Itf Casale (10.000$): Avanzano Disderi e Quercia

di - 17 Settembre 2008


(Federica Quercia – Foto Nizegorodcew)

Comunicato Stampa
Itf Casale

Sono già due le italiane sicure protagoniste dei quarti di finale nel 10.000 $ Itf di Casale Monferrato, sui campi della Canottieri Casale. Quarti che andranno in scena domani a partire dalle ore 11 con il match tra la georgiana Oksana Kalaschnikova e la vincente di uno dei due ottavi di finale ancora da concludere oggi, quello tra la talentuosa svizzera Sadikovic e l’argentina Krauth. Gli altri confronti saranno a seguire. Delle italiane già promosse, si diceva in apertura. Sono la biellese Silvia Disderi, qui vincitrice nel 2003 e l’emiliana Federica Quercia. La tennista piemontese si è imposta oggi, con un doppio 6-4, all’italo-rumena Roxana Vaideanu. Una partita intensa nella quale La Disderi ha domato il ritmo della rivale uscendo dal campo vittoriosa grazie alla maggior esperienza. Per Federica Quercia il successo è giunto al termine del derby con Erika Zanchetta, chiuso 6-3 7-5. Domani la Disderi darà vita ad un altro sconro tutto azzurro, contro la vincente del match tra le giovani, la pugliese Giovine e la bergamasca Moroni; la Quercia proverà a piegare la croata Mezak, prima a Casale nel 2004 e finalista nel 2003, che oggi ha vinto in recupero contro la svizzera Riner (3-6 6-1 6-1). L’equilibrio è stata la nota dominante della giornata di ottavi. E’ stato protagonista, soprattutto, nei confronti che ha visto protagoniste le prime due teste di serie del “Denaldi Legnami – Coppa Banca Popolare di Novara”. La numero 1, Irina Buryachok, ha dovuto lottare con tutte le proprie forze, mentali e fisiche, per avere la meglio della connazionale Tetyana Arefyeva, sconfitta 6-3 3-6 6-4 dopo circa tre ore di tennis spettacolare. La numero 2, Valentina Sulpizio, si è arresa invece, dopo un “lungometraggio” tennistico simile alla potentissima Oksana Kalashnikova. Primo set per l’azzurra, che ha capitalizzato il proprio tennis e le molte amnesie tecniche della rivale. Secondo set di marca georgiana, con Oksana assolutamente padrona del campo e capace di centrarlo nei punti vitali con i suoi fendenti. Terza frazione molto incerta fino a quando la tennista dell’est non è riuscita a procurarsi il break decisivo al dodicesimo gioco (4-6 6-1 7-5). Promossa tra le migliori otto anche la svedese Hanna Nooni, che ha fermato la corsa della tedesca Hofmann per 3-6 6-4 6-1. Domani quarti tutti da vivere e semifinali del tabellone di doppio. L’ingresso sui campi del circolo casalese è gratuito.

Aggiornamenti Spazio Tennis

Gli ultimi due ottavi di finale si sono così conclusi:
Moroni b. Giovine 46 62 63
Sadikovic b. Krauth 62 62

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *