Federica Bilardo e Mattia Frinzi campioni italiani U16

di - 7 Settembre 2015

Frinzi assoluti 2015

di Paolo Angella

Si sono disputati questa settimana i campionati nazionali assoluti per giovani tennisti delle categorie Under 12. Under 14 e Under 16. Notevole successo di partecipazione e pubblico in tutte le manifestazioni che hanno visto scontrarsi le promesse del tennis italiano dei prossimi anni.

Del torneo Under 12, valido anche come Coppa Lambertenghi, nel prestigioso scenario del Tennis Club Bonacossa (dove si svolge anche il Trofeo Bonfiglio) a Milano ha parlato qua l’inviata di Spazio Tennis, Sara Montanelli. Dei tornei validi per l’assegnazione del titolo nazionale under 14 abbiamo parlato in questo articolo a firma di Matteo Mosciatti.

Per la categoria degli under 16 il torneo valido per il campionato italiano si è svolto per all’SSD Canottieri Mincio a Mantova, mentre per i ragazzi al Tennis Club Gallarate in provincia di Varese.

Tra le ragazze sono arrivate in finale le due favorite del torneo, Federica Bilardo e Monica Cappelletti. Alla fine ha vinto Federica Bilardo, tennista palermitana, che si è già messa in evidenza non solo in ambito junior, ma anche tra i PRO.

Bilardo Viviani assoluti U16 2015La partita ha visto un primo set con la netta supremazia della Bilardo, che ha chiuso con il punteggio di 6 giochi a 2, mentre c’è stato grandissimo equilibrio nel secondo set che si è concluso al tie break, vinto dalla Bilardo. Sul 4-1 del tie break grande gesto di sportività di Monica Cappelletti che ammette un’invasione non vista dall’arbitro e concede il punto del 5-1 all’avversaria, mentre l’arbitro aveva già concesso il 2-4. Alla fine la Bilardo ha chiuso per 7 punti a 3.

In tutto il torneo la Bilardo non ha perso nemmeno un set, dimostrando così di essere nettamente la migliore under 16 del movimento tennistico italiano.

Raggiante la neo campionessa italiana Federica Bilardo: “Vincere i campionati italiani è stata un’emozione unica anche perché non avevo mai vinto questo titolo C’ero andata sempre molto vicina, quest’anno era l’ultima mia opportunità per diventare campionessa italiana tra le under 16 ci sono riuscita, anzi sono riuscita anche a fare la doppietta, sia singolo che doppio. Riguardo i titoli di doppio questo è stato il terzo, i primi due insieme a Debora Ginocchio l’ultimo invece insieme a Maria Vittoria Viviani

Sulla partita Federica fa capire che, nonostante il punteggio, sia stata molto dura: “La finale è stata sicuramente la partita più dura. Soprattutto per la tensione e per la voglia di vincere. Il primo set ero avanti 5-1 ed è finito 6-3. Il secondo set confesso di avere avuto un po’ di paura ma ho cercato di non mostrarlo all’avversaria. Ero 5-2 sopra, poi 5-5, poi 6-5 sopra, poi ancora 6-6. Sul 4-1 sopra al tie break la Cappelletti scende a rete per fare uno smash ed ha toccato la rete, quindi il punto doveva andare a me, ma l’arbitro non se n’era accorto e Monica ha dimostrato una grande sportività ammettendo il suo errore. Alla fine il tie Break è finito 7 punti a 3. Volevo ringraziare il mio maestro Davide Freni e il mio preparatore atletico Piero Intile, il merito di questi miei successi è anche loro.”

Non ha troppi rimpianti Monica Cappelletti che ci dice: “Lei è stata brava in tutta la partita a variare molto il ritmo e nei momenti importanti è stata più decisa, nel secondo set avevo un po’ sbrogliato la situazione ma non sono riuscita a portare a casa il set, è stata comunque una partita molto intensa

Sull’episodio nel tie break, si meraviglia del clamore: “Ero a rete, ho fatto lo smash ma ho toccato il net, l’arbitro non se ne era accorto, ma mi è sembrato giusto e assolutamente normale far notare l’errore e lasciare il punto alla mia avversaria. Lo rifarei in tutte le occasioni.”

Federica Bilardo poi ha anche vinto il doppio assieme a Maria Vittoria Viviani, battendo in finale la coppia composta da Monica Cappelletti e Lisa Piccinetti per 6-3 6-3

Tra i ragazzi si sono contesi il titolo Mattia Frinzi e, un po’ a sorpresa, Andrea Trapani, che ha eliminato in semifinale la testa di serie numero uno Francesco Forti. La finale non ha avuto storia ed ha visto la vittoria di Mattia Frinzi che ha chiuso con il punteggio di 6-1 6-3.

Frinzi Trapani assoluti 2015Grande è la soddisfazione di Mattia che ci dice: ”Sono arrivato al torneo come seconda testa di serie. Il primo turno non è stato proprio facile vincendo al terzo con Tranquillini, poi sono arrivato ai quarti abbastanza agevolmente perdendo 6 game in due partite. Nei quarti ho avuto un durissima partita durata 3 ore e mezza con il mio caro amico Federico Rebecchini e proprio perché siamo molto amici non è stata una partita semplice. In semifinale non ho espresso il mio miglior gioco però sono riuscito a vincere un po’ per esperienza e un po’ per intelligenza contro Carlo Donato. La finale è stata la partita migliore ho giocato, bene sia nei colpi fondamentali che nella di tattica e sono riuscito a battere un avversario, Andrea Trapani, che nel corso del torneo ha dimostrato di essere in gran forma, battendo giocatori molto forti.”

Nonostante la sconfitta è soddisfatto anche Andrea Trapani: “Vengo da un anno non troppo positivo in cui mi sono espresso al massimo solo a sprazzi. Come ogni anno però sono riuscito a disputare degli ottimi campionati italiani. Le mie prestazioni sono state un crescendo. Nei match di quarti e di semifinale, entrambi estremamente tirati, ho esibito probabilmente le migliori prestazioni di tutto l’anno. Oggi nella finale sono arrivato troppo scarico dalla settimana molto impegnativa e la tensione del match ha peggiorato le cose ma merito al mio avversario che è riuscito a rimanere lucido fino alla fine del torneo”

Mattia Frinzi, in coppia con Francesco Forti, ha anche vinto il titolo nel doppio, superando in finale la coppia formata da Gabriele Bosio e Gian Marco Ortenzi con il netto punteggio di 6-2 6-1.

Ancora Mattia Frinzi: “Il doppio io e il mio compagno Francesco Forti siamo riusciti a vincere senza problemi perdendo pochi game in tutto il torneo…ci hanno impensierito soprattutto in semifinale Donato e Iannaccone, ma siamo riusciti a vincere senza troppi problemi.”

© riproduzione riservata

22 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *