Itf Biella: Trionfa Alexandra Cadantu

di - 11 Settembre 2011


(Alexandra Cadantu – Foto Stefano Ceretti)

di Ufficio Stampa Itf Biella

INTERNAZIONALI FEMMINILI REGIONE PIEMONTE.ALEXANDRA CADANTU S’IMPONE PER 6-4, 6-3 SU MARIANA DUQUE-MARINO

Per la prima volta in 12 edizioni il nome di una tennista rumena si inserisce nell’albo d’oro degli Internazionali femminili Regione Piemonte, 2° trofeo Soland. Ieri a prevalere sui campi del circolo Tennis Biella (Itf con montepremi di 100 mila dollari) è stata Alexandra Cadantu, a segno con il punteggio di 6-4, 6-3 sulla colombiana Mariana Duque-Marino.
Davanti ad un migliaio di spettatori alla ventunenne di Bucarest è servita un’ora e 37 minuti per avere la meglio sulla rivale, troppo fallosa fin dalle prime fasi del match (9 errori gratuiti solo nei primi 4 game, alla fine saranno addirittura 26), solo lontana parente della giocatrice ammirata in semifinale, quando seppe sgretolare le ambizioni della prima favorita del seeding Kaia Kanepi (34 Wta). Che non sarà giornata la colombiana lo intuisce fin dalle prime battute quando una sequela di errori le costano immediatamente il break. Sul 3-0 prova a scuotersi: per la prima volta trova due accelerazioni vincenti, ottiene il contro break, ma è solo un fuoco di paglia. Un altro paio di break non cambiano la storia del set, che si chiude dopo 51 minuti, con Duque-Marino capace di sparare 19 vincenti, ma anche di commettere ben 16 errori gratuiti.
La seconda frazione è segnata fin dal quarto gioco quando la colombiana perde un servizio in cui si è trovata avanti per 40-0 e nel quale aveva dato saggio delle sue doti – diritto piatto e in top, rovesci anche in back, ottima sensibilità a rete e nel giocare la palla corta: insomma una tennista completa -. A quel punto scatta una sequenza di 5 giochi in cui entrambe le rivali perdono la battuta. Cadantu si ritrova a servire sul 5-3, vola 40-15, le viene annullato un match point con un diritto al fulmicotone di Duque-Marino: il canto del cigno della tennista di Bogotà, che lascia Biella con scalpi importanti (oltre a Kanepi anche l’altra top 100 Mayr), ma che ha ceduto sul più bello.
«Sono molto contenta per questa vittoria – racconta Cadantu –. Dopo la semifinale ero distrutta, ho avuto i crampi allo stomaco e dormito male. Per fortuna ho ritrovato le energie per contrastare il gioco di Mariana: sapevo che sarei dovuta sempre restare aggressiva e non concedere campo. A Biella ho vinto il mio primo 100 mila dollari, arriverò a ridosso delle top 100 e di più non avrei potuto chiedere».
La Romania ha 5 giocatrici tra le top 100: apre Irina Begu al numero 42, quindi Dulgheru, Halep, Niculescu e Cirstea. «C’è molta competizione nel mio paese e tante ragazze giocano a tennis – conclude la giocatrice di Bucarest -. Siamo vicine d’età (dai vent’anni della Halep ai 24 di Niculescu) e per questo ognuna di noi cerca di migliorarsi».
Sintetico il commento della finalista: «probabilmente ero un po’ stanca (partendo dalle qualificazioni ha giocato 8 match), ma non voglio togliere meriti a Cadantu – dice Duque-Marino -. Ho fatto troppi errori per cui alla fine il risultato è esatto. Sono comunque molto contenta perchè con i 100 punti (oltre che ad un assegno di 8mila dollari, tasse escluse) potrò fare un bel balzo in classifica e rientrare nelle 200».

Risultato FINALE Internazionali femminili Regione Piemonte

Alexandra Cadantu (Rou) b. Mariana Duque-Marino (Col) 6-4, 6-3

Ufficio Stampa Internazionali femminili Regione Piemonte, 2° Trofeo Soland
Circolo Tennis Biella – 4/11 settembre – ITF 100.000 $ di montepremi
Dr. Marco Perazzi
348-7480117

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *