Città di Sondrio: da domani la quarta edizione

di - 10 Marzo 2017

I giocatori iniziano ad arrivare, per prendere confidenza con le condizioni di gioco del TenniSporting Club Sondrio, e sabato mattina alle 9 si parte. La quarta edizione del Futures Città di Sondrio scalda i motori, con un montepremi nuovamente portato a 15 mila dollari e un elenco di partecipanti di livello mai così elevato. Ci sono i tre grandi protagonisti della scorsa edizione: il campione in carica Markus Eriksson, il finalista Marcin Gawron e il migliore degli italiani Alessandro Bega, peraltro atteso in Valtellina dopo l’ottimo risultato di questa settimana al Futures di Basiglio (Milano 3), dove disputerà domani la finale. Ma ci sono anche tanti altri potenziali protagonisti, dalla prima testa di serie Salvatore Caruso all’ex top-100 tedesco Cedrik-Marcel Stebe, più lo svizzero Yann Marti, il gigante francese Albano Olivetti e altri otto italiani entrati di diritto nel tabellone principale. In tutto sono 14 gli azzurri già sicuri di un posto, visto che ne sono entrati altri quattro grazie alle wild card. La Federazione Italiana Tennis ha invitato l’emiliano Andrea Guerrieri e il calabrese Corrado Summaria, due dei migliori azzurri della classe 1998, mentre le due wild card a disposizione degli organizzatori sono andate al 17enne pisano Carlo Donato e al padrone di casa Filippo Schena, 23enne di Sondrio sempre presente nelle tre edizioni passate. Saranno tutti in gara da lunedì, ma sul ‘veloce’ lombardo si farà sul serio già con le qualificazioni, e non è detto che il possibile protagonista non possa uscire proprio da lì.

Il format del torneo cadetto sarà lo stesso degli anni scorsi: 32 giocatori e due match da vincere fra sabato e domenica, per conquistare uno degli ultimi otto posti liberi per il main draw. Anche nelle qualificazioni occhi puntati su numerosi italiani, guidati da quel Gianluca Di Nicola che, nel 2016, arrivò ai quarti di finale. Per le “quali” il club ospitante ha concesso ai milanesi Alessandro Petrone (752 Atp) e Mattia Rossi due delle quattro wild card a propria disposizione, mentre la Fit ha invitato Giovanni Fonio e il giovanissimo Federico Arnaboldi. Classe 2000 e cugino di Andrea, top-300 Atp, il sedicenne di Cantù è uno dei prospetti più interessanti per il futuro del tennis tricolore, come dimostrato dai successi dello scorso anno nei campionati italiani under 16 e soprattutto al prestigioso Torneo Avvenire di Milano. In più, nella nuova stagione Arnaboldi ha già raggiunto quattro finali nei tornei Itf under 18, vincendo l’ultima la scorsa settimana in Norvegia, a testimonianza di un livello che si fa sempre più interessante. Al Futures di Sondrio la sua quarta apparizione di sempre nel circuito dei grandi, per capire se malgrado la giovane età sia già pronto per meritare l’ingresso nella classifica Atp. Gli appassionati di Sondrio lo potranno scoprire in anteprima.

L’ENTRY LIST UFFICIALE (al 10 marzo 2017)

Salvatore Caruso (Ita, 235), Petr Michnev (Cze, 288), Alessandro Bega (Ita, 312), Cedrik-Marcel Stebe (Ger, 343), Yann Marti (Sui, 356), Albano Olivetti (Ita, 366), Walter Trusendi (Ita, 392), Matteo Viola (Ita, 422), Niels Lootsma (Ned, 440), Lorenzo Frigerio (Ita, 443), Markus Eriksson (Swe, 468), Riccardo Bonadio (Ita, 501), Patrick Rosenholm (Swe, 535), Antonio Massara (Ita, 536), Adelchi Virgili (Ita, 553), Francesco Vilardo (Ita, 582), Andrea Vavassori (Ita, 592), Marcin Gawron (Pol, 644), Elmar Ejupovic (Ger, 654), Christoph Negritu (Ger, 672). Alternates: Gianluca Di Nicola (Ita, 683), Ilija Vucic (Srb, 686), Luca Pancaldi (Ita, 714), Giorgio Ricca (Ita, 838).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *