Challenger Francavilla 2019: Musetti avanti col brivido, bene anche Gaio

di - 22 Aprile 2019
Lorenzo Musetti - foto Ray Giubilo

Lorenzo Musetti supera 6-3 3-6 6-4 Gianluca Di Nicola ed avanza al secondo turno del challenger di Francavilla 2019. Buon avvio da parte del giovane toscano che sul 2-1 piazza il primo dei due break consecutivi, indirizzando le sorti del primo set. Di Nicola (in tabellone grazie al successo nella prima tappa della Race to MEF Challenger), visibilmente freddo ed impacciato nelle prime battute, esce fuori alla distanza. Nel secondo parziale il giocatore di casa strappa la battuta a Musetti e si porta sul 5-2 lasciando all’avversario la miseria di un solo punto in risposta, prima di chiudere 6-3. Il campione in carica degli Australian Open Junior parte male anche nel terzo e decisivo set, perdendo la battuta a 15. I colpi sono meno fluidi del solito ed un pò di tensione inizia a farsi sentire. Nell’ottavo gioco, improvvisamente, Musetti sfrutta alcune incertezze dell’avversario e rimette le cose in parità,. Di Nicola cede di schianto, consegnando al classe 2002 le chiavi del match.

Ok anche l’esordio di Federico Gaio. Il tennista romagnolo si è imposto con il punteggio di 7-6(6) 4-6 6-0 sul francese Enzo Couacaud dopo oltre due ore di match. Gaio, tornato a lavorare nuovamente con coach Daniele Silvestre, si è reso protagonista di un match ordinato e dopo aver annullato un set point nel tie-break del primo parziale ha dovuto subire la rimonta del francese. L’attuale numero 146 del ranking Atp, ottenuto un break di vantaggio nel secondo gioco del terzo e decisivo set, ha trovato la giusta serenità per lasciar andare il braccio regalando grande spettacolo al pubblico sugli spalti con diverse risposte vincenti.

Ancora due derby al prossimi turno: Musetti affronterà Donati, mentre Gaio se la vedrà con Caruso.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *