La Diritta Commedia – Canto VIII

di - 8 Settembre 2012

di Sergio Pastena

Canto VIII – Il girone dei perdaschi

ASCOLTA IL CANTO VIII

Mi ridestai di colpo in altro loco

destato da rumor di vetro rotto

mentre d’intorno s’avvampava il fuoco

 

Qual maraviglia nel passar di botto

da quei che in vita furon troppo maschi

a quei che non avean coglioni sotto.

 

“Siamo ne lo giron de li verdaschi-

chiosò Laverio per quei luoghi tetri-

ove è destino che all’arrivo caschi.

 

Quei che tu vedi ne l’ultimi metri

a un passo da agognata affermazione

facean la fine di Dorando Pietri1.

 

In vita esti marrani avean passione

di gettar via sudore e sacrifici

soltanto perchè mossi a compassione.

 

Ne lo circuito fuer pieni d’amici

che simpatia s’ingenera sicura

per chi manda vittoria a meretrici”.

 

E si moveano per la selva scura

l’anime di chi dar vittoria suole

e ognuno avea una pena duratura.

 

Frate Vilfrido2 al sorgere del sole

dovea giocar per espiar suoi mali

per settimane intiere contro Nole3

 

Jarkko, che non sapea vincer finali

giocava contro chi stea camminando

ma alfin li risultati erano eguali

 

E in ultima ragion padre Fernando4

che fu decano de’ benefattori

vidi mentre sua pena stea scontando.

 

Sotto la luce de li riflettori

colpir dovea la palla decisiva

et ogni volta la spediva fuori.

 

E cadde anima mia, di forza priva.

 

Le Note

1 Leggendario corridore italiano: dominò la maratona olimpica ma svenne a poche decine di metri dal traguardo. Si rialzò, ricadde, si rialzò ancora, con l’aiuto dei giudici arrivò al traguardo. E fu squalificato dai giudici per via dell’aiuto dei giudici

2 Jo-Wilfried Tsonga. Formidabile combattente. Leggendario combattente. Indomabile combattente. Stiamo ancora cercando di capire perché combatta, visto che alla fine le becca

3 Chi ha visto il Roland Garros capirà. Chi non lo ha visto cercasse “Djokovic Tsonga” su Google e vedesse il secondo video che esce

4 Jarkko Nieminen, il maggiore specialista di finali perse in circolazione. Ne ha vinte 2 su 12 ma l’ultima, avendola ottenuta contro Benneteau, non conta ai fini statistici

5 Caro Verdasco, è vero che alla fine Nadal l’hai battuto, ma guardati indietro e dimmi se potevamo non intitolarti il girone…

© riproduzione riservata

8 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *