Il Città di Crema 2017 parte forte

di - 19 Giugno 2017
Andrea Cugini

C’è subito da leccarsi i baffi sui campi del Tc Crema, con una prima giornata del tabellone principale del torneo internazionale Under 16 di categoria 2 Tennis Europe ricca di bandiere tricolori, già 12 al secondo turno fra ragazzi e ragazze. Tra quelle che sventolano più forte, quella di Andrea Cugini, 15enne di Vicalvi (Frosinone) che ha scelto Sanremo per costruire il suo percorso nel mondo della racchetta, sotto la guida dell’ex davisman Diego Nargiso. Il laziale si era già fatto notare la scorsa settimana all’Avvenire di Milano, vincendo un bel match all’esordio prima di arrendersi al futuro finalista Jaime Caldes, e si è ripetuto a Crema superando per 6-2 6-2 il qualificato milanese Pietro Perego. Sulla terra di via Del Fante non c’è stata partita, con Cugini che ha fatto valere un tennis migliore e un fisico già formato, decisamente in linea con gli standard del tennis moderno. Un bis di qualità che gli tornerà utile nel secondo turno di mercoledì, quando sulla sua strada ci sarà la seconda testa di serie Jan Wajdemajer, giovane polacco che deve ancora spegnere 15 candeline ma che è già al numero 85 del ranking under 16 di Tennis Europe. Il biondo di Varsavia ha festeggiato l’esordio a Crema battendo in due set Federico Ruggeri, ma soprattutto dando l’impressione di avere molto più margine di quanto dica il 6-3 6-3 finale, conquistato rimontando da 1-3 nel primo set e da 0-3 nel secondo. Come se si fosse limitato al “compitino”, cambiando passo quando ha capito che non era più il momento di scherzare.

Per l’Italia avanti anche Passaro, Conca e Festini Mira, oltre a ben otto ragazze. Fra loro la prima testa di serie Sofia Rocchetti, a segno per 7-5 6-2 contro Lucrezia Maffei, la sesta Rachele Elisa Zingale, la settima Carlotta Mencaglia e l’ottava Rubina Marta De Ponti. Al secondo turno anche la lucky loser bergamasca Alice Volpe, ripescata dopo la sconfitta contro Alessia Soncini al turno finale delle qualificazioni, e capace 24 ore più tardi di vendicarsi contro la stessa avversaria, superata per 6-2 7-5. Fuori invece Beatrice La Cava: bravissima a tenere in piedi per tre ore il confronto con la croata Plumtree, ma alla fine ha dovuto arrendersi per 6-0 6-7 6-4. In attesa di chiudere la prima giornata, con i due incontri maschili della sessione serale, a Crema è già tempo di pensare a un martedì intenso, che allineerà al secondo turno i tabelloni di singolare e doppio. Sui campi di via del Fante si parte alle 9 del mattino, con l’esordio della prima testa di serie Lukas Neumayer, austriaco opposto all’azzurro Andrea Fiorentini, bergamasco di belle speranze con un titolo nel 2015 ai campionati italiani under 14. Sul Centrale anche tre atleti del Tc Crema, in campo uno via l’altro. Prima sarà la volta di Giulia Finocchiaro, poi toccherà ad Eva Marie Echeverri e, non prima delle 18, a Gabriele Datei. Alle 19.30 Biasiolo-Todorovic (ingresso sempre gratuito).

RISULTATI

Singolare maschile. Primo turno: Linkuns-Morozovs (Lat) b. Cassago 6-1 6-4, Passaro b. Suevich (Cro) 6-3 6-0, Conca b. Terenziani 6-3 6-4, Festini Mira b. G. Perego 6-3 6-4, Cugini b. P. Perego 6-2 6-2, Wajdemajer (Pol) b. Ruggeri 6-3 6-3. Da concludere: Nava – Parigi, Nardi – Waldner (Aut).

Singolare femminile. Primo turno: Rocchetti b. Maffei 7-5 6-2, Schieroni b. Cassani 6-4 6-1, Mencaglia b. Valle 2-6 6-2 6-3, Plumtree (Cro) b. La Cava 6-0 6-7 6-4, Volpe b. Soncini 6-3 7-5, Stuani b. Greco 6-2 6-3, Zingale b. Nepomuceno (Sui) 6-2 6-1, De Ponti b. Caldera 6-2 6-3, Properzi b. Neri (Sui) 6-3 6-1.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *