ITF ChiassOpen: campi nuovi di zecca ed entry list al top per la 7a edizione

di - 3 Aprile 2017
Taglio del nastro ChiassOpen 2017 - Foto Michele Galoppini

Cielo azzurro, sole e tanti appassionati hanno fatto da cornice alla giornata di inaugurazione della stagione estiva al TC Chiasso, che anche quest’anno sarà protagonista a livello internazionale con la 7a edizione del torneo ITF ChiassOpen, di categoria $25.000, dal 17 al 23 aprile (con le qualificazioni dal 15 aprile).

Sono accorsi numerosi alla giornata con protagonista la presentazione della competizione internazionale che anche quest’anno sarà al via sui 5 campi outdoor in terra rossa della cittadina ticinese, a pochi metri con il confine italiano. Una giornata che peraltro ha coinvolto attivamente gli appassionati accorsi, che hanno avuto anche la possibilità di calcare, quasi in esclusiva, i campi nuovi di zecca in Red Plus, completamente rifatti grazie all’intervento massiccio del Comune di Chiasso, rappresentato per l’occasione dal sindaco Bruno Arrigoni e dal Dicastero dello Sport e del Tempo Libero della cittadina rappresentato da Davide Lurati: “Chiasso è una realtà molto importante per lo sport svizzero e noi come Amministrazione Comunale stiamo cercando, anno dopo anno, di completare la rimodernizzazione delle strutture presenti sul territorio,” hanno esordito nel loro intervento. “Con quasi 5 milioni di Franchi in investimenti, abbiamo già messo mano ai campi da calcio, alle piscine coperte, al palaghiaccio e non poteva essere il turno anche di questo importante circolo. Abbiamo investito in maniera massiccia sul rifacimento dei campi, ma anche sulla rimodernizzazione delle strutture interne di questo fiore all’occhiello di Chiasso. Il nostro obiettivo con questi investimenti è quello di confermare Chiasso una Città dello Sport con strutture sempre all’avanguardia, una città ricca di servizi per i suoi cittadini e sempre rivolta alla crescita delle nuove generazioni.

Felice dei tanti cambiamenti apportati al TC Chiasso anche la presidentessa del circolo Anna Ceracchini: “Il TC Chiasso quest’anno è cambiato profondamente a partire dal completo rifacimento dei 5 campi esterni in terra rossa, per il quale il Comune di Chiasso ci ha dato un corposo supporto. Abbiamo scelto Red Plus invece della tipica terra rossa, che ci porta diversi benefici sia di gioco che di manutenzione e ci permette di allungare la stagione outdoor. E non possiamo dimenticare la ristrutturazione delle strutture interne nonché il cambio di gestione del bar-ristorante, che già si è reso protagonista oggi nell’allietarci con un lauto ed abbondante rinfresco, ciliegina sulla torta della giornata di inaugurazione appena vissuta.

Sui nuovi campi, rivelatisi molto più regolari nel rimbalzo della pallina, saranno diverse le tenniste di alto livello a combattersi il trofeo finale del ChiassOpen, come ci rivela il direttore del torneo, Matteo Mangiacavalli, che entry list alla mano ci parla della nuova edizione in arrivo. “Siamo stati fortunati ma anche bravi a studiarci i calendari ed a muoverci prima di altri tornei, e la settimana che abbiamo scelto dovrebbe tenere alto il livello della entry list, poiché in Europa a parte noi c’è solo il $25.000 di Santa Margherita di Pula e soprattutto non ci sono WTA in calendario perché è settimana di FedCup. Inoltre è la settimana dopo Pasqua e sfruttando le vacanze pasquali speriamo di avere tanto pubblico a supporto delle giocatrici e dello spettacolo,” ha esordito orgoglioso.

Parlando della lista giocatrici ha poi aggiunto: “Ci sarà sicuramente la campionessa uscente Isabella Shinikova, e ci saranno diverse svizzere come Amra Sadikovic, Jil Teichmann, Conny Perrin e Rebeka Masarova, vincitrice del Roland Garros Juniores 2016 e numero 1 delle classifiche under 18, che proprio qui a Chiasso lo scorso anno conquistò alcuni punti, tra i suoi primi a livello WTA. Tra le emergenti ci aspettiamo anche Leonie Kueng e Simona Waltert. Importante per noi è anche promuovere il tennis locale e quindi speriamo di avere diverse ragazze ticinesi: l’anno scorso ne avevamo 5 e speriamo di ripeterci quest’anno con Susan Bandecchi, Kim Fontana e Katerina Tsygourova, che oggi era qui come guest star. Inoltre, è importante avere anche delle rappresentanti italiane, vista la vicinanza con il territorio italiano: al momento diverse azzurre ci hanno scelto, tra tutte Jasmine Paolini, Jessica Pieri e Georgia Brescia.

Mentre sul campo centrale il pubblico, racchette alla mano, si è lanciato nella sfida con Diamante, una delle macchine sparapalle più avanzate al mondo, controllata da un’altra importante guest star della giornata, Claudio Mezzadri (ex top30 ATP, nonché capitano di Davis Cup per la Svizzera nel 1999, fautore dell’esordio in Davis di un Roger Federer solo 17enne), è terminata la conferenza stampa di presentazione, con le ultime dichiarazioni delle due figure principali della manifestazione, Mangiacavalli e la Ceracchini: “Quest’anno abbiamo trovato due main sponsor, che ci hanno dato fiducia ed hanno scelto di supportarci non solo nella settimana del torneo ma anche tutto l’anno. Parliamo del concessionario BMW e Mini Rolando Agustoni, che peraltro ci fornisce anche tutto il necessario per la transportation, e della Banca CIC. Per noi è sempre importante e chiave avere il supporto di sponsor locali e ticinesi, un legame con il territorio, un supporto reale e concreto da realtà molto vicine a noi e che possono partecipare attivamente alla vita del torneo e del TC Chiasso.

“La sfida più grande per noi quest’anno è stata quella di alzare il livello dell’anno scorso, quando si è svolta l’edizione per noi di maggior successo sotto tanti punti di vista,” hanno poi proseguito. “Abbiamo lavorato molto, a partire dai campi nuovi fino all’immagine stessa del torneo, più moderna, più accattivante. Ma l’obiettivo è sempre lo stesso: far felici le ragazze che scelgono il ChiassOpen e tutti coloro che vengono qui per aiutarci, lavorare e seguire le partite dagli spalti.”

A chiusura, un ulteriore elemento di orgoglio per il tennis club ticinese, poiché il TC Chiasso, al femminile, è tornato nella massima divisione nazionale, il torneo Interclub LNA. “Non solo siamo tornati ma abbiamo obiettivi importanti,” hanno dichiarato a chiosa Mangiacavalli e la Ceracchini. “Saremo rappresentati da Karin Kennel, Nina Stadler, Leonie Kueng, Lisa Kueng e soprattutto Amanda Carreras, finalista nel ChiassOpen lo scorso anno e top300 del ranking. Stiamo contrattando anche con un’altra spagnola ex top100 del ranking WTA. Insomma, la squadra capitanata di Pedro Tricerri può già tornare al titolo nazionale ad agosto.

-.-.-.-

Entry list per il tabellone principale: Danka Kovinic (78), Su-Wei Hsieh (98), Isabella Shinikova (145), Tamara Korpatsch (149), Tara Moore (154), Dalma Galfi (156), Lesley Kerkhove (165), Cindy Burger (168), Quirine Lemoine (171), Tereza Smitkova (173), Barbara Haas (174), Viktoria Kuzmova (176), Amra Sadikovic (180), Lina Gjorcheska (192), Viktoria Kamenskaya (197), Conny Perrin (202), Jil Teichmann (211), Amandine Hesse (212), Jasmine Paolini (214), Katarzyna Piter (217)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *