Tennis Europe U12 Padova: Avanti Pigato e Bonaiuti

di - 16 Giugno 2015

Giuseppe Bonaiuti

di Giulia Rossi

Seconda giornata del 7° torneo giovanile internazionale “Città di Padova”: oggi si sono completati gli incontri di primo turno dei tabelloni maschili e femminili. Grande protagonista odierna la pioggia che ha spaccato in due la programmazione del torneo ma grazie a un’impeccabile organizzazione tutti i match sono stati portati a conclusione entro sera.

Debutto in velocità per la campionessa italiana under 12 Lisa Pigato, che avanza nel tabellone battendo 6-1, 6-0 la wild card Letizia Corsini. Sul campo numero 9 apre le danze Asia Serafini, che supera agevolmente la francese Lucie Brun con un duplice 6-2; mentre nel primo match sul campo numero 10 la beniamina di casa, Sofia Formenti, non riesce a compiere l’impresa: la giovane wild card padovana dopo aver vinto il primo set cede alla slovena Maja Radisic per 4-6, 6-3, 6-0, ultimo set probabilmente compromesso da uno stiramento alla coscia che la costringerà a rinunciare al doppio. Serafini e Radisic incroceranno le racchette domani. La svizzera Sebastienna Scilipoti centra il passaggio al secondo turno battendo la qualificata Veronica Sirci per 6-4, 7-5. Brilla la milanese Gloria Contrino che continua il suo percorso positivo dopo le qualificazioni e prevale sulla svizzera Emma Penne per 6-2, 6-3. La semifinalista al Lemon Bowl Sofia Pizzoni invece beneficia di un walkover: l’austriaca Elena Karner è costretta al ritiro ancora prima di scendere in campo.

Nel tabellone maschile avanza la gioventù europea, a testimonianza di un torneo sempre più internazionale: lo svedese Oliver Olsson, 11 anni, si impone per 6-0, 6-4 sulla wild card bellunese Giovanni Boco, il croato Roko Baskovic ferma Paolo Emilio Cossu Floris per 6-4, 6-3 e il tedesco Fedor Richter porta a casa il match contro Edoardo Cherie Ligniere per 6-3, 6-0. Giuseppe Bonaiuti, semifinalista lo scorso anno ai campionati italiani under 11, pone fine all’avventura di Luca Allocca, lucky loser del tabellone.

Verso le due del pomeriggio l’odore di pioggia si fa intenso nell’aria e non preannuncia nulla di buono per lo svolgimento delle partite. La wild card Beatrice Stagno riesce a concludere il suo match contro la giovanissima Sveva Bernardi (classe 2004, comunque bravissima a superare le qualificazioni ed entrare nel main draw) quando le prime gocce d’acqua cominciano a cadere sui campi del Plebiscito. L’acquazzone si scatena in tutta la sua foga estiva e l’organizzazione decide di far proseguire gli incontri internamente, sui campi in greenset.

Al riparo dalla pioggia va in scena lo scontro tra le due wild card Luca Gentili e Tommaso Marcomin: alla fine si aggiudica il duello Gentili in rimonta, dopo aver perso il primo parziale 1-6, vincendo il tie break per 8 punti a 6 e chiudendo il terzo decisivo set 6-4. La romana Carlotta Mencaglia, finalista al Lemon Bowl lo scorso gennaio, ottiene il passaggio di turno con una vittoria convincente: 7-5, 3-6, 6-4 sull’austriaca Glanzer. Il trasferimento al coperto purtroppo non favorisce i nostri azzurrini: nel tardo pomeriggio i francesi Imbert e Benichou hanno la meglio rispettivamente sul lucky loser  Daniel Bagnolini (7-6, 6-2) e sulla wild card Michele Olivieri (6-4, 6-1). Conclude l’allineamento al secondo turno il derby tra campani che vede opposti il napoletano Ivan La Cava e il casertano Flavio Mario Pasquariello: è quest’ultimo a strappare il pass per il round successivo con un duplice 7-5.

Per quanto riguarda i doppi invece il duo emiliano Zucchini/Gubertini rifila un periodico 6-2 alle francesi Brun/Dodooglu. Per la Gubertini c’è la soddisfazione di continuare nel torneo di doppio dopo la sconfitta di ieri proprio contro la sua compagna Zucchini. Proseguono la loro corsa anche Pigato/Alvisi e Dolce/Fiacan in campo femminile e Mondini/Rotilio in campo maschile, questi ultimi due incontri si sono protratti fino all’ora di cena.

La responsabile del torneo Beatrice Maria Barbiero si dice estremamente soddisfatta di come sia stata fronteggiata oggi l’emergenza climatica: “Si è risolto tutto molto rapidamente, il supervisor Riccardo De Biase ha riprogrammato i match spostando sul greenset al coperto quelli già iniziati all’esterno. Una volta che ha smesso di piovere gli addetti alla manutenzione hanno subito recuperato il campo numero 9, così siamo riusciti a finire la giornata anche sul campo in terra. Sono molto soddisfatta perché abbiamo lavorato tutti in maniera puntuale, ormai siamo abituati a fronteggiare anche situazioni di questo tipo…ringrazio tutto lo staff ed in particolare il nostro supervisor”.

L’appuntamento per gli appassionati è per domani mattina a partire dalle ore dieci; inoltre da domani sui campi in greenset prende il via anche il tradizionale torneo di consolazione per i giocatori che non hanno raggiunto il secondo turno. Sperando che il tempo sia clemente…

© riproduzione riservata

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *