Itf Cuneo (100.000$): Dentoni, finale da brividi

di - 1 Luglio 2009

Corinna Dentoni
(Corinna Dentoni – Foto Nizegorodcew)

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Itf Cuneo

Sono stati due match molto intensi ad aprire la prima giornata, quella di ieri, di main draw dell’International Country Club ’09 – UBI Banca Regionale Europea sui campi del Country Club Cuneo. Nell’Itf 100.000 $ femminile, giunto alla sua 11.esima edizione, vittorie infatti per la bielorussa Darya Kustova, portacolori in serie A1 fino alla scorsa stagione dell’AS Le Pleiadi di Moncalieri, ai danni della russa Ekaterina Ivanova (7-5 7-6) e per la lettone Anastasija Sevastova che si è imposta sulla rumena Begu, potente ma poco mobile, con lo score di 7-5 6-4.
La prima sorpresa del torneo è arrivata attorno alle 15 con l’eliminazione della seconda testa di serie, la francese di origine svedese Mathilde Johansson, 86 Wta. Ha ceduto alla ceca Zuzana Ondraskova, numero 208 Wta, per 6-2 4-6 6-2. La ceca, classe 1980, è stata numero 74 del mondo nel febbraio del 2004 ed ha partecipato, in carriera, a tutti i tornei dello Slam, pur senza grande fortuna. Primo e terzo set a senso quasi unico, secondo caratterizzato dalla reazione della Johansson, impostasi 6-4. Non è però stato sufficiente. Nella terza frazione l’equilibrio iniziale è stato rotto nel settimo gioco. Volata sul 5-2 la Ondraskova non ha fallito nel game successivo, quello della vittoria. Vittoria thrilling, invece, per Corinna Dentoni, contro la russa Anna Lapushchenkova. Primo set a senso unico per la massese (6-0), con molti errori dell’ex sovietica. Secondo in favore della giocatrice dell’est, per 6-2. Il terzo sembrava nuovamente un assolo per l’azzurra (4-0). Poi un lungo passaggio a vuoto ha portato nuovamente il match sulla perfetta parità (4-4) e addirittura dalla parte della Lapushchenkova (5-4 e a due volte a due punti dal match). Qui è stata abile l’azzurra, a stringere i denti nonostante un inizio di pianto, e a riacciuffare l’incontro. Prima 5-5, poi 6-5 con il servizio disposizione mantenuto, quindi il break finale, al 12° gioco: 7-5 e passaggio negli ottavi. Applausi. L’ultima tennista a qualificarsi ieri per gli ottavi di finale è stata l’uzbeca Amanmuradova, che si è imposta con un doppio 6-3 alla ceca Cetkovska.
Oggi si annuncia una giornata intensa con ben 11 match di singolare, a partire dalle 10,30, che completeranno il quadro di primo turno. Esordirà anche la prima testa di serie, l’austriaca Patricia Mayr (80 Wta), contro la colombiana Catalina Castano, n° 249 del ranking mondiale (secondo match sul centrale). Si prospetta equilibrata la sfida tra la ceca Sandra Zahlavova, già presente in diverse occasioni nel tabellone di Cuneo, e l’austriaca Meusburger (campo 1 ore 10,30). La prima è la numero 137 Wta, la seconda la 128. Interesse elevato anche per vedere all’opera la francese Claire De Gubernatis, una delle quattro qualificate, contro la tedesca Petkovic, numero 99 Wta e quinta giocatrice del seeding (terzo match sul campo 7). Sulla carta l’equilibrio sarà la nota dominante del testa a testa tra la tedesca Schruff (135 Wta) e la slovena Klepac (144) (campo 8 alle 12). Chiamata all’esordio anche la n° 4 del tabellone, la svizzera Voegele, contro la ceca Pliskova, “calda” in quanto proveniente dal tabellone preliminare (quarto match sul centrale). Un altro testa a testa tutto straniero sarà quello tra l’americana Lepchenko, numero 6 del tabellone e 102 Wta, e la croata Martic, numero 133 del ranking mondiale (campo 7 alle 10,30). Un programma molto azzurro, quello di domani, nel quale non mancherà un derby. Lo giocheranno la giovane Nastassja Burnett, wild card (521 Wta) e Alberta Brianti, numero 8 del seeding e “cliente” abituale a Cuneo (campo centrale alle 10,30). La parmense è reduce dal primo turno di Wimbledon, conquistato attraverso le qualificazioni e perso contro la connazionale Garbin, protagonista mancata al Country e campionessa uscente del torneo. Ostacolo duro per Karin Knapp, numero 173 Wta, ancora alle prese con i problemi al ginocchio. E’ rappresentato dalla rumena Gallovits, testa di serie numero 3 e n° 96 del mondo. Match previsto alle ore 17,30. Così per la toscana Alexia Virgili, numero 414 Wta, alla ricerca di tornare sulle posizioni del 2008 quando raggiunse il suo best ranking (328 Wta). La nipote dell’ex centravanti della Fiorentina, dell’Udinese e del Torino, Giuseppe, se la vedrà con una delle possibili favorite del torneo, la slovena Polona Hercog, numero 7 del seeding e 113 Wta, in costante crescita (secondo match sul campo 1). Avversaria russa, invece, per la torinese Stefania Chieppa, brillantemente qualificatasi. Si tratta della russa Ekaterina Bychkova, classe 1985, già numero 66 del ranking nel 2006, in tabellone a Parigi nel 2009 (terzo match sul centrale). Attesa poi per la “prima” 2009 di Nicole Clerico (secondo match sul campo 7), tennista cresciuta sui campi del Country Club. Oggi numero 456 Wta ed entrata in tabellone con una wild card, giocherà contro la kirgisa Ksenia Palkina (174 Wta), lo scorso anno vincitrice del 10.000 $ di Torino all’Orange Club North Tennis.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *