Le Prime Settimane di Itf Femminili

di - 12 Febbraio 2011


(Karin Knapp – Foto Nizegorodcew)

di Remo Borgatti

Ci eravamo lasciati con i primi due tornei della stagione 2011, per quanto riguarda il circuito femminile dei Futures ITF. Dopo la trasferta australiana, riprendiamo ora la rassegna, che tornerà ad avere cadenza settimanale.
Sono ben 21 i tornei che si sono disputati nelle ultime quattro settimane, con montepremi variabile dai 25.000$ (10) ai 10.000$ (11).

Dal 9 al 16 gennaio – Quattro gli appuntamenti in calendario. A Pingguo (Cina) Jing-Jing Lu ha concesso il bis, dopo la vittoria di inizio stagione a Quanzhou. Stavolta il dominio delle cinesi è stato in parte interrotto dall’ucraina Tetiana Luzhanska, che ha conquistato la finale in cui poi è stata sconfitta dalla Lu per 7-5/6-4. L’altro 25 mila dollari della settimana era previsto sulla terra di Plantation, in Florida, e il titolo è andato alla canadese Sharon Fichman (6-3/7-6 in finale alla rumena Cadantu) con la nostra Camila Giorgi che si è ben comportata raggiungendo la semifinale, in cui ha ceduto alla futura vincitrice in tre set: 3-6/6-3/6-3. C’erano anche, per l’Italia, le sorelle Mayr (Julia ha superato un turno, Evelyn è stata sconfitta al primo) e Federica Grazioso, anch’essa subito eliminata.

Due ragazze del 1991 hanno invece vinto gli altri due tornei: la statunitense Gail Brodsky si è imposta a Gosier (Guadalupe) battendo in finale la connazionale Vickery 6-3/2-6/6-2 mentre a Glasgow si è registrata la vittoria della croata Jasmina Tinjic sulla Broady con un doppio 6-2. L’unica italiana in tabellone, Alice Savoretti, ha perso proprio contro la Broady al primo turno.

Dal 17 al 23 gennaio – Sei i tornei in programma, di cui tre erano 25 mila. Partiamo allora dall’erba indiana di Muzaffarnagar, con la slovena Tadeja Majeric che ha trionfato a spese della finalista cinese Saisai Zheng (6-2/5-7/6-2 lo score), in un torneo che vedeva iscritte anche l’italiana Nicole Clerico, che si è dovuta accontentare del secondo turno (sconfitta proprio dalla Zheng).

Doppietta tedesca invece a Lutz (Florida) e Andreqieux-Boutheron (Francia). Sulla terra statunitense titolo a Laura Siegemund (6-7/6-1/6-2 all’americana Jessica Pegula, che in precedenza si era sbarazzata sia della Larcher de Brito che della nostra Giorgi, di nuovo semifinalista). Qui per l’Italia c’era anche Julia Mayr, sconfitta 6-2/6-3 proprio dalla Giorgi nel derby. In Francia invece ha vinto Mona Barthel, battendo in finale Stephanie Vogt del Liechtenstein con il punteggio di 6-3/3-6/6-4. Eliminata al debutto Anna Giulia Remondina, che difendeva i colori italiani.

Di montepremi inferiore, ma portatori di buone notizie per la Slovacchia, i tornei di Tallinn e Stoccarda. In Estonia ha vinto la 18enne Michaela Honchova (6-0/6-4 in finale all’austriaca Negrin) mentre in Germania ha alzato il trofeo la diciassettenne Jana Cepelova (vincitrice del doppio juniores agli Australian Open 2010), che ha battuto in finale la tedesca Zander con un duplice 6-4.

Derby britannico, infine, a Wrexham dove Ann Fitzpatrick ha sconfitto 6-7/6-3/7-5 la connazionale Windley. Francesca Mazzali, unica italiana in tabellone, ha perso al primo turno.

Dal 24 al 30 gennaio – A Grenoble l’unico 25 mila dollari della settimana e titolo alla polacca Marta Domachowska, che ha battuto in finale la britannica Broady con un doppio 6-4. Due le italiane in tabellone e quarti di finale per Giulia Gatto Monticone, sconfitta dalla stessa Broady, mentre Anna Floris è stata eliminata all’esordio.
A Bucaramanga (Colombia) titolo alla bulgara Aleksandrina Naydenova, che ha avuto la meglio in finale sulla colombiana Lizarazo per 6-1/6-2. A Kaarst, in Germania, due italiane in tabellone (Balducci e Coppola) subito eliminate; vittoria per Sarah Gronert, che ha battuto nell’atto conclusivo la connazionale Zaja 6-7/7-6/6-3.
La più giovane vincitrice di questo primo scorcio di stagione è stata invece l’estone Annet Kontaveit, nata alla fine del 1995 e profeta in patria; a Tallinn la giovane ha sconfitto in finale la slovacca Luknarova 6-4/4-6/6-2. Due le italiane iscritte: subito fuori Nastassja Burnett mentre Stephanie Scimone ha passato un turno.

Una giapponese in India. A Kolkata, titolo a Mari Tanaka nella finale che ha visto impegnate le prime due teste di serie; battuta la numero uno, la slovena Jakupovic, per 6-4/6-3. Nicole Clerico, che ha vinto il doppio insieme alla stessa Jakupovic, è stata subito sconfitta in singolare.

Dal 31 gennaio al 6 febbraio – La russa Nina Bratchikova si è aggiudicata il 25 mila dollari di Rabat (Marocco) dove Karin Knapp ha conquistato le semifinali, battuta dalla portoghese Koehler 2-6/6-2/6-2. Quest’ultima è stata poi sconfitta in finale dalla Bratchikova per 3-6/6-4/6-1. Della nutrita pattuglia italiana, in cinque sono state eliminate al primo turno (Carolina Pillot, Anastasia Grymalska, Paola Cigui, Giulia Gatto-Monticone e Federica Quercia), Martina Caregaro al secondo e Anna Floris nei quarti.

E’ arrivato appena compiuti i 18 anni il primo titolo in carriera per la stellina portoghese Michelle Larcher de Brito. La ex-numero 76 del mondo, scivolata oltre la 200esima posizione mondiale al termine di un 2010 da dimenticare, si è aggiudicata il 25.000 $ di Rancho Santa Fe, in California, lasciando per strada solo il primo set della finale disputata contro l’americana Madison Brengle: 3-6/6-4/6-1 lo score e felicità per Michelle a fine gara, che si è detta “soddisfatta per aver finalmente rotto il ghiaccio; spero che sia la prima di tante vittorie future”. Non c’erano italiane in tabellone mentre le gemelle ceche Pliskova sono uscite entrambe al primo turno.

La linea verde ha trionfato anche a Sutton (Gran Bretagna) dove si è registrato il successo della francese Kristina Mladenovic, anch’essa classe 1993 (come la de Brito) e alla ricerca dell’ascesa nell’olimpo delle grandi. In finale Kristina ha battuto la tedesca Mona Barthel con il punteggio di 6-3/1-6/6-2. Dalla stessa Barthel era stata sconfitta al primo turno l’unica italiana in gara, Anna-Giulia Remondina.

Altra vittoria di una giovanissima, quella della canadese Eugenie Bouchard, a Burnie (Australia). Qui si sono ritrovate alcune delle protagoniste del torneo juniores di Melbourne; c’erano le russe Gavrilova, Putintseva e Kromacheva, le australiane Peers e Letcher, la francese Garcia e, appunto, la Bouchard, che in finale ha prevalso sulla cinese Saisai Zheng per 6-4/6-3.

Passiamo adesso ai 10.000$. A Coimbra (Portogallo) successo della spagnola Rocio de la Torre-Sanchez, che ha alzato il trofeo dopo aver battuto in finale la tedesca Grajdek (costretta al ritiro dopo aver perso il primo set 7-5 ed essersi trovata sotto 4-0 nel secondo). Tre le italiane in tabellone: Francesca Mazzali ha perso al secondo turno; Alice Savoretti e Martina Caciotti nei quarti.

Derby italiano al primo turno del torneo di Maiorca, con Claudia Giovine che si è imposta 7-5/6-2 a Carolina Orsi. Fuori al primo turno anche Maria Letizia Zavagli e Jasmine Ladurner mentre Agnese Zucchini ha raggiunto i quarti, dove però ha subito un doppio 6-0 dall’ucraina Kovalets. Così proprio la Giovine è stata la migliore delle azzurre, con la semifinale in cui però ha dovuto cedere 6-0/6-2 alla mancina georgiana Ekaterine Gorgodze. Quest’ultima ha poi vinto il torneo battendo la Kovalets 6-4/6-2.

© riproduzione riservata

5 commenti

  1. I love your post! I check out your website quite regularly, and you are constantly coming up
    with some great staff. I shared this post on my Tumblr, and my followers loved it!
    Would love to read more from you!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *