ITF: Caruana soffre ma raggiunge i quarti, in campo femminile bene Grymalska

di - 18 Aprile 2019
Anastasia Grymalska - foto GAME

Altra giornata ricca di impegni per il tennis azzurro a livello ITF. Come di consueto in questo periodo foltissima presenza azzurra nel 25.000 di Santa Margherita di Pula. Oggi nell’ITF sardo, infatti, sono scesi in campo ben dieci italiani, fra maschile e femminile, impegnati nei loro match di secondo turno. Uno dei match più interessanti di giornata sicuramente era il derby fra i giovanissimi Gabriele Bosio (classe 2000), in tabellone grazie ad una WC, e il classe 98 Giovanni Fonio. A prevalere, con lo score di 6-3 6-2, è stato il ventenne novarese, numero 497 del ranking ATP.  Al prossimo turno Fonio affronterà il vincente del match fra il francese Laurent Lokoli e la testa di serie numero 1 del torneo Jan Satral. L’altro derby di giornata, in campo maschile, ha visto come protagonisti altri due giovani: il classe ’99 Samuele Ramazzotti, in tabellone grazie ad una WC e il classe ’97 Luca Giacomini. A prevalere questa volta è stato il “meno” giovane che ha trionfato, in rimonta, col seguente punteggio: 2-6 7-5 6-4. Il ventenne marchigiano ai quarti di finale sfiderà il vincente del match fra il brasiliano Wilson Leite e il britannico Toby Martin, entrambi provenienti dalle qualificazioni. Vittoria anche per la testa di serie numero 3 questa settimana a Pula, ossia Liam Caruana. Il classe ’98 romano, come al primo turno, soffre ma alla fine batte il suo avversario odierno, ossia David Pichler con lo score di 6-3 3-6 6-3 ed approda in quarti di finale, dove sfiderà lo svedese Christian Lindell. Sconfitta, invece, per la testa di serie numero 2 del torneo sardo, ossia Enrico Dalla Valle che ha racimolato appena 4 games (6-3 6-1) contro il giovanissimo francese Hugo Gaston. In campo femminile in programma un solo derby al secondo turno, quello fra la qualificata Lucrezia Stefanini e la testa di serie numero 7 Anastasia Grymalska. A prevalere è stata quest’ultima con lo score di 6-2 6-3. La Grymalska, unica italiana ai quarti questa settimana, ora sfiderà la giocatrice del Liechtsteinen Kathinka Von Deichmann, terza testa di serie. Sconfitte, invece, per le altre due azzurre, ossia la qualificata Federica Bilardo e Federica Di Sarra. La prima è stata sconfitta con un netto 6-1 6-3 dall’austriaca Barbara Haas, quarta testa di serie del tabellone. La Di Sarra ha, invece, perso 7-6(4) 7-5 dalla spagnola Olga Saez Larra, testa di serie numero 8.

Giungono, invece, buone notizie dal 15.000 di Cancun, dove era impegnato Lorenzo Frigerio. Il classe ’89 lombardo, testa di serie numero 6 del torneo, ha infatti raggiunto i quarti nel torneo messicano. L’azzurro ha sconfitto al secondo turno l’irlandese Julian Bradley, proveniente dalle qualificazioni,  in due set (6-4 6-2) ed al prossimo turno affronterà il vincente del match fra il LL australiano Cameron Green e il qualificato peruviano Jorge Brian Panta.

Una vittoria e una sconfitta: questo l’esito giornaliero per il tennis azzurro all’ITF di Tabarka. La vittoria è di Alessandro Coppini che raggiunge i quarti nel torneo tunisino. L’azzurro, in tabellone grazie ad una wild card, ha sconfitto nel suo match di secondo turno il francese Ronan Joncour con un doppio 6-4. Il classe ’98 milanese ora troverà sul suo percorso il belga Maxime Pauwels. Sconfitta, invece, piuttosto netta per Jacopo Berrettini, testa di serie numero 2 del torneo, battuto 6-4 6-2 dal francese Maxime Hamou, ex 211 ATP.

Sconfitta netta anche per Manfred Fellin, impegnato al secondo turno del 15.000 del Cairo. L’azzurro è stato, infatti, battuto con un perentorio 6-1 6-2 dal tedesco Kai Wehnelt, quinta testa di serie del torneo.

Infine esito positivo, invece, dall’ITF di Shymkent, dove era impegnato Fabrizio Ornago, testa di serie numero 5. Il classe ’92 nativo di Gorgonzola ha, infatti, vinto un’autentica battaglia (7-6 5-7 7-6) al secondo turno con il kazako Timofei Skatov, in tabellone grazie ad una WC. L’azzurro dopo questa splendida vittoria, ai quarti di finale si troverà di fronte la terza testa di serie del tabellone, ossia il russo Alen Avidzba.

 

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *