Fernandez-Zvereva e la Hall of Fame…

di - 20 Luglio 2010

fernandez-zvereva

di Remo Borgatti

La scorsa settimana, a Newport, in occasione del torneo che ogni anni chiude la mini-stagione sull’erba, quattro doppisti che hanno fatto la storia del tennis sono stati inseriti nella “International Hall fo Fame”. Pur avendo raccolto successi anche singolarmente o con altri partner, si tratta di due coppie consolidate che hanno legato il loro nome a diverse imprese nel decennio 1990-2000 e oltre.

GIGI FERNANDEZ – NATALIA ZVEREVA
“Eravamo come il fuoco e il ghiaccio” ha dichiarato la portoricana di bandiera statunitense Gigi Fernandez al momento di ricevere, insieme alla compagna bielorussa, il premio per essere state inserite nella Hall of Fame a Newport.

Nata a San Juan di Portorico il 22 febbraio 1964, Beatriz Fernandez, in arte Gigi, potrebbe intuire fin dalle sue prime apparizioni nel circuito che la sua sarà la carriera di una predestinata del doppio e di una “comparsa” in singolare. Nella settimana tra il 31 luglio e il 7 agosto del 1983, Gigi debutta ai Campionati degli Stati Uniti su terra battuta di Indianapolis e raggiunge subito la finale in doppio (con la connazionale Beth Herr, sconfitte da Horvath-Ruzici in tre set) mentre da sola racimola cinque giochi contro Pam Casale. Sarà, questa, la prima di cinque eliminazioni consecutive al primo turno (agli US Open a farla fuori sarà l’italiana Sabina Simmonds) anche se, nei due anni successivi, sarà proprio il singolare a darle maggiori soddisfazioni: quarti a Sydney nel 1983 (dove elimina, al secondo turno, una ragazzina tedesca di appena quattordici anni che si chiama Steffi Graf…) e finale a Newport l’anno dopo, dove a batterla è la grande Martina Navratilova con cui, nel 1985, vincerà i suoi primi tre titoli in doppio.

E arriviamo al 1986, quando Natalia Zvereva, bielorussa (ma ancora sovietica) nata a Minsk il 16 aprile 1971, muove i primi timidi passi tra qualificazioni e Federation Cup. L’impatto della giovane Natalia non è dei migliori (subito fuori al primo turno delle qualificazioni di Wimbledon) ma basta poco per capire che la stoffa non manca. In novembre dello stesso anno la Zvereva raggiunge in due settimane successive le finali a Little Rock (battuta dalla Rinaldi) e Chicago (Navratilova) e già nel 1987 supera due turni al Roland Garros e tre a Wimbledon.

Fernandez e Zvereva iniziano a giocare stabilmente insieme il doppio nel 1992, quando entrambe sono già tra le migliori specialiste al mondo. Gigi ci arriva con un titolo in singolare (Singapore 1987) e ben 26 in doppio, tra cui tre slam: gli US Open 1988 (in coppia con Robin White) e 1990 (con Martina Navratilova) e il Roland Garros 1991, con Jana Novotna. Dal canto suo la russa ha già provato la triste e rapida esperienza di una finale di slam in singolare, raggiunta sulla terra rossa di Parigi non senza sorpresa (Navratilova e Sukova, tra le sue vittime) e durata il breve spazio di un pianto.

Eppure, nonostante l’apparenza, la Zvereva non si abbatte e raggiungerà, il 22 maggio 1989, la sua miglior classifica WTA (quinto posto), giustificata qualche mese più tardi dalla doppietta australiana che apre il 1990 (Brisbane e Sydney). Natalia è decisamente più singolarista di Gigi, che dovrà accontentarsi come best-ranking del numero 17 (9 settembre 1991), all’indomani dei quarti di finale raggiunti agli US Open (ma il suo miglior piazzamento in un major resta la semifinale di Wimbledon 1994) a cui aveva fatto precedere il suo secondo e ultimo titolo da sola, ad Albuquerque.

Nei primi anni la Zvereva farà coppia con la connazionale Larissa Savchenko e insieme vincono sia i French Open 1989 (battendo in finale Graf-Sabatini) che Wimbledon 1991 (ed è proprio Gigi, insieme alla Novotna, a farne le spese in finale) mentre per gli US Open di qualche mese dopo le due ex-sovietiche si dividono: Natalia con Pam Shriver, Larissa con Jana Novotna. Le due ex-compagne si ritrovano di fronte in doppio e la Zvereva può alzare il suo terzo trofeo slam al termine di un match molto combattuto e chiuso 6-4/4-6/7-6.

Finalmente insieme, la portoricana e la bielorussa domineranno la scena del doppio infilando, tra il 1992 e il 1993, una clamorosa striscia di ben 40 vittorie consecutive in tornei dello slam; iniziata al primo turno di Parigi con il 6-3/6-4 a Stafford-Werdel, si concluderà nella semifinale di Flushing Meadows dell’anno seguente con la sconfitta patita per mano di Sanchez-Novotna (1-6/6-3/6-4). Ironia della sorte, pur conquistando sei major consecutivi, Fernandez-Zvereva non completeranno il Grande Slam nell’anno solare. Ci riproveranno nel 1994, ma questa volta a fermarle a due passi dal sogno saranno, sempre agli US Open e sempre in semifinale, Katerina Maleeva e Robin White. Dovranno così “accontentarsi” di accumulare altre cinque coppe importanti, per un totale di quattordici così suddivise: 2 Australian, 5 French, 4 Wimbledon e 3 New York.

Saranno 39 i titoli complessivi del duo, tra cui i Master del 1993 e ’94. L’ultima apparizione come coppia sarà al Master del 1997, con la sconfitta nei quarti subita ad opera di Savchenko-Sukova. Gigi aveva già deciso di ritirarsi, a fine stagione, e in singolare il suo match d’addio era stato il primo turno a New York, contro Mary Pierce. A Barcellona nel 1992 e ad Atlanta quattro anni dopo, Gigi conquistò la medaglia d’oro in doppio per gli Stati Uniti insieme a un’altra celebre Fernandez, Mary Joe.

Di sette anni più giovane, la Zvereva continuerà invece fino al 2002 e i suoi canti del cigno saranno la sconfitta al primo turno di Wimbledon in singolare (contro la Weingartner) e al secondo turno di Zurigo in doppio (con la Po-Messerli, eliminate da Dokic-Petrova). In quelle cinque stagioni in cui si troverà orfana della compagna, la Zvereva vincerà il suo quarto e ultimo trofeo in singolare (Eastbourne 1999), e un altro slam in doppio (Australian Open 1997) oltre al Master del 1998 insieme alla Davenport. Il totale dei suoi Slam salgono a 20 con i due Australian Open nel misto: 1990 insieme a Jim Pugh; 1995 insieme a Rick Leach.

Questi i loro record. Fernandez 270 vittorie e 232 sconfitte in singolare; 664-184 in doppio. Zvereva 434-252 in singolare; 714-170 in doppio. Entrambe sono diventate numero uno in doppio: il 4 marzo 1991 Gigi Fernandez, il 7 ottobre dello stesso anno Natalia Zvereva. Due i confronti diretti in singolare, entrambi vinti dalla bielorussa: 7-6/6-4 al secondo turno di Wimbledon 1990 e 6-1/6-4 al secondo turno di Zurigo 1993.

© riproduzione riservata

2 commenti

  1. Alessandro Nizegorodcew

    Avevo dovuto mettere quella foto (le due Fernandez) perché non trovavo una bella foto di buona risoluzione delle due giocatrici..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *