ITF Brescia, Susanne Celik: “Contenta di essermi guadagnata i prossimi Us Open”

di - 3 Giugno 2016

Susanne-Celik-ITF-Kofu-1068

dall’inviato Michele Galoppini (@MikGaloppini)

Una grande prestazione contro Romina Oprandi ha permesso alla svedese Susanne Celik di raggiungere la semifinale degli Internazionali Femminili di Tennis di Brescia, dopo la splendida settimana di Grado dove aveva raggiunto la finale del torneo. La Celik, a ridosso delle prime 200 al mondo della classifica live, ha espresso anche oggi un gioco molto divertente e molto efficace, che alterna a soluzioni potenti e piatte variazioni eleganti e di ottima qualità e tante palle corte. Una giocatrice completa che fa del suo poderoso dritto la sua arma principale e che anche oggi ha messo alle corde Romina Oprandi. La vittoria è arrivata per ritiro (7-6 4-1 ritiro), ma ciò nulla toglie alla prestazione della Celik. Ecco l’intervista post-match concessa ai microfoni di SpazioTennis.

Hai vinto un match molto tosto oggi, soprattutto il primo set. Qual è la tua valutazione e quali credi siano state le chiavi per vincere?
“Ho affrontato la Oprandi la scorsa settimana a Grado, credo fosse il secondo turno, ed abbiamo giocato per più di tre ore. Le avevo annullato anche 5 match point prima di vincere. Quindi sapevo cosa aspettarmi oggi: lei è una giocatrice molto talentuosa, con un’ottima mano, inoltre ha una lunga esperienza alle spalle ed è già stata al top delle classifiche. Mi aspettavo un match duro e lo è stato. Da parte mia ho cercato di fare il mio gioco, restare concentrata e combattere su ogni palla. Credo che alla fine abbia funzionato [risata].”

Hai affrontato una giocatrice che fa della palla corta uno dei suoi colpi migliori e più efficaci. E tu oggi l’hai battuta anche grazie a tante palle corte ancora migliori. È un colpo che ti piace particolarmente giocare?
“Sì è un colpo che mi piace molto, così come mi piace mettere nel mio gioco un sacco di variazioni. Credo che il mio gioco si adatti bene al suo, a dir la verità probabilmente giochiamo più o meno lo stesso tennis. Probabilmente lei fa anche più dropshot di quanti ne faccia io, ma lei è una grande, un’ottima fonte di ispirazione per me. E sono contenta di aver giocato nuovamente così bene oggi.”

Grazie ai risultati delle ultime due settimane ti sei assicurata il tuo nuovo best ranking, mal che vada sarai 208esima da lunedì. Quali sono i prossimi obiettivi ora che la top200 è vicina?
“Son molto contenta, anche perché partivo dalla 230esima posizione circa prima di queste settimane. Essere così vicina alla top200 fa della top200 un primo obiettivo molto importante per me. Dopotutto può sembrare un piccolo obiettivo, ma è uno step indispensabile per puntare a quello a cui per ora punto, cioè la top100. Sono molto contenta che le cose stiano andando per il meglio. Ora sicuramente punto ad essere parte dello Us Open ad agosto, un sogno che è tale per tutte le giocatrici e che sono contenta di aver praticamente quasi raggiunto.”

Ultima domanda: finale a Grado la scorsa settimana, almeno semifinale ora a Brescia. Giocare in Italia sembra ti piaccia.
“Assolutamente sì [sorriso]. Sono stata qui a Brescia anche l’anno scorso ma purtroppo persi al primo turno, ma ero davvero contenta di poterci tornare anche quest’anno: l’organizzazione è davvero di ottima qualità e l’Italia è un luogo davvero molto bello dove giocare.”

© riproduzione riservata

2 commenti

  1. Pingback: Susanne Celik - Page 3 - TennisForum.com

  2. Pingback: Diario di bordo da Brescia – sabato: Karin Knapp in finale! E poi il diluvio… | SPAZIO TENNISSPAZIO TENNIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *