ITF Pomezia: Bene Pillot e Grymalska

di - 10 Aprile 2012


(Carolina Pillot – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew (inviato a Pomezia)

ITF POMEZIA 2012: SORPRESA ZUCCHINI

AVANTI SENZA PROBLEMI GRYMALSKA E PILLOT. BENE TRA LE FAVORITE PEREIRA E OLARU

Seconda giornata dedicata ai match di primo turno al torneo Itf di Pomezia, dotato di un montepremi di 10.000$.

Il programma si è aperto con la netta vittoria di Anastasia Grymalska, terza favorita della manifestazione, che ha lasciato un solo gioco alla malcapitata Federica Di Sarra, tennista talentuoso ma troppo spesso bloccato dagli infortuni.

Bella affermazione della romana Carolina Pillot, classe 1992, che ha estromesso dal torneo la romena Laura-Iona Andrei, testa di serie numero 7. L’allievo di Fabrizio Zeppieri si è imposta col punteggio di 63 63. “Sono entrata in campo molto tesa” – ha raccontato Carolina – “perché in queste settimane non sto giocando affatto bene. Ho cercato disputare un match ordinato, spingendo al momento giusto, senza commettere errori gratuiti. Il match si è incanalato sui binari giusti e sono riuscita a chiudere abbastanza agevolmente. Domani, al secondo turno, mi troverò di fronte la bielorussa Ilona Kremen. Non l’ho mai affrontata ma l’ho vista giocare e so che è un’avversaria insidiosa.

Dura un set la resistenza della giovanissima Valeria Prosperi, classe 1995, contro la romena Raluca Olaru, terza favorita del torneo e soprattutto ex numero 53 Wta nel 2009. Dopo un primo set combattuto, la Prosperi ha ceduto il passo 64 61. Eliminata anche Benedetta Davato, sconfitta in due set dalla russa d’Italia (si allena al TC Parioli) Marina Shamayko col punteggio di 76 62.

In chiusura di giornata è arrivata la grande sorpresa del torneo. L’italiana Agnese Zucchini,  classe 1982 e numero 417 Wta, che ha superato dopo una vera e propria maratona la prima favorita del seeding, la peruviana Bianca Botto (numero 277), col punteggio di 36 64 76(4). Il programma è terminato con la vittoria delle lettone Jelena Ostapenko, classe 1997, che dopo qualche incertezza iniziale ha piegato agevolmente la resistenza dell’indiana Sharmada Balu 75 60. La Ostapenko, trionfatrice all’Avvenire nel 2011, ha palesato un tennis eccellente grazie ad un rovescio potentissimo giocato sempre in accelerazione. La giovanissima lettone entrerà per la prima volta nel ranking Wta grazie ai punti conquistati a Pomezia e l’impressione è che il torneo laziale possa essere la sua definitiva rampa di lancio.

Domani, dalle ore 10.30, giornata dedicata interamente ai match degli ottavi di finale.

RISULTATI I TURNO – SINGOLARE

Marina Shamayko b. Benedetta Davato 76 62

Raluca Olaru (3) b. Valeria Prosperi 64 61

Anastasia Grymalska (5) b. Federica Di Sarra 60 61

Teliana Pereira (4) b. Samantha Powers 61 60

Carolina Pillot b. Laura-Ioana Andrei (7) 63 63

Jelena Ostapenko b. Sharmada Balu 75 60

Agnese Zucchini b. Bianca Botto (1) 36 64 76(4)

Celine Cattaneo b. Natalija Kostic 46 63 76


© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *