Ift Bagnatica, avanti Matteucci e Chiesa

di - 28 Agosto 2017
Alice Matteucci (foto San Marco)

Nel 2012, a soli 20 anni, batteva Simona Halep all’Australian Open e Garbine Muguruza in un torneo Itf in Francia, rifilava un 6-0 all’attuale numero uno del mondo Karolina Pliskova e strappava un set a Venus Williams, iniziando la scalata che l’anno successivo l’avrebbe portata al numero 59 della classifica mondiale, con una finale al Wta di Bogotà (Colombia). Oggi, invece, l’argentina Paula Ormaechea è una delle protagoniste del Trofeo Cpz, solamente il suo quarto torneo del 2017, dopo otto mesi di stop per un’operazione al polso sinistro (dovuta alla rottura di un legamento) che l’ha fatta precipitare al numero 575 Wta. Una classifica che nell’Itf da 25 mila dollari di montepremi del Tc Bagnatica l’ha obbligata addirittura a giocare le qualificazioni, una passeggiata per una che sulla terra battuta ha raggiunto due volte il terzo turno al Roland Garros. Le ha superate cedendo due game in due incontri, e all’esordio nel tabellone principale ha battuto per 7-6 6-1 l’altra qualificata Lisa Vallone, conquistando il secondo turno. Lo stop le ha fatto perdere fiducia e condizione, e il tennis dei tempi d’oro va a corrente alternata, ma il carattere è sempre da campionessa. Se n’è accorta la Vallone: la tennista di Chieti ha assaporato l’impresa per tutto il primo set, comandando sin dall’inizio, ma quando la palla ha iniziato a scottare è stata l’ex numero uno d’Argentina a fare la differenza. La 24enne di Sunchales, ben riconoscibile per l’abitudine di giocare con degli occhiali da sole da competizione, ha cancellato un set-point sul 3-5, ha stretto i denti quando ha perso di nuovo la battuta sul 5-5 e l’ha spuntata per 7-3 al tie-break, prima di dilagare nel secondo set e chiudere dopo 1 ora e 41 minuti di gioco.

Al secondo turno la sudamericana se la vedrà con Deborah Chiesa. Dopo l’esplosione di popolarità per aver posato senza veli per il famoso “body issue” di Espn, per la Ormaechea è dunque giunta l’ora di riconquistare un posto di primo piano anche sul campo da tennis, e il Trofeo Cpz potrebbe essere l’occasione giusta. Insieme a lei, nel lunedì di Bagnatica hanno centrato il secondo turno anche l’austriaca Julia Grabher, quarta testa di serie e a segno per 7-6 6-1 contro la brasiliana Laura Pigossi, e Alice Matteucci, che l’ha spuntata su Martina Colmegna nel derby tricolore che ha aperto il programma del Campo Centrale. Il buon periodo di forma della brianzola, capace otto giorni fa a Cuneo di vincere il suo primo titolo internazionale, suggeriva un match apertissimo, e lo è stato molto più di quanto dica il 7-5 6-0 finale. Decisivo un primo set lungo oltre un’ora e un quarto: la Matteucci è scappata sul 5-3, la rivale l’ha ripresa sul 5-5 e sembrava prossima al sorpasso, invece da quel momento non ha più vinto nemmeno un game.

Nell’ultimo incontro di giornata del Trofeo Cpz di Bagnatica, ottima partenza per Deborah Chiesa, l’unica italiana ad accompagnare la grande favorita Martina Trevisan nell’elenco delle otto testa di serie. La 21enne trentina, protagonista di un’ottima estate che l’ha portata fra le prime 300 giocatrici del ranking Wta, ha risolto senza problemi il duello con la britannica Amanda Carreras, sconfitta con il punteggio di 6-2 6-2 in un’ora e 13 minuti di gioco. In precedenza era arrivato il comodo successo della belga Kimberley Zimmermann, a segno per 6-1 6-0 sulla qualificata spagnola Alba Carrillo Marin. Martedì al Tennis Club Bagnatica sono in programma ben dieci incontri di primo turno, con in campo otto italiane e tutte le favorite, eccetto Martina Trevisan, che esordirà mercoledì. Il programma scatta alle 10 sui entrambi i campi, non prima delle 19 il derby Scala-Brianti. L’ingresso ai campi di via Portico sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione. Più informazioni sul sito www.itfbagnatica.it.
TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA
Singolare. Primo turno: Matteucci (Ita) b. Colmegna (Ita) 7-5 6-0, Grabher (Aut) b. Pigossi (Bra) 7-6 6-1, Ormaechea (Arg) b. Vallone (Ita) 7-6 6-1, Zimmermann (Bel) b. Carrillo Marin (Esp) 6-1 6-0, Chiesa (Ita) b. Carreras (Gbr) 6-2 6-2. Doppio. Primo turno: Fermi/Urso (Ita) b. Marfutina/Ayzatulina (Rus) ritiro, Grymalska/Sabino (Ita/Sui) b. Balducci/Scala (Ita) 6-1 6-1, Grabher/Stokke (Aut/Nor) b. Giovine/Kordolaimi (Ita/Gre) 6-2 6-4, Orlova/Ormaechea (Rus/Arg) b. Bonometti/Giavazzi (Ita) 6-1 6-3, Marchetti/Matteucci (Ita) b. Bordo/Vallone (Ita) 6-2 6-0.
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *