Flavio Cipolla: “Grande terzo set”

di - 1 Maggio 2011


(Flavio Cipolla – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew (da Madrid)

E’ un Flavio Cipolla raggiante quello che incontriamo poche ore dopo il match vincente contro Olivier Rochus, che l’azzurro ha portato a casa col punteggio di 64 16 64. “Ho giocato proprio bene queste qualificazioni.” – esordisce Flavio.

Allora Flavio, partiamo dal match di oggi. 2 ore e 46 minuti di emozioni e bel gioco… e soprattutto una grande vittoria…
“E’ stata una partita durissima che ho giocato molto bene, soprattutto nel primo set e nella seconda parte del terzo. Rochus a tratti è stato ingiocabile ma anche io credo di aver disputato un ottimo match. Nel primo set è stata una bella lotta; sono stato bravo a recuperare da 0-40 sul 4-4 e poi a breakkare Rochus. Nel secondo lui è salito tantissimo e io sono un po’ calato, soprattutto per quanto riguarda la percentuale di prime. Sotto 0-2 nel terzo mi sono ripreso bene e alla fine l’ho spuntata.”

Sotto 0-2 nel secondo, dopo aver subito un parziale di 8 giochi a 1, hai vinto un game importantissimo..
“Credo anche io che perdendo quel game l’incontro sarebbe terminato nelle mani di Rochus, anche perché stava giocando in maniera incredibile. E’ un giocatore che mi da particolarmente fastidio, perché non soffre per nulla il mio back e ha grandissimo tocco. Nel secondo set ho vinto pochissimi punti sotto rete, mentre nel terzo, per fortuna, è stato il contrario.”

Nel terzo set, a proposito di tocco, non hai perso un punto nei pressi della rete. Anche quella è stata una chiave del match?
“Si, perché gli scambi erano molto lunghi e combattuti e spesso Rochus tentava di accorciare lo scambio, ma sulle sue palle corte ho sempre trovato punti vincenti, spesso con contro corte o passanti stretti. Nei primi due set di tocco non avevo giocato bene, poi nel terzo è cambiato tutto. Anche il servizio…”

Nel terzo set hai servito alla grande..
“Si, sul 3-3 ho avuto un inizio di crampo al quadricipite sinistro. Credevo mi avrebbe dato molto fastidio sul servizio, invece tutto d’un tratto ho cominciato a mettere in campo solo prime! Sul 4-3 e sul 5-4 ho servito benissimo, chiudendo poi tutti i punti con dei vincenti.”

Anche sulla seconda mi sei parso piuttosto sicuro oggi. Sbaglio?
“Oggi la seconda era molto sicura. Contro un ottimo giocatore come Rochus non puoi permetterti seconde morbide, perché altrimenti entra sempre con la risposta chiudendo il vincente. Oggi non l’ha potuto fare praticamente mai e questa è stata un’altra delle chiavi del match.”

Domani il sorteggio ti ha messo di fronte Roddick. Quali sono le tue sensazioni a riguardo?
“… che si poteva pescare meglio. Quest’anno mi sto qualificando spesso per i grandi tornei ma per quanto concerne i sorteggi diciamo che non sono stato fortunatissimo. Rispondere a Roddick su questi campi, che sono piuttosto veloci, non sarà facile; l’aspetto positivo è che l’americano non mi conosce.. Spero che non chieda troppo in giro (ride; ndr). A parte gli scherzi, sarà bello giocare sul centrale di Madrid…”

Grazie Flavio e in bocca al lupo per domani..
“Crepi. Un saluto agli amici di Spazio Tennis.”

NDR: Vorrei solo aggiungere, alla fine di questa intervista, che se domani Flavio Cipolla dovesse vincere contro Roddick (molto molto difficile ma non impossibile) non potrà partecipare alle pre-qualificazioni del Foro Italico. Sarebbe davvero una disdetta e gli organizzatori dovrebbero mangiarsi le mani, per una decisione (quella di tutte e 4 le wc assegnate tramite torneino) che è per lo meno discutibile.

© riproduzione riservata

7 commenti

  1. Mario Zanetti

    Che giocatore questo Cipolla , esempio mirabile di sacrificio e abnegazione,a dispetto di un fisico non aitante, se qualche altro giocatore italiano più celebrato(Fognini Bolelli etc.)avesse il 20% della sua volontà forse parleremmo di un italiano almeno fra i primi 15
    Bravo!!!!

  2. OK, sono di parte, lo ammetto. Dico che i paragoni con altri giocatori non sono calzanti perchè ogniuno è diverso ed il fantatennis non mi è fondamentalmente miai piaciuto. Però, proprio a proposito di diversità Flavio è davvero uno diverso, di più UNICO!

    Adesso saranno tutti pronti a saltare sul carro del vincitore, quando, fino a ieri, ero tutti li in fila a dirne male. Anzi, per dirla tutta, con Flavio non avevano neanche il coraggio di dirne male. Ne dicevano “malino” come si fa trattando con un debole. Proprio forse perchè in realtà DI FLAVIO NON POI DAVVERO DIRE MALE. Però tutti gli intenditori, pur non avendo nulla di intelligente da dire, lo attaccavano, da sempre, lo facevano passare per uno limitato.

    FLAVIO E’ UN GIOCATORE SUBLIME,UN RAGAZZO SENSIBILE ED EDUCATO CHE STA FINALMENTE TROVANDO LA QUADRATURA DEL SUO CERCHIO TECNICO E PERSONALE. e’ un giocatore dal carattere incredibile. Duro dietro al so atteggiamento educato, uno con 2 palle quadrate! Forse il suo carattere schivo (per chi non lo conosce bene) e la sua edicazione dai più viene scambiato per debolezza, PERCHE’ NELLO SPORT DI OGGI, TUTTO LO SPORT, SE NON SEI UNO SBRUFFONE NON VALI UN CAVOLO, se non sei arrogante nessuno ti da credito….lui sta vincendo. E’ ITALIANO CHE HA FATTO PIU’ PONTI IN STAGIONE DOPO STARACE…..me soprattutto THE BEST IS YET TO COME…….

    Si è qualificato SEMPRE quest’anno, fallendo l’appuntamento solo a Miami contro Oliviero Rochus…..oggi si è mediamente vendicato!

    Il suo errore strategico (a detta di alcuni) di non giocare i challenger prediligendo gli ATP è la dimostrazione che lui si sente giocatore da Tour e non altro! Probabilmente avrebbe fatto qualche punticino in più ma di sicuro non avrebbe fatto ciò che ha fatto: dimostrarsi UN GIOCATORE VERO!

    DAI FLAVIO

  3. zorromancino

    Che duo a Madrid. Uno che disegna il campo e fa un gioco fantastico sul campo di tennis (Chips) l’altro che ci fa rivivere le vittorie di Cipolla e non solo, usando la tastiera in modo sublime!!! Dai ragazzi ..da uno che vi conosce ..abbastanza bene e vi stima tantissimo!!!

  4. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    Ne leggerete delle belle… tra stanotte e soprattutto domani!

  5. Luca

    Aspettando l’articolo di Alessandro, io l’avevo detto che Cipolla avrebbe battuto anche Roddick.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *