Camozzi Open, favoriti avanti tutta

di - 18 Giugno 2016

Tadeusz Kruszelnicki

Fabian Mazzei è abituato a lottare, anche quando le condizioni non sono delle più favorevoli. Così il bolognese di Active Sport si è reso protagonista di una giornata tutta grinta e cuore nel Camozzi Open, il torneo internazionale di tennis in carrozzina ospitato dal Forza e Costanza di Brescia. Sulla terra di via Signorini, l’azzurro non si è presentato al top della forma per via di un’indisposizione che dura da un paio di giorni. Eppure è riuscito ad avere la meglio prima su Mario Cabras, poi su Luca Spano, battuto con qualche difficoltà nel primo parziale. “Con Active – ha spiegato – vivo una bella avventura che prosegue ormai da tre anni, e che ha regalato a entrambi delle grandi soddisfazioni, oltre a numerosi titoli italiani. Questo torneo per me è particolare, è un po’ come giocare in casa, e ci tengo a dare il massimo in ogni circostanza”. Per Fabian questo è un anno speciale, perché l’emiliano andrà a giocare a settembre, sui campi di Rio, la sua quinta Paralimpiade. “Significa stare vent’anni ad alto livello – continua Mazzei – e già questo è un risultato di cui sono orgoglioso. Una volta in Brasile, l’obiettivo è rendere al massimo delle mie possibilità, anche se la preparazione passerà attraverso tornei su terra, mentre a Rio si giocherà sul cemento”.

Mazzei troverà domani in semifinale il polacco Kruszelnicki, primo favorito, che ha lasciato un solo game nei quarti all’altoatesino Ivan Tratter. Nella sezione inferiore del tabellone, bella affermazione per il bresciano Silviu Culea, capace di piegare nell’ordine il connazionale Curioni (6-0 6-1) e il russo Shevchik (6-2 6-4). Il prossimo avversario, però, è di quelli decisamente ostici: si tratta di Martin Legner, l’austriaco che non ha lasciato scampo all’azzurro Moretto, e che punta deciso almeno all’ultimo atto. Tra le ragazze, finale tutta tricolore con Giulia Capocci e Stefania Galletti, teste di serie numero 1 e numero 2. L’obiettivo della prima, toscana di Arezzo, è togliere lo scettro alla piemontese, detentrice del titolo. Domani a partire dalle 9.30 le semifinali maschili, seguite dal match decisivo femminile e, nel pomeriggio, dai doppi. Domenica mattina l’ultimo atto maschile, sempre con ingresso gratuito.

Risultati

Maschile, ottavi: Kruszelnicki (Pol) b. Gnani 6-0 6-0, Tratter b. Cancelli 6-0 6-0, Mazzei b. Cabras 6-0 6-0, Spano b. Mancuso 6-0 6-1, Shevchik (Rus) b. M. Amadori 4-6 6-2 6-3, Culea b. Curioni 6-0 6-1, Moretto b. Riccardi 6-4 6-3, Legner (Aut) b. Miele 6-0 6-0. Quarti: Kruszelnicki (Pol) b. Tratter 6-1 6-0, Mazzei b. Spano 6-4 6-1, Culea b. Shevchik (Rus) 6-2 6-4, Legner (Aut) b. Moretto 6-1 6-0.

Femminile, quarti: Capocci b. Boldi 6-0 6-1, Buob (Sui) b. Ricci 6-0 6-0, Morotti b. Quassinti 6-1 6-2, Galletti b. Bertola 6-1 6-0. Semifinali: Capocci b. Buob (Sui) 6-4 6-4, Galletti b. Morotti 6-3 6-1.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *