Lorenzo Giustino: “Ora mi alleno a Milano con Marcelo Charpentier”

di - 1 Febbraio 2010

Lorenzo Giustino
(Lorenzo Giustino – Foto Nizegorodcew – Itf Roma Real 2009)

Lorenzo Giustino è uno dei giovani azzurri da seguire con attenzione in questo 2010. Lorenzo, classe 1991 e già campione italiano under 14, ha cambiato guida tecnica e da inizio ottobre è tornato in Italia, precisamente a Giussano, alla corte di Marcelo Charpentier. Il giovane azzurro, numero 1160 Atp, ha dunque abbandonato Barcellona, dove era seguito da Albert Torras, ex coach di Albert Montanes. Abbiamo chiesto a Lorenzo Giustino i suoi obiettivi per il 2010..

Allora Lorenzo, raccontaci prima di tutto il tuo 2009. Che stagione è stata?
Il 2009 è stato un anno di transizione, durante il quale ho dovuto affrontare problematiche di varia natura, in particolare di difficoltà di gestione. Devo però dire che è stato anche molto positivo, perché ho trovato nel mio nuovo coach Marcelo Charpentier una persona speciale che mi aiuterà.

Come è andata la preparazione?
E’ stata lunga ma è stata molto positiva. Ho lavorato su alcuni aspetti tecnici per quanto riguarda diritto e rovescio, ma ho soprattutto modificato il servizio. In più sono migliorato molto dal punto di vista mentale. Adesso vedo tutto sotto un’altra luce e mi sento cresciuto “di testa”..

Cosa puoi dirci di questo inizio di stagione?
Ora sono in Marocco per i primi futures della stagione. Per il resto ancora non so, è il mio coach ad avere in mano la programmazione.

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2010?
Non ho obiettivi in termini di classifica. I miei obiettivi sono a livello emotivo. Devo riuscire a lasciarmi andare di più, a stare più tranquillo in campo..

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *