ITF: Germania sugli scudi

di - 9 Novembre 2011


(Marvin Netuschil, vincitore ad Antalya)

di Giacomo Bertolini

Dietro le quinte del tennis: il mondo ITF e Futures

GERMANIA SUGLI SCUDI COI GIOVANI NETUSCHIL E BRUNKEN. RISVEGLIO AZZURRO IN BURUNDI

Settimana di lenta ripresa per i nostri colori dopo i risultati negativi degli ultimi tornei. Buoni riscontri dal torneo africano di Bujumbura e da quello cileno di Concepciòn. Ma è la Germania a far la voca grossa portando al successo due giovani promesse. Tra le nuove leve spicca anche il “fratello d’arte” Gerald Melzer.

Bujumbura (Burundi): Colpo di reni per gli atleti azzurri nel torneo africano di Bujumbura. Nel cuore del Burundi una consistente pattuglia capitanata da Riccardo Sinicropi ha provato a risollevare l’andamento calante delle ultime settimane e a tentare di conquistare punti preziosi sfruttando anche un tabellone non certamente proibitivo. Buone complessivamente le prove le prove italiane con Alessandro Bega(4), classe ’91 e numero 695, che arriva sino alle semifinali dopo una serie di vittorie convincenti. Ottiene lo stesso risultato il sorprendente Francesco Vilardo, 22 anni e sconosciuto ai più vista la bassa classifica (numero 1203!). Per Vilardo una semi che lascia l’amaro in bocca: ad un passo dal traguardo finale cede al sudafricano Roelofse 64 57 76.
Ottimi segnali anche dal giovane Matteo Ciravolo dell’annata ’92 che si spinge fino ai quarti da ottava testa di serie prima di doversi ritirare nel suo match-derby con Bega (4-0 rit.). Decisamente positivi anche i secondi turni realizzati da Tonello e Albonetti (rispettivamente diciannove e diciott’anni) che usufruiscono di un sorteggio non complesso per superare il primo ostacolo e guadagnarsi i loro primissimi punti ATP.
Unica nota storta il ko inatteso del timoniere Sinicropi(2) che perde male al 2°turno dal marocchino Rachidi, 64 64. Esce al secondo round anche il massese Davide Della Tommasina. Buone notizie anche dal torneo di doppio con la coppia Bega/Sinicropi che ha la meglio su tutte le altre.
Italiani a parte il titolo in singolare è andato all’austriaco Gerald Melzer, fratello minore del top ten Jurgen, al quinto successo Futures in carriera (secondo del 2011). Per l’attuale numero 412 del mondo una vittoria mai messa in discussione neanche in finale dove con un rapido 64 62 ha piegato Ruan Roelofse.

Antalya (Turchia): Germania a segno nel consueto appuntamento sul cemento turco di Antalya. A mettersi in luce questa settimana è stato il giovane Marvin Netuschil che compie una vera impresa trionfando da numero 1047 del ranking. Incredibile la sua marcia verso la finale che non lo ha mai visto cedere un set neanche a giocatori testa di serie! In finale Alexander Lobkov si ritira quando era sotto 62 4-1 reglando il successo alla giovane promessa tedesca.
Settimana non brillante per gli azzurri con il flop di Federico Gaio che da prima testa di serie va a casa al secondo turno battuto nettamente proprio da Netuschil. Sfortunato Riccardo Bellotti(2) che arriva bene ai quarti ma è costretto al ritiro in corsa nel suo match con Lobkov. 1°turno amaro invece per Massimo Capone.

Meshref (Kuwait): Assolo tedesco nel torneo del Kuwait a Meshreff e ancora a spese di un atleta russo. In finale Jaan Fredrik Brunken, 21enne di Verden, non sbaglia e contro pronostico si supera contro Michail Vasilev(2), ko 76 64.
Successo giusto per il tedesco che già ai quarti aveva dato prova di grande carattere fermando il primo favorito Folie (Bel) 63 62.
Discrete le performance dei nostri azzurri con u nRoberto Marcora che vince in due set i primi due turni prima di cedere 60 al terzo ai quarti contro Niesten (Ned). Un altro guaio fisico ferma invece la corsa di un altro italiano: per Edoardo Eremin la cavalcata si ferma al secondo incontro quando si ritira sotto di un set con lo svedese Averfalk.

Altri tornei della settimana: C’è Leonardi a Concepcion.

Madrid (Spagna): Finale a sorpresa nel torneo iberico della capitale spagnola. Nel Futures di Madrid invaso da giocatori locali va invece in scena nell’atto finale uno scontro inatteso tra il giovane canadese Steven Diez, classe 1991 e l’olandese Pierot, classe 1990 ma ancora abbondantemente fuori dai primi 1000. Divario notevole e finale a senso unico con Diez che fa suo il torneo 60 62. Gli spagnoli si devono accontentare del doppio firmato Arauza-Martinez/Esparcia-Omedas.
Fa quarti Marco Viola: per il ventottenne azzurro semaforo rosso con Pierot 64 46 62 dopo il colpaccio agli ottavi (aveva messo ko la 1°testa di serie Clar-Rossello 57 64 64).

Concepcion (Cile): Chiude la rassegna dei tornei Futures della settimana un altro classico del crcuito: l’appuntamento a Concepciòn, in Cile.
Stesso torneo, stessi protagonisti, stesso derby in finale ma vinvitore diverso. Se sette giorni fa infatti la coppa era andata a Cristobal Saavedra-Carvalan in questa rivincita domenicale Guillermo Harmazabal rovescia i favori del pronostico e in un altro epilogo combattuto ha la meglio per 64 46 62.
Rimane anche la buona semifinale made in Italy di Filippo Leonardi(4) che dopo un più che dignitoso torneo si arrende ad un passo dalla finale solo al vincitore cileno 62 63.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *