Il match più duro di Elena

di - 8 Marzo 2014


(Elena Baltacha)

di Giovanni Cola

Il mondo del tennis in poche ore si è stretto intorno ad Elena Baltacha. Un fiume di messaggi e di affetto per la ex tennista britannica, ritiratasi dal circuito lo scorso novembre, a cui è stato diagnosticato un cancro al fegato. Una notizia terribile che lei stessa ha voluto comunicare tramite il sito della British Tennis Association.

Sono al momento sotto stretto trattamento medico e sto combattendo la malattia con tutto quello che ho”.

Elena e il marito Nino hanno voluto ringraziare sentitamente per il grande supporto ricevuto.

La Baltacha, 30 anni e un best ranking di n.49 Wta nel 2010, già in passato, ad inizio carriera nel 2002, aveva dovuto fare i conti con un grave problema di salute che le aveva compromesso il sistema immunitario. In quel caso era riuscita ad uscirne più forte di prima e addirittura a tornare in campo ottenendo discreti risultati. Terzo turno agli Australian Open 2005 e dal 2009 al 2012 è stata la giocatrice britannica meglio piazzata in classifica.

Ora questa nuova delicatissima sfida da affrontare con tutta la positività possibile.

Tra i numerosi messaggi di vicinanza il primo è stato quello di Judy Murray, mamma di Andy e capitano di Fed Cup, che ha voluto sottolineare come la sua tempra d’acciaio la potrà aiutare molto nel suo percorso di riabilitazione.

Confida in lei anche la sua connazionale Anne Keothavong che ad un sito inglese ha dichiarato che lei è una grande combattente anche e soprattutto fuori dal campo e ce la farà sicuramente pure questa volta.

Una valanga di tweet di “buona fortuna” inoltre hanno sommerso l’account della Baltacha. Ha molto colpito la foto postata da Laura Robson che le ritrae insieme sorridenti in campo. Toccanti le parole di Kim Clijsters che vuole trasmetterle tanta forza, ma non hanno fatto mancare la propria vicinanza anche Sergiy Stakhovsky, Tamira Paszek, Iveta Melzer, Monica Puig e “il grande abbraccio” di Sorana Cirstea.

Ma a rimanere impressa in maniera particolare è la vicinanza che tantissimi semplici appassionati di tennis le hanno dimostrato sui più svariati social network augurandole una prontissima guarigione. Incoraggiamenti davvero da ogni latitudine.

Elena, dopo il ritiro, ha iniziato a dedicarsi alla Baltacha Academy of Tennis insieme al suo coach e marito Nino Severino. Uno spazio aperto a tutti coloro che volessero avvicinarsi a questa disciplina, a prescindere dalle disponibilità economiche.

Anche da parte di Spazio Tennis un abbraccio ad Elena e ai suoi cari con l’auspicio che possa tornare in forma al più presto!

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *