il tennista piemontese, dopo la splendida prova nel torneo nisseno cercherà di lottare per un titolo che manca ormai da oltre due anni, dal successo nel Futures di Santa Margherita di Pula dell’aprile 2014. Un’occasione importante anche per Filippo Volandri che qui a Milano alzò il trofeo nel 2013 e che sempre qui, l’anno passato festeggiò le 300 vittorie nel circuito Challenger. Occhio anche a Rogerio Dutra Silva, brasiliano di talento che lo scorso anno, partendo dalle qualificazioni, si era spinto fino alla finale poi conquistata dall’argentino Federico Delbonis.

Ma in attesa del tabellone principale che scatterà lunedì, è già tempo di tennis sui campi in terra battuta di via Cascina Bellaria con il week-end dedicato alle qualificazioni. Un fine settimana ricco di spunti interessanti, a cominciare dalla presenza di due giocatori di casa a caccia di un pass per il main draw. Si tratta di due atleti che si allenano con il gruppo agonistico dell’Aspria Harbour Club, vale a dire Lorenzo Frigerio e Francesco Vilardo. Quest’ultimo si è ben comportato nel ciclo di Futures appena conclusi in Turchia mentre Frigerio, dopo le semifinali conquistate nella sua Lecco, cerca conferme importanti in quello che per lui è un altro torneo di casa. Le altre due wild card per il tabellone cadetto sono andate a Giammarco Micolani, pugliese trasferitosi negli States per studiare al college, e ad Andrea Casati, 16enne brianzolo che si sta mettendo in luce tra attività giovanile e circuito Pro. Sabato pomeriggio, attorno alle 17.30, è prevista anche la piantumazione di una quercia all’interno del giardino dell’Aspria Harbour Club, un gesto dal forte valore simbolico che inaugurerà ufficialmente il primo Challenger sostenibile in Europa. Una sorta di “taglio del nastro” green di una settimana all’insegna di tennis e ambiente. Verso una vittoria che vale doppio.

 

ENTRY LIST – Rogerio Dutra Silva (Bra) 85; Gastao Elias (Por) 88; Roberto Carballes Baena (Esp) 114; Marco Cecchinato (Ita) 124; Carlos Berlocq (Arg) 126; Alejandro Gonzalez (Col) 142; Daniel Gimeno-Traver (Esp) 160; Filippo Volandri (Ita) 179; Gonzalo Lama (Chi) 183; Blaz Rola (Slo) 193; Arthur De Greef (Bel) 195; Kimmer Coppejans (Bel) 196; Laslo Djere (Srb) 215; Ruben Ramirez Hidalgo (Esp) 252; Salvatore Caruso (Ita) 256; Bastian Trinker (Aut) 259; Agustin Velotti (Arg) 260; Tomas Lipovsek Puches (Arg) 262; Matteo Viola (Ita) 266; Yannik Reuter (Bel) 269; Miljan Zekic (Srb) 270; Robin Stanek (Cze) 271.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *