Bilancio della stagione ITF 2014

di - 29 Dicembre 2014

Luca Vanni

di Luca Brancher

Dall’Epifania al 28 Dicembre: tanto è durata la stagione 2014 targata ITF, che si è dipanata giorno dopo giorno senza mai fermarsi, col classico picco estivo che ha controbilanciato le meno attive stagioni invernali, parlando dall’emisfero boreale. Tanto si è detto e tanto si è scritto, di queste 673 manifestazioni che ci hanno accompagnato, per quanto non sempre positivamente, anzi: proprio a tal proposito, numerosi consensi ha riscosso la notizia che dal 2016 il circuito subirà un consistente restyling, che andrà a migliorare le condizioni medie che non sempre soddisfano quelli che dovrebbero essere i crismi di tornei professionistici. Ad ogni modo, anche il 2014 non è stato avaro di emozioni, e con quest’articolo vorremmo andarle a riviverlo.

Tornei Organizzati per Mese

Come già scritto, i mesi in cui si sono concentrate maggiormente le manifestazioni sono stati quelli prettamente estivi, in maniera particolare luglio, mentre a dicembre e soprattutto gennaio, quando la stagione ha vissuto rispettivamente tramonto ed alba, ci sono state meno kermesse a cui prendere parte.

brancher nazioni organizzatrici

Nazioni più attive nell’organizzazione

Il circuito ITF ha toccato ben 77 Paesi, per un totale di 673 competizioni. Il problema, come spesso notato, è che il picco, ben 483 (72%), ha riguardato manifestazioni da 10.000$, quelle per intenderci che non consentono ormai, nemmeno ai vincitori, di ripagarsi delle spese della settimana. 158 (23%) i tornei da 15.000$, mentre solo 32 (5%) comprendevano, nel loro montepremi, l’ospitalità, 24 da 15.000$ e 8 da 10.000$.

Nazione leader la Turchia, con le sue 44 kermesse, tutte da 10.000$, seguita a 39 dall’Italia, che grazie ad alcune competizioni più ricche, differentemente dallo stato euro-asiatico, ha messo in palio più punti (2.554 vs 2.464). Seguono Stati Uniti e Spagna con profili molto simili, davanti all’Egitto, che invece segue l’esempio della Turchia. Via via tutte le altre, qui riportiamo soltanto le nazioni con almeno 10 tornei organizzati all’attivo.

brancher 1

Nazioni con più giocatori/più punti guadagnati

Francia e Stati Uniti sono le nazioni che alla fine dell’anno vantano il maggior numero di giocatori che hanno racimolato almeno un punto nel circuito minore ITF. Sono stati ben 1.956 i tennisti a riuscire in tale impresa – che consiste nel vincere almeno una partita in un tabellone principale, dal momento che i punti si conquistano dal secondo turno in poi – rappresentativi di 99 nazioni differenti.

brancher 2

Da questo secondo prospetto si evince però come la qualità dei punti conquistati (in totale 42.372) tra Francia e Stati Uniti sia molto differente, con i transalpini che hanno guadagnato un numero di punti molto più consistente rispetto ai rivali, tanto che al secondo posto troviamo l’Italia, unica altro Paese con più di 100 giocatori a punti.

brancher 3

Giocatori/Nazioni con più titoli vinti

Nella graduatoria che segue ci sono i tennisti capaci di vincere almeno 5 titoli nel corso dell’anno. Con l’acuto conclusivo di Santiago, culmine di un mese sicuramente positivo, Hans Podlipnik-Castillo ha chiuso l’anno al primo posto, con ben 9 trofei, staccando lo sloveno Janes Semrajc, fermatosi ad 8, che a sua volta aveva superato, sempre nelle ultime settimane, Luca Vanni, con i 7 titoli giunti nel Belpaese, a lungo leader di questa graduatoria, nonostante nel tempo fosse stato affiancato dal francese Mathias Bourgue. In generale, sono stati 335 i tennisti a segno almeno una volta.

brancher 4

Come intuibile da quanto già esposto sopra, è la Francia leader della classifica dei titoli per nazione, con ben 60 vittorie, venute grazie a ben trentuno giocatori differenti. Per ora è noto solo il nome di Mathias Bourgue, ma a 4 titoli troviamo anche Alexis Musialek, Remi Boutillier e Jules Marie, mentre a 3 si sono spinti Yannik Jankovits, Enzo Couacaud, Hugo Nys e Martin Vaisse. Di seguito i nomi degli altri trionfatori.

– Maxime Hamou, Johan Sebastien Tatlot, Julien Obry, Jonathan Eysseric, Tristan Lamasine, Gianni Mina 2

– Guillaume Rufin, Jerome Inzerillo, Josselin Ouanna, Maxime Janvier, Maxime Tabatruong, Laurent Lokoli, Theo Fournerie, Quentin Halys, Arthur Surreaux, Rudi Coco, David Guez, Medy Chettar, Florent Diep, Tak Khunn Wang, Constant Lestienne, Fabrice Martin, Eric Prodon 1.

Staccate le altre federazioni, col quarto posto dell’Italia, che ha raggiunto la quota di 38 titoli con venti giocatori differenti. Oltre a Luca Vanni e Stefano Travaglia, che in coppia ne hanno conquistati 12, sono questi i nomi dei ragazzi che hanno contribuito.

– Gianluigi Quinzi e Roberto Marcora 3;
– Omar Giacalone, Walter Trusendi, Matteo Trevisan e Marco Cecchinato 2;
– Alessandro Bega, Nicola Ghedin, Gianluca Naso, Gianluca Mager, Riccardo Sinicropi, Andrea Basso, Salvatore Caruso, Federico Gaio, Matteo Donati, Daniele Giorgini, Simone Vagnozzi e Alberto Brizzi 1

brancher 5

63 le nazioni comprese in questa classifica, con la curiosa presenza del Benin, grazie al sigillo turco di Alexis Klegou.

Età dei vincitori

Addentriamoci ora nel campo della qualità delle vittorie, valutando quali fossero le età dei giocatori, in grado di conquistare un titolo, all’epoca del loro successo.

età giocatori

Il vincitore in assoluto più giovane del 2014 è stato il tennista koreano del 1998 Duck-Hee Lee, capace di aggiudicarsi a 16 anni ed 1 mese il titolo nel primo torneo di Hong Kong dell’anno. Questa vittoria ha permesso al giovane, balzato agli onori della cronaca tempo fa per essere non udente, di diventare il quinto tennista più giovane di sempre ad entrare nell’albo d’oro di queste competizioni, dietro a Gasquet, Ancic, Rublev e Djokovic. Lee, conquistando la finale nel torneo della settimana dopo, è risultato anche il finalista, poi sconfitto, più giovane dell’anno, scettro che già gli spetta nella classifica all-time, grazie alla finale conquistata nel 2013 nel corso del future indiano numero 11, quando aveva 15 anni e mezzo: nessuno c’è mai riuscito prima prima di lui.

Spetta invece ad un altro asiatico, ma giapponese, il titolo di tennista più vecchio dell’anno a vincere un titolo. Toshihide Matsui è salito sul gradino più alto del podio nel torneo Thailandia F5, quando aveva da poco più di un mese compiuto i 36 anni, diventando il quinto più vecchio di sempre dopo Anthony Dupuis, Tati Rascon, Younes El Aynaoui ed Alessio Di Mauro; quest’ultimo è stato capace, ad aprile, di raggiungere la finale di un future sardo, soltanto quattro mesi prima di compiere i 37 anni, fattore che gli ha permesso di diventare il terzo finalista più vecchio di sempre, dopo il già citato Dupuis e Takao Suzuki.

L’età media dei vincitori, nel corso del 2014, si è attestata attorno ai 23 anni e 10 mesi.

Altre curiosità

Giocatori con più finali all’attivo: 9 Hans Podlpinik Castillo (9-0), Aldin Setkic (6-3), Frederico Ferreira Silva (2-7)

Giocatori con più semifinali all’attivo: 14 Marc Giner, Alexis Musialek, Aldin Setkic

Giocatore con più finali senza titoli: 6, Mitchell Krueger

Giocatore con più semifinali senza finali: 7, Gregoire Barrere

Giocatore con più partite vinte: 71, Alexis Musialek

Giocatore con più tornei a punti: 28, Gregoire Barrere

Vincitore più fortunato: Kento Takeuchi, tornato al titolo a quasi 7 anni dalla sua prima ed unica perla, ha usufruito di ben tre vittorie per ritiro per riconquistare questo scettro, nel terzo future di Hong Kong dell’anno.

Più vittorie per mancata presenza dell’avversario: David Perez Sanz, ben 3 nel corso dell’anno

Torneo più dominato: Turchia F35, vinto dal bulgaro Dimitar Kuzmanov, vincendo 57 giochi e perdendone soltanto 10.

Roman Safiullin e Maxime Authom hanno chiuso l’anno imbattuti, forti di una striscia di 25 vittorie consecutive a livello ITF. Solo Denys Molchanov ha saputo andare oltre, vedendo però il suo filotto fermarsi a 27.

Classifica di sempre

I cinque titoli stagionali hanno permesso a Victor Crivoi di raggiungere in cima alla classifica delle vittorie futures il connazionale Victor Ionita a quota 24. Al terzo posto Niels Desein, che con le tre perle del 2014 si avvicina ai leader, lontani solo due unità. Il belga è però stato raggiunto in extremis dal cileno Hans Podlipnik-Castillo, che con la tendenza mostrata a dicembre, tre vittorie nella sua nazione, è il candidato più accreditato a diventare il futuro leader di questa particolare graduatoria storica.

brancher 6

Per quanto numerose, nessuno dei giocatori sopra riportati vanta il numero di maggiori finali giocate, che spetta a Miguel Gallardo-Valles, messicano, che quest’anno ha raggiunto la sua 48esima finale. Peccato che, come in 31 occasioni precedenti, l’epilogo sia stata la sconfitta.

Miglior Giocatore per Mese

Gennaio: Josselin Ouanna (Francia), Vittoria Francia F2, Finale Francia F3

Febbraio: Luke Saville (Australia), Vittoria Australia F1-F2

Marzo: Artem Smirnov (Ucraina), Vittoria Ucraina F1-F2-F3 e Enrique Lopez-Perez (Spagna) Vincitore India F3-F4-F5

Aprile: Pedja Krstin (Serbia) Vittoria Algeria F1-F2 e Filip Krajinovic (Serbia) Vittoria USA F10-11

Maggio: Luca Vanni (Italia) Vittoria Italia F12-13-16

Giugno: Jared Donaldson (USA) Vittoria Turchia F19, USA F15-F17

Luglio: Peter Torebko (Germania), Vittoria Germania F7-F8-F9

Agosto: Tomislav Brkic (Bosnia), Vittoria Italia F27-F8

Settembre: Bjorn Fratangelo (USA), Vittoria Canada F9-F10

Ottobre: Maxime Authom (Belgio), Vittoria Francia F23-F24, Gran Bretagna F18

Novembre: Eduardo Struvay (Colombia), Vittoria Colombia F7-F8

Dicembre: Hans Podlipnik-Castillo (Cile), Vittoria Cile F9-F10-F12

Top 100 ITF 2014

  1. AUTHOM, MAXIME, Belgio (29 Marzo 1987), 216 punti, 51 partite vinte, 14 tornei a punti.
  • 6 tornei vinti (Francia F3, Francia F23, Francia F24, Gran Bretagna F18, Gran Bretagna F19, Togo F1);
  • 1 finale, 4 semifinali, 2 quarti, 1 secondo turno.
  1. VANNI, LUCA  Italia (4 Giugno 1985), 206 punti, 55 partite vinte, 14 tornei a punti.
  • 7 tornei vinti (Italia F1, Italia F2, Italia F12, Italia F13, Italia F16, Italia F18, Italia F21);
  • 1 finale, 5 semifinale, 1 secondo turno.
  1. PODLIPNIK-CASTILLO, HANS  Cile (9 Gennaio 1988), 190 punti, 53 partite vinte, 13 tornei a punti.
  • 9 tornei vinti (Egitto F7, Egitto F8, Cile F2, Spagna F8, Germania F11, Cile F5, Cile F9, Cile F10, Cile F12);
  • 1 semifinale, 2 quarti, 1 secondo turno.
  1. CORRIE, EDWARD Gran Bretagna (21 Febbraio 1988), 186 punti, 54 partite vinte, 18 tornei a punti
  • 3 tornei vinti (Spagna F24, Svezia F5, Svezia F6);
  • 4 finali, 4 semifinali, 4 quarti, 2 secondo turno.
  1. ROCA BATALLA, ORIOL Spagna (30 Aprile 1993), 183 punti, 69 partite vinte, 24 tornei a punti
  • 6 tornei vinti (Spagna F2, Croazia F6, Spagna F20, Lettonia F1, Spagna F31, Marocco F5);
  • 2 finali, 4 semifinali, 7 quarti, 5 secondi turni.
  1. SETKIC, ALDIN Bosnia (21 Dicembre 1987), 180 punti, 62 partite vinte, 17 tornei a punti.
  • 6 tornei vinti (Turchia F6, Turchia F22, Turchia F25, Egitto F27, Egitto F28, Turchia F46);
  • 3 finali, 5 semifinali, 2 quarti, 1 secondo turno.
  1. DE PAULA, FABIANO Brasile (28 Novembre 1988), 179 punti, 62 partite vinte, 22 tornei a punti
  • 3 tornei vinti (Perù F1, Repubblica Dominicana F2, Repubblica Dominicana F3);
  • 4 finali, 4 semifinali, 8 quarti, 3 secondi turni.
  1. CAGNINA, JULIEN Belgio (4 Giugno 1994), 173 punti, 66 partite vinte, 21 tornei a punti
  • 4 tornei vinti (Bahrain F1, Belgio F8, Belgio F11, Tunisia F7);
  • 4 finali, 5 semifinali, 7 quarti, 1 secondo turno.
  1. GINER, MARC Spagna (18 Giugno 1991), 173 punti, 65 partite vinte, 22 tornei a punti
  • 5 tornei vinti (Egitto F16, Ucraina F6, Egitto F20, Egitto F1, Russia F9);
  • 2 finali, 7 semifinali, 3 quarti, 5 secondi turni.
  1. MUSIALEK, ALEXIS Francia (4 Luglio 1988), 173 punti, 71 partite vinte, 25 tornei a punti
  • 4 tornei vinti (Thailandia F2, Iran F9, Iran F10, Iran F13)
  • 4 finale, 6 semifinale, 7 quarti, 4 secondi turni
  1. KLEIN, BRYDAN Gran Bretagna (31 Dicembre 1989), 164 punti, 46 partite vinte, 17 tornei a punti, 3 tornei vinti.
  1. MERTENS, YANNICK Belgio (25 Giugno 1987), 162 punti, 49 partite vinte, 17 tornei a punti, 3 tornei vinti.
  1. MOLCHANOV, DENYS Ucraina (16 Maggio 1987), 159 punti, 37 partite vinte, 9 tornei a punti, 6 tornei vinti.
  1. SILVA, FREDERICO FERREIRA Portogallo (18 marzo 1995), 158 punti, 63 partite vinte, 20 tornei a punti, 2 tornei vinti.
  1. JENKINS, JARMERE Usa (25 Novembre 1990), 154 punti, 35 partite vinte, 9 tornei a punti, 5 tornei vinti.
  1. BRKIC, TOMISLAV Bosnia (9 Marzo 1990), 154 punti, 44partite vinte, 13 tornei a punti, 4 tornei vinti.
  1. ZHYRMONT, DZMITRY Bielorussia (1 Marzo 1989), 154 punti, 44 partite vinte, 14 tornei a punti, 4 tornei vinti.
  1. BOUTILLIER, REMI Francia (15 Gennaio 1990), 154 punti, 59partite vinte, 19 tornei a punti, 4 tornei vinti.
  1. DE GREEF, ARTHUR Belgio (27 Marzo 1992), 153 punti, 49partite vinte, 14 tornei a punti, 3 tornei vinti.
  1. BROADY, LIAM Gran Bretagna (4 Gennaio 1994), 153 punti, 49partite vinte, 15 tornei a punti, 4 tornei vinti.
  1. VAISSE, MARTIN, Francia 152
  2. LOPEZ-PEREZ, ENRIQUE, Spagna 149
  3. SEMRAJC, JANEZ, Slovenia 149
  4. TOREBKO, PETER, Germania 149
  5. MARIE, JULES, Francia 149
  6. NOVIKOV, DENNIS, Usa 148
  7. SMETHURST, DANIEL, Gran Bretagna 147
  8. BOURGUE, MATHIAS, Francia 145
  9. VAN DER DUIM, ANTAL, Olanda 145
  10. STRUVAY, EDUARDO, Colombia 143
  11. KICKER, NICOLAS, Argentina 141
  12. TRAVAGLIA, STEFANO, Italia 140
  13. FRATANGELO, BJORN, Usa 140
  14. SMITH, CONNOR, Usa 140
  15. PROPOGGIA, DANE, Australia 139
  16. RAMANATHAN, RAMKUMAR, India 138
  17. SAFIULLIN, ROMAN, Russia 137
  18. PULGAR-GARCIA, JAIME, Spagna 136
  19. DJERE, LASLO, Serbia 135
  20. MERTL, JAN, Repubblica Ceca 130
  21. YMER, ELIAS, Svezia 130
  22. GARIN, CHRISTIAN, Cile 130
  23. NOVAK, DENNIS, Austria 130
  24. ORTEGA-OLMEDO, ROBERTO, Spagna 130
  25. HAMOU, MAXIME, Francia 130
  26. BARRY, SAM, Irlanda 129
  27. WARD, ALEXANDER, Gran Bretagna 128
  28. KLEC, IVO, Serbia 128
  29. JANKOVITS, YANNICK, Francia 127
  30. LAMASINE, TRISTAN, Francia 125
  31. KUBLER, JASON, Australia 124
  32. ESCOBAR, GONZALO, Colombia 124
  33. GIGOUNON, GERMAIN, Belgio 123
  34. COUACAUD, ENZO, Francia 122
  35. KRSTIN, PEDJA, Serbia 122
  36. PEREZ SANZ, DAVID, Spagna 122
  37. BALAJI, N. SRIRAM, India 121
  38. MICHALICKA, MAREK, Repubblica Ceca 120
  39. LAZOV, ALEXANDER, Bulgaria 120
  40. BOSSEL, ADRIEN, Svizzera 119
  41. NGUYEN, DANIEL, Usa 118
  42. CACHIN, PEDRO, Argentina 118
  43. RODRIGUEZ, RICARDO, Venezuela 118
  44. NIKI, TAKUTO, Giappone 118
  45. EL MIHDAWY, ADAM, Usa 117
  46. KING, DARIAN, Barnados 116
  47. KRUEGER, MITCHELL, Usa 116
  48. CRIVOI, VICTOR, Romania 115
  49. SAFWAT, MOHAMED, Egitto 115
  50. CUNHA, HENRIQUE, Brasile 115
  51. RICE, DAVID, Gran Bretagna 115
  52. DIAZ-FIGUEROA, CHRISTOPHER, Guatemala 113
  53. SAVILLE, LUKE, Australia 112
  54. AGUILAR, JORGE, Cile 112
  55. LOJDA, DUSAN, Repubblica Ceca 112
  56. BANES, MAVERICK, Australia 112
  57. TRINKER, BASTIAN, Austria 111
  58. MILTON, JOSHUA, Gran Bretagna 110
  59. HORANSKY, FILIP, Slovacchia 110
  60. WESTERHOF, BOY, Olanda 109
  61. HUANG, LIANG-CHI, Taiwan 109
  62. OBRY, JULIEN, Francia 109
  63. ROSENHOLM, PATRIK, Svezia 109
  64. UDOMCHOKE, DANAI, Thailandia 107
  65. DESEIN, NIELS, Belgio 107
  66. CORIA, FEDERICO, Argentina 107
  67. IVANOV, VLADIMIR, Estonia 107
  68. IGNATIK, ULADZMIR, Bielorussia 106
  69. TATLOT, JOAHN SEBASTIEN, Francia 106
  70. SAAVEDRA-CORVALAN, CRISTOBAL, Cile 106
  71. CHUNG, HYEON, Sud Corea 104
  72. JARRY, NICOLAS, Cile 104
  73. NASO, GIANLUCA, Italia 103
  74. SAEZ, JUAN CARLOS, Cile 103
  75. BJELICA, IVAN, Serbia 103
  76. DONALDSON, JARED, Usa 101
  77. KIM, CHEONG-EUI, Sud Corea 101
  78. SATRAL, JAN, Repubblica Ceca 101
  79. DELLIEN, HUGO, Bolivia 99
  80. OJEDA LARA, RICARDO, Spagna 99
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *