Soderling, che Sorpasso!

di - 10 Gennaio 2011

di Sergio Pastena

Parte il 2011 e arrivano i primi assestamenti in classifica in vista degli Australian Open: ben tre i tornei giocati e tante le novità, anche significative.

Top 10
Una sola variazione, ma davvero rilevante: mentre Federer mangiucchia qualche punto a Nadal, Soderling vince a Brisbane e scavalca in classifica Andy Murray occupando la quarta posizione. Non è un sorpasso da poco, perché Murray quinto in classifica potrebbe voler significare un incrocio tra il britannico e uno tra Federer e Nadal già nei quarti di finale… Perde qualche punto Roddick, che come Davydenko arriva in finale ma non conferma il titolo di inizio 2011.

Top 50
Gradito ritorno tra i primi 50 della graduatoria: Xavier Malisse con la finale di Chennai si sistema al numero 45 mentre Tommy Robredo scivola al numero 51 dopo un 2010 decisamente nero. A costo di essere di parte si può dire che il cambio è stato vantaggioso…

Top 100
Sono in due ad inaugurare il 2011 con il ritorno nei 100: il primo e Phau, che sale direttamente al numero 88, il secondo è lo sloveno Blaz Kavcic, brillante a Chennai. A fargli posto l’americano Russell e Igor Kunitsyn.

Up
Due posizioni guadagnate da Wawrinka, che però con la vittoria di Chennai rientra tra i 20. I migliori progressi in classifica li registrano i già citati Malisse (+15), Phau (+14) e Kavcic (+12). Fuori dai primi 100 si fa valere il lussemburghese Muller, che arriva in finale al Challenger di Noumea e guadagna 11 posizioni.

Down
Schwank, Sela e Lacko scontano pesanti cambiali (il primo una semifinale Challenger, gli altri due semifinale e quarti a Chennai) e cedono rispettivamente 15, 20 e 10 posizioni. Male anche Darcis, che non riesce a ritrovarsi e, invece di viaggiare verso i 100, scende di 14 posti.

Italiani
Poche novità per i nostri top player, la migliore notizia della settimana è il best ranking di Thomas Fabbiano, che raggiunge il numero 277 delle classifiche: considerando i suoi 21 anni c’è da augurarsi che possa continuare su questa strada. Cipolla, invece, la strada proprio non riesce a ritrovarla: a Noumea si ferma nei quarti e perde altri punti perché l’anno scorso era arrivato in finale: ora è al 247 delle classifica ed è uscito persino dalla Top Ten italiana.

© riproduzione riservata

13 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *