ITF: Scossone Caruso, super Mmoh a Brownsville

di - 28 Ottobre 2014

Michael Mmoh
(Michael Mmoh)

di Giacomo Bertolini

SUPER VIRGILI IN FRANCIA!

Settimana Itf volta al termine e allora pronti per il riepilogo dei maggiori risultati, cominciando dalle fila maschili e dal bellissimo ritorno al successo del siciliano Salvatore Caruso (foto in home page), al primo titolo stagionale sulla terra di Santa Margherita di Pula. Secondo titolo in carriera per l’attuale numero 501 Atp, bravo a farla da padrone nel derby di finale contro Gianluca Naso, ko 64 75. Dalla vittoria di Caruso alla piccola grande impresa del talentuoso Adelchi Virgili, resosi protagonista di una settimana più che convincente sul duro del 15k di Rodez. Per l’azzurro, alla prima finale in assoluto nel circuito Futures, titolo solo sfiorato contro il belga Maxime Authom ma best ranking in arrivo tra i primi 620 Atp. Archiviato il capitolo italiani subito spazio alle sorprese e allo strepitoso colpaccio del russo Evgeny Tyurnev (classe 1997), che si regala la prima gioia sul duro di Minsk (26 75 76 al connazionale Baluda), ma a strappargli la fascia di tennista della settimana è il baby prodigio statunitense Michael Mmoh (classe 1998!), clamorosamente vincitore nel 15k su cemento di Brownsville a spese del ben più esperto Novikov. L’olandese Boy Westerhof conferma la sua supremazia in Zimbabwe bissando il titolo ad Harare (67 75 3-0 rit. contro Van Der Duim), titolo di singolo e doppio per il 18enne francese Quentin Halys nel 10.000 dollari di Heraklion (battuto il favorito venezuelano Rodriguez). Analisi maschile che si chiude con il torneo il torneo turco di Antalya (10K cemento), che ha visto sorridere il 20enne tennista serbo Pedja Krstin, vincitore del suo quinto titolo in stagione dopo il 64 75 rifilato al russo Dimitriev.

Analizzati i risultati di punta della categoria Futures largo adesso al settore Itf dove si evidenzia subito l’importante trionfo dell’ungherese Timea Babos nel torneo di vetrina a Poitiers (100.000 dollari, cemento), conquistato dalla 21enne di Sopron ai danni della rivelazione locale Oceane Dodin. Vittoria di marca francese invece nel 50k sul duro di Seguenay, che ha visto l’acuto della veterana Julie Coin (Jaksic ko 75 63), promossa anche l’ucraina Kateryna Bondarenko, che prosegue la sua rincorsa vincendo il 50k di Macon (battuta in finale Grace Min). Colpo australiano per la 19enne svedese Rebecca Peterson che si sblocca in questo 2014 trionfando nel 25k di Perth, sussulto casalingo per la giapponese classe 1994 Riko Sawayanagi, regina del 25.000 dollari su carpet di Hamamatsu (26 62 63 a Namigata). Poco entusiasmante la settimana delle azzurre ad eccezione della 22enne Martina Spigarelli che si arrende solo in finale alla rumena Diana Buzean (62 64) nel torneo sardo di Santa Margherita di Pula (10k su terra rossa).

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: MICHAEL MMOH (USA)
MIGLIOR AZZURRO: SALVATORE CARUSO
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: TIMEA BABOS (HUN)
MIGLIOR AZZURRA: MARTINA SPIGARELLI

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *