ITF: Primo titolo in carriera per Riccardo Bonadio

di - 21 Luglio 2015

Riccardo Bonadio

di Giacomo Bertolini

Settimana non particolarmente ricca di sorprese o risultati eclatanti nel circuito Itf e Future, ma tuttavia positiva per l’italia, che ha visto la sua scommessa Riccardo Bonadio strappare il primo titolo in carriera sulla terra rumena di Curtea de Arges. Settimana da ricordare per l’azzurro classe 1993 che, da outsider, ha messo in fila una serie di vittorie maratona sino alla finale, vinta per 6-3 4-6 6-4 contro il padrone di casa Petru-Alexandru Luncanu (semi anche per Claudio Fortuna). Tra gli altri risultati boom spagnolo con il 18enne numero 948 Atp Bernabe Zapata Miralles, bravo a regalarsi il primo trofeo davanti al pubblico “amico” di Gandia, ottima prova casalinga anche per l’esperto Zhe Li, vincitore sia in singolo che in doppio sul duro del 15k di Xi’An. Doppietta singolo-doppio anche per l’argentino Andrea Collarini, padrone assoluto del 15.000 dollari sulla terra rossa di Modena (ko in semifinale Sonego), il russo Ivan Nedelko batte 75 63 il bulgaro Mladenov nella finale del torneo di Ankara, dove brilla anche il doppio azzurro Vilardo/Bega. In conclusione spazio ancora a un trionfo di marca spagnola con il tris portoghese di Georgi Rumenov Payakov, vittorioso a spese del danese Hess-Olesen sul cemento di Castelo Branco.

Chiuso il capitolo Future largo agli Itf femminili con i ricchi tornei 50k di Olomuc (Repubblica Ceca, terra) e Stockton (Usa, cemento) finiti rispettivamente nella mani della stellina ceca Barbora Krejcikova (nono titolo per lei) e della costante tennista giapponese Nao Hibino, arrivata meritatamente a pochi balzi dalla top 100. Tra i tornei di categoria inferiori si distinguono Ying-Ying Duan e la 20enne croata Tena Lukas, regine dei 25.000 dollari di Tianjin (ko la Wang per ritiro) e Aschaffenburg (Fiona Ferro respinta in due set), Giovine/Knoll si impono nel doppio del torneo di Imola, ma il trofeo in singolare è tutto per la statunitense Bernarda Pera. Rimanendo sempre nella fascia dei 25k si segnala un’altra tacca per il Giappone con la classe ’94 Miyu Kato vincitrice del suo secondo titolo stagionale e della carriera sul duro di Bangkok (battuta la Abduraimova 75 62), prosegue senza sosta la razzia di tornei della tennista del momento Anastasia Gasanova, concreta promessa russa classe 1999 autrice di un altra settimana perfetta nel 10k di Telavi.

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: GEORGI RUMENOV PAYAKOV (SPA)
MIGLIOR AZZURRO: RICCARDO BONADIO
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: ANASTASIA GASANOVA (RUS)
MIGLIOR AZZURRA: CLAUDIA GIOVINE

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *