E sono nove!

di - 14 Luglio 2013

di Sergio Pastena

Mentre Fabio Fognini, battendo Kohlschreiber, portava a casa il torneo di Stoccarda, noi italiani avevamo una certezza, ovvero quella di avere un titolo Atp e uno Wta nella stessa settimana. Evento raro.

Una certezza resa possible dal fatto che, a Palermo, a breve sarebbe andata in scena la piú desiderata delle finali, quella tra Sara Errani e Roberta Vinci. Possibile, visto che le due ragazze erano anche le prime due teste di serie, ma non facile, con tutte le spagnole in giro a provare a contrastarci. E invece alla fine ci sono arrivate proprio le nostre due golden girl, una di fronte all’altra a giocarsi il trofeo siciliano.

Il risultato, come prevedibile, é stata una bella finale, divertente, che stavolta ha visto il pronostico sovvertito: Robertina Vinci ha prevalso in tre set al termine di oltre due ore e dieci di gioco. A fare la differenza un’efficacia notevole alla risposta, con la Vinci che nel terzo set ha preso ben 19 dei 31 punti giocati al servizio dalla Errani. Che dire: si sapeva dalla vigilia che, qualunque fosse stato il risultato finale, sarebbe stato un successo. E una conferma per il nostro magnifico duo.

Per la Vinci si tratta del nono successo personale, ora é sempre undicesima in classifica ma la Top Ten si avvicina…

Ancora la Halep

L’altro torneo della settimana era quello di Budapest dove, ancora una volta, ad imporsi é stata Simona Halep, al terzo trofeo nel giro di poco piú di un mese. La rumena ha dovuto patire in finale per imporsi sull’austriaca Meisburger, ma ha confermato il suo incredibile stato di forma.

Anche in questo caso i numeri parlano per lei: la rumena sta compiendo un salto di qualitá e a partire dalla prossima settimana sará la numero 23 del mondo.

Menú della settimana

I tornei in programma nei prossimi sette giorni andranno invece in scena a Bastad e Bad Gastein.

In terra svedese occhi ovviamente puntati su Serena Williams, anomala presenza in un seed che, a parte la Halep, non annovera nessuna Top 30 e conta tra le teste di serie la numero 77 al mondo Johanna Larsson. I pronostici sono tutti per Serena, mentre non ci sono italiane in tabellone per ora. Per ora, perché la Brianti e la Grymalska sono al turno decisive delle qualificazioni.

In Austria le nostre speranze sono riposte in Karin Knapp, ottava testa di serie attesa al primo turno dalla russa Solovyeva. A guidare il seeding Mona Barthel e Annika Beck, presente anche la Petkovic. Fuori nelle qualificazioni Coppola, Remondina e Palmigiano.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *