L’estate dei Junior

di - 1 Settembre 2012

di Gianluca Purrello

Con le qualificazioni dell’US Open junior in pieno svolgimento, ci si prepara all’avvio dell’ultimo Slam dell’annata corrente che potrebbe mettere la parola fine alla diatriba su chi finirà la stagione in vetta al ranking ITF.

Quale migliore occasione quindi per compiere una veloce carrellata su quanto accaduto in questa estate 2012 da Wimbledon in poi nel circuito under 18.

Abbiamo ancora il pensiero alla splendida e sorprendente (vista anche la superficie) cavalcata di Gianluigi Quinzi a Wimbledon che si è fermata solamente in semifinale al cospetto del campione uscente ed ex numero 1 del mondo l’australiano Luke Saville il quale è poi stato sconfitto in finale dal canadese Filip Peliwo.

Quasi in contemporanea, l’altra nostra grande promessa classe ’96 e cioè Filippo Baldi si è reso protagonista di un filotto di tornei giocati molto bene e che lo hanno portato a ridosso dei top100 ITF, il che vuol dire che all’avvio della prossima annata potrà prendere a tutti i più importanti appuntamenti del circuito a partire dall’Australian Open. Baldi ha vinto il Tunisia Junior ITF (torneo grade 3), la settimana successiva si è aggiudicato, sempre in Tunisia, la 12th Carthago Cup (grade 4) per chiudere il trittico perdendo in finale nel grade 3 Ex Pilsen Wilson Cup.

Subito dopo Wimbledon, si è disputato in Olanda il tradizionale Biesterbos Open (torneo G2) vinto dalla promessa francese Johan Sebastien Tatlot che si è imposto in finale in tre set sul norvegese Joachim Bjerke. Nel corso del torneo si è messo in luce il 15enne americano Jared Donaldson che ha raggiunto i quarti di finale. Nel tabellone femminile trionfo per la stellina francese Fiona Ferro che a soli 15 anni sembra avviata verso un futuro luminoso.

Dal 9 luglio sono cominciati in Marocco gli incontri del Mediterranee Avenir, importante G1 sul rosso in cui ha brillato la nostra Deborah Chiesa che ha raggiunto le semifinali inchinandosi solo alla vincitrice del torneo la romena Ioana Ducu. Il torneo maschile è stato appannaggio dell’ennesimo interessante prospetto belga il 16enne Clement Geens vincitore in finale al terzo set sulla testa di serie n° 1 Franko Miocic.

Nutrita la presenza italica a Linz per il ITF Junior Open Linz (grade 1), infatti in ambito maschile Licciardi, Perinti e Maccari. Il primo ha perso a sorpresa all’esordio, gli altri due sono stati bravi a raggiungere gli ottavi di finale in un tabellone abbastanza competitivo. Vincitore il tedesco Kevin Kaczynski che in finale ha regolato il finlandese Herkko Pollanen 1-6 7-5 6-1. In ambito femminile, ottavi di finale per Deborah Chiesa mentre Giulia Pairone ha ottenuto una splendida semifinale perdendo dalla vincitrice del torneo la slovacca Petra Uberalova.

Agosto è il mese del cemento americano in preparazione all’ultimo Slam ed è su suolo statunitense che si disputa ogni anno lo USTA International Hard Court (grade 2) vinto dal sudafricano Wayne Montgomery. Buone prestazioni dei giovani Donaldson e Di Feo che hanno raggiunto i quarti. Tra le ragazze, ottimo torneo della 14enne yankee Maria Shishkina che, già finalista in primavera in un grade 4 a Delray Beach, ha superato le qualificazione ed ha raggiunto con estrema facilità i quarti di finale per essere fermata dalla connazionale Caroline Doyle.

E mentre è in corso di svolgimento il Canadian Open Junior Championships, tradizionale G1 preparatorio all’US Open, siamo tutti in attesa dell’avvio dell’ultimo Slam stagionale che darà una fisionomia pressoché definitiva alle posizioni di vertice della classifica ITF.

 

© riproduzione riservata

17 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *