La svolta caucasica di Corinna: “Sto crescendo mentalmente, mi diverto e lotto..”

di - 13 Ottobre 2007

Corinna Dentoni

Corinna Dentoni è da anni considerata una delle più grandi promesse del tennis nostrano, anche se negli ultimi mesi qualcuno aveva cominciato a storcere il naso vista la mancanza di risultati di rilievo. Corinna e il suo entourage hanno rischiato: due tornei nella lontana Georgia per provare a cambiare rotta.. e la svolta è arrivata, la svolta caucasica di Corinna… perché proprio sulle rive del Mar Nero la giovane di Carrara ha forse dato la giusta direzione alla propria carriera.

Due tornei da 25.000$, una vittoria e una finale, hanno consentito alla 18enne italiana di entrare tra le prime 260 giocatrici del mondo; un grande risultato se pensiamo come era iniziata la stagione 2007: “Eh si, pensare che ad inizio anno ero costretta a giocare addirittura le qualificazioni nei tornei da 10.000$ e adesso invece entro direttamente in tabellone nei 25.000$.. Sono molto contente di questi risultati in Georgia, terra che tra l’altro mi ha sorpreso positivamente. Inizialmente ero tibutante ad andarci, preferendo magari tornei in Italia in luoghi decisamente più invitanti e facili da raggiungere. Ma alla fine, anche grazie ad un nuovo accompagnatore, mi sono divertita. Movida? No quella magari no, ma soprattutto il secondo torneo si giocava in un bellissimo posto sul Mar Nero, da consigliare per le vacanze.

Questi tornei segnano un passo importante a livello mentale per Corinna: “Si è vero, e sappiamo quanto conti la testa nel tennis. Sapevo di avere il livello per giocare questi tornei, ma mi mancava qualcosa. Sotto il profilo mentale però sono migliorata molto e adesso in campo mi diverto e lotto!

L’obiettivo di fine anno per la Dentoni sarà raggiungere una posizione tale da permetterle la partecipazione alle qualificazioni degli Australian Open: “Sono un po’ stanca ma ci vuole un ultimo sforzo. Ora sono numero 260 circa e per entrare in Australia devo essere tra le 230-240; se fossi 230 sarei sicura di entrare. La mia maestra vorrebbe che io andassi a giocare dei tornei in Cina, ora vedremo il da farsi

L’anno prossimo potrebbe essere l’anno della definitiva ascesa di Corinna Dentoni nel tennis che conta: “Eh si, finalmente gli obiettivi sono cambiati e spero che il prossimo anno vada ancora meglio….

Intervista realizzata per Ho Scelto lo Sport su Nuova Spazio Radio da Alessandro Nizegorodcew e Matteo Torrioli

© riproduzione riservata

2 commenti

  1. roberto

    Corinna ha soprattutto una grande testa da tennis. Notevole senso geometrico, gran concentrazione, ottima intelligenza tattica. Tecnicamente ha due buoni fondamentali, sta finalmente sistemando il servizio e si muove bene sul campo. A mio avviso però deve ancora migliorare parecchio a livello fisico. Per stare tra le prime 100 deve mettere su qualche chilo di muscoli, i suoi colpi sono ancora un po’ leggeri per fare partita pari con le top 100.

  2. admin
    Autore

    Pienamente d’accordo con te. In particolare il discorso del senso geometrico. In effetti Corinna disegna il campo molto bene e quando riesce in questo modo a far correre le avversarie senza doversi spostare molto, può sfiancarne molte. Non a caso il suo vecchio maestro la paragonava, con le debite proporzioni, a martina Hingis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *