Gianluigi Quinzi: “Posso giocarmela con tutti”

di - 8 Aprile 2015

Gianluigi Quinzi

da Napoli, Carlo Carnevale

Gianluigi Quinzi inizia la sua settimana napoletana come meglio non potrebbe. Onora la wild card degli organizzatori e domina 63 61 Blaz Rola, n. 107 del mondo, l’avversario con la più alta classifica mai battuto dall’azzurro in carriera.

“A Miami è stata una bellissima esperienza, al terzo m’è scappata via per poco, ero un po’ nervoso perché sono andato vicino alla vittoria. Ma da quella partita ho imparato che me la posso giocare a quel livello” racconta Quinzi, che al secondo turno affronterà Flavio Cipolla in un interessantissimo confronto generazionale.

“La testa è molto importante per me, dal punto di vista tecnico ho migliorato il servizio, la mobilità, faccio tanta atletica, voglio far venire il mio preparatore fisico con me nei tornei. Ma il lavoro principale è mentale”.

Dopo Napoli, aggiunge, giocherà “Vercelli, Torino e le qualificazioni del Challenger di Roma”. Dei giovani in rampa di lancio, conclude, “mi piace Kyrgios, perché si vede che è convintissimo dei suoi mezzi, anche se gioca contro Federer o Nadal è sempre se stesso. Spero un giorno di essere anche io così”

Guarda il video dell’intervista

© riproduzione riservata

Un commento

  1. pibla

    In effetti la cosa più importante che emerge da Miami e da Napoli è che Quinzi attualmente può giocare tornei di questo livello, contro giocatori classificati intorno alla centesima posizione mondiale e questo è già un ottimo punto di partenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *