Cordenons: Si qualifica Stefano Ianni

di - 27 Luglio 2008

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Cordenons

Oggetto: concluse le qualificazioni al Challenger Atp di Cordenons (PN). Da domani inizia il tabellone principale. Martedì in campo i finalisti di San Marino Filippo Volandri e Potito Starace.

Il “Kos Zucchetti Tennis Cup – Internazionali del Friuli Venezia Giulia” ha concluso oggi i tre turni delle qualificazioni. Un solo italiano ha conquistato l’accesso al tabellone principale: Stefano Ianni, vittorioso per 6-3, 6-2 sullo slovacco Igor Zelenay. Gli altri qualificati sono lo spagnolo Jose Checa-Calvo (doppio 6-2 su Antonio Comporto), il francese Ludwig Pellerin (7-5, 5-7, 6-2 su Matteo Viola) e lo spagnolo Javier Genaro-Martinez (3-6, 6-1,6-2 su Joao Sousa).Domani a partire dalle 14 all’Eurosporting di Cordenons (PN) inizierà il tabellone principale del prestigioso torneo del circuito Atp challenger (montepremi 85.000 euro + ospitalità). In tutto gli incontri saranno 10 tra singolare e doppio, il cui tabellone inizierà sempre domani. I match più interessanti saranno nella fascia pre serale (non prima delle 18) e serale (non prima delle 20) e vedranno in lizza la wild card Alessio Di Mauro, che sarà opposto al tedesco Dominik Meffert, e il “terraiolo” argentino Martin Vassallo Arguello, che se la vedrà con il polacco Dawid Olejniczak. Sarà una giornata di riposo invece per gli attesissimi Potito Starace e Filippo Volandri, che oggi sono in finale al Cepu Open di San Marino. Sia “Poto” che “Filo” scenderanno in campo martedì per la seconda tornata dei sedicesimi di finale, pronti a perpetuare la loro sfida anche sulla terra di Cordenons. Entrambi sono stati sorteggiati nella parte alta del tabellone (Starace e la testa di serie numero uno) e, se confermeranno il recente stato di forma, potrebbero incrociarsi in semifinale. Passando al tabellone del doppio la testa di serie numero uno spetta alla coppia argentina Marin Garcia – Sebastian Prieto, che nel primo turno incroceranno i ferri con il tandem composto da Mosè Navarra e Alessandro Motti, entrati con una wild card. Beneficiari di una “carta selvaggia” anche l’udinese Simone Appio e l’azzanese Massimo Bosa, che dovranno affrontare il ceko David Skoch e lo slovacco Igor Zelenay.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *