VII torneo internazionale di Roma All Round: Day 2

di - 11 Aprile 2016

All Round

di Luca Fiorino (@LucaFiorino24)

È terminata la seconda giornata del VII torneo internazionale di Roma All Round, torneo senior internazionale organizzato dall’ITF sui campi in terra rossa dell’omonimo circolo di Roma. Anche oggi una giornata di sole con tanti appassionati, soprattutto soci, ad assistere agli incontri. L’inizio dei primi match, previsto per le ore 10:00, non ha subito alcuna variazione d’orario ed il programma è proseguito dunque senza problemi. Quest’oggi erano previsti, sui quattro campi dell’All Round, ben 20 partite divise tra 5 categorie (senza contare i successivi walkover): over 35, 40, 45, 50, 55 maschile. Si dovrà aspettare ancora un po’ invece prima di vedere i veri veterani della manifestazione (+60, 65 e 70) e le donne impegnate nei +40 e +50.

Nella categoria over 40 ha aperto i battenti, sul campo centrale con tribuna, Andrea Caldarelli opposto a Nicolas Rode. Decisamente troppo elevato il livello di gioco della testa di serie numero uno che ha inflitto un sonoro doppio 6-0 al rivale francese. D’altronde non dimentichiamo che il tennista azzurro aveva trionfato nella passata edizione mostrando grande solidità da fondocampo. Visto il promettente avvio vorrà sicuramente ripetersi anche quest’anno. Nella medesima categoria fanno valere il loro status di teste di serie Stefano Tavazzani, finalista la scorsa stagione proprio contro Caldarelli, e Yannick Skender vincitori rispettivamente contro Matteo Ruscio e Luigi Montesanto in due set. A completare il quadro il trionfo di Lucio Di Loreto per 6-2 6-3 su Luca D’Amario.

Solamente due invece i match tra i +35: Flavio Cardoni ha avuto la meglio su Edoardo Guzzetti con il punteggio di 6-2 6-3 mentre Paolo Nicodemo ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per sbarazzarsi del suo avversario, Karsten Windler, sconfiggendolo in tre set. Patrick Kraft invece ha approfittato dell’assenza del macedone Lazar Micev, seconda testa di serie, per avanzare al turno successivo.

Spicca tra gli over 45 la vittoria di Mauro Colangelo su Marco Bertoncini per 6-7(4) 6-0 6-2. La testa di serie numero uno fatica a trovare le giuste contromisure al mancino del suo avversario, tanto da perdere il primo parziale al tie-break. Nei successivi due set sale di livello Colangelo che, complice anche un calo psicofisico di Bertoncini, si aggiudica l’incontro e il prossimo match di semifinale.

Tanti interessanti incontri anche nella categoria over 50. Esce con un risultato decisamente a sorpresa Tony Morgan, tennista neozelandese ieri protagonista di un buon match e oggi apparso totalmente fuori forma. A batterlo ci ha pensato Andrea Ciucci, così regolare e superiore col suo gioco da lasciargli appena un game in tutto. Ancora bene Massimiliano Pace seppur con qualche difficoltà in più rispetto a ieri, Massimiliano Gatti e Michele Fioroni. Fuori il russo Timofey Vostrikov per mano di un inarrestabile Giorgio Bartolucci, abile ad estromettere la testa di serie numero 5 con un doppio 6-1. Abbandona il torneo un’altra testa di serie, Paolo Pulera, sconfitto da Fabrizio Gherardi col punteggio di 2-6 1-6.

Nella categoria over 55 prosegue l’uscita di scena dei tanti stranieri in tabellone. Dice addio al torneo quest’anno il finlandese Heikki Kettunen, demolito da Alessandro Prudente in due set. Prosegue il proprio cammino senza intoppi Alessio Frontespezi, favorito numero uno della categoria, bravo ad impartire un duplice 6-3 a Sergio Tommasi. Accedono ai quarti di finale anche Dario Roscioli e Arturo Pisarra, vincitori rispettivamente su Gianfranco Cantoni e Matteo Ursino. In uno dei match più avvincenti di giornata esce al termine di una partita al cardiopalmo la testa di serie numero 3, Marco Bonaiuti. Quest’ultimo è stato battuto da un superlativo Giampiero Ciri che si è aggiudicato l’incontro col rocambolesco punteggio di 2-6 7-6(5) 6-4.

La manifestazione entra nel vivo e lo spettacolo aumenta di giorno in giorno. Continuate a seguirci per rimanere sempre aggiornati sui risultati e sui protagonisti del torneo.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *