La Sfida Slovenia vs Finlandia

di - 4 Marzo 2011


(Jarkko Nieminen – Foto Nizegorodcew – Montecarlo 2010)

di Alessandro Nizegorodcew (articolo in partnership con Tennis.it)

L’Italia le aspetta. Finlandia e Slovenia si sfideranno nel prossimo week-end di Davis, in una sfida che appare piuttosto equilibrata ed incerta. Da una parte il mix di esperienza e gioventù di Nieminin e Kontinen, dall’altra la solidità di una formazione che può contare su buoni giocatori come Zemlja, Gregorc e soprattutto l’emergente Kavcic. Si giocherà a Lubiana, precisamente allo Sportno Rekeacijski Center Tivoli, su campi in terra rossa indoor.

I Precedenti. La gara, come detto, si preannuncia molto equilibrata. Anche analizzando i precedenti, ci si accorge di quanto combattute siano stesse le gare giocate nel passato. Il primo match tra Slovenia e Finlandia risale al 1994, quando Bozic e Trupej (attuale capitano) portano a casa l’incontro solamente grazie al doppio decisivo. Nel 2001, in tempi dunque più recenti, la Finlandia si prese la rivincita in casa. Sul veloce di Helsinki, l’eroe della sfida fu un diciannovenne di belle speranze, tale Jarkko Nieminen, ancora oggi leader indiscusso del freddo paese scandinavo. La Finlandia, con un Nieminen in forma a proprio disposizione, partirebbe con i favori del pronostico ma il fatto campo non è da sottovalutare. La nazionale scandinava parte dunque con un 51% di possibilità di passare il turno, per affrontare quindi l’Italia di Barazzutti.

La Slovenia. Andiamo ad analizzare nel dettaglio le caratteristiche dei giocatori convocati dalla due nazionali. Iniziamo dalla Slovenia di Blaz Trupej, che farà scendere in campo, come singolaristi, Blaz Kavcic e Grega Zemlja, 23 e 24 anni. Kavcic, numero 81 delle ultime classifiche Atp, è cresciuto molto tecnicamente e fisicamente negli ultimi mesi e sarà sicuramente un osso duro anche per un tennista esperto come Nieminen. Più discontinuo ma comunque dotato di buon talento Zemlja, giocatore a ridosso dei top-100, che lo scorso anno ha superato Monaco a Parigi. Gli altri due convocati sono Luka Gregorg e il giovane promettente Aljaz Bedene (21 anni).

La Finlandia. L’esperienza e la solidità di Jarkko Nieminin, tornato da alcuni mesi a grande livello, insieme al talento puro e alla sregolatezza di Henri Kontinen, ragazzo che ha da poco compiuto 19 anni. Il capitano Kimi Tilikainen punterà su di loro per espugnare Lubiana. Si diceva dell’esperienza di Nieminen, attualmente intorno al numero 50 Atp. Jarkko ha disputato in Davis ben 62 incontri tra singolari e doppi e la statistica relativa ai singoli è piuttosto impressionante: 33 vittorie e 9 sconfitte. Per quanto concerne invece il giovane Kontinen, tanti infortuni ne hanno rallentato l’ascesa dopo una carriera junior di alto livello. Un grande coach internazionale come Claudio Pistolesi lo ha più volte citato come un giocatore dal sicuro avvenire.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *