ITF, scocca l’ora di Gianluca Mager

di - 18 Agosto 2014

Gianluca Mager

di Giacomo Bertolini

Calendario fitto di tornei e di grandi rivelazioni e allora subito focalizzati con il circuito maschile e il primo, attesissimo acuto Future di Gianluca Mager, vincitore del primo torneo in carriera a Telavi, terra. Nuova settimana ad alti livelli nel torneo georgiano per il 19enne azzurro, particolarmente fortunato in finale ad approfittare del ritiro di Cristobal Saavedra-Corvalan, costretto a lasciare il campo sul 4-2 in suo favore nel primo set. E se Mager si concede il suo personale battesimo Future non riesce il bis azzurro ad Appiano (15k terra), con il ritrovato Daniele Giorgini ko 76 76 in finale contro il bosniaco Tomislav Brkic, dominatore di singolo e doppio nell’appuntamento italiano. Italiani a parte si distingue ancora il belga classe ’94 Julien Cagnina, al terzo centro stagionale sulla terra casalinga di Koksijde, promosso a pieni voti anche il baby talento serbo Nikola Milojevic (classe 1995), protagonista assoluto sul rosso di Ankara. Meritato bis a Guayaquil (10k cemento) per l’equadoregno Gonzalo Escobar (63 75 al connazionale Endara), in Russia si rivede il moscovita Viktor Baluda, vincitore a Kazan (10.000 dollari, cemento) sia in singolo che in doppio. L’Austria continua a sorridere grazie al lanciatissimo Dennis Noivak che si porta a casa anche il torneo sulla terra di Innsbruck (semifinali per Picco e Basso), successo casalingo anche per il finlandese Henrik Sillanpaa che si concede nel 10k su terra di Hyvinkaa il primo sigillo a spese del monegasco Arneodo, ko 64 46 62 (quarti per Licciardi).
Capitolo Itf: colpo grosso nel circuito femminile per la spagnola Lara Arruaburrena Vecino, regina di singolo e doppio del 100k+H di Bogotà dopo aver piegato senza complimenti 61 63 la svedese Larsson, senza storia anche la finale del 25k di Westende con l’altra promessa iberica Sara Sorribes Tormo (classe 1996) nettamente superiore alla belga Bonaventure. Riscossa per la russa Marta Sirotkina, vincitrice sul duro di Woking (25k Gran Bretagna), mentre la sua connazionale Anastasia Gasanova (classe 1999) firma l’impresa del mese imponendosi sulla terra di Telavi (ko la Ciobanu 63 63). Benissimo anche la Repubblica Slovacca della 17enne Rebecca Sramkova, al secondo centro in carriera nel 15k tedesco di Leipzig, quarta scossa consecutiva per l’inarrestabile tennista ucraina Valeriya Stakhova, da più di un mese padrona del 10k su cemento di Sharm El Sheikh. Tra le fila azzurre settimana senza grossi guizzi, a parte la bellissima finale messa a segno da Martina Trevisan, piegata in rimonta 26 62 61 dalla croata classe ’95 Iva Mekovec.

Sara Sorribes Tormo

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: NIKOLA MILOJEVIC (SRB)
MIGLIOR AZZURRO: GIANLUCA MAGER
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: LARA ARRUABARRENA (SPA) ex-aequo ANASTASIA GASANOVA (RUS)
MIGLIOR AZZURRA: MARTINA TREVISAN
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *