ITF: Samsonova brucia le tappe, Duan in crescita

di - 2 Luglio 2014

Ludmilla Samsonova
(Ludmilla Samsonova – Foto Canova)

di Giacomo Bertolini

SAMSONOVA BRUCIA LE TAPPE, DUAN IN CRESCITA

Roma (10.000$ Italia): Giù il cappello per la neo-italiana Ludmilla Samsonova, regina a sorpresa del 10.000 dollari sulla terra rossa di Roma. Straordinario acuto per la wild card azzurra che, contro ogni pronostico anagrafico (è classe 1998!), riesce a sbancare alla prima occasione, aggiudicandosi così il primo sigillo Itf della sua promettente carriera. Per la tennista italiana, chiaramente ancora priva di ranking, bellissima battaglia vinta in finale contro la svizzera Tess Sugnaux(8), ko 62 26 64. Da segnalare in linea con il colpaccio della Samsonova la semifinale della Chiesa, i quarti di Savoretti, Paolini, Pillot e il doppio vinto da Sabino/Savoretti.

Xi’An (50.000$ Cina): Parla cinese invece il torneo su cemento di Xi’An che, come da copione, ha visto un dominio pressoché totale delle tenniste di casa, capeggiate dalla vincitrice del torneo Duan Ying-Ying, da due stagioni alle prese con lenti ma costanti progressi. Per la testa di serie numero 4 del torneo, sofferta vittoria in finale contro la giovane connazionale Lin Zhu (da tenere d’occhio), battuta in rimonta 46 76 64. Decima tacca per l’asiatica, italiane assenti.

Stuttgart (25.000$ Germania): In Germania adesso per il 25k su terra di Stuttgart, preda della 24enne di Bogotà Mariana Duque-Marino(3), anche lei galvanizzata da un prolungato momento di positivi risultati. Settimana convincente per la sudamericana che, da numero 153 Wta, non perde l’occasione per riavvicinarsi alle top 100, regolando in finale la promessa locale Carina Witthoeft(4), beffata 57 62 62. Titolo numero 16 per la Duque, quarti azzurri per la Brianti.

Perigueux (25.000$ Francia): Dalla Germania alla Francia per un altro torneo su terra, il 25.000 dollari di Perigueux, finito nelle mani della classe 1992 Cindy Burger. Vittoria complessivamente meritata per la numero 7 del seeding che, dopo un avvio lento, non concede più nulla fino alla finale, vinta con un secco 75 61 contro l’argentina Molinero. Secondo titolo in totale e ingresso in top 250 garantito per l’olandese, italiane non presenti.

Altri tornei della settimana: Cervera profeta in patria, tonfo azzurro a Siofok

Melilla (10.000$ Spagna): Chiusura spagnola con il 10k su cemento di Melilla che ha sancito, sia in singolo che in doppio, il netto dominio della tennista di casa Lucia Cervera-Vazquez(1), 23enne numero 454 Wta al quinto colpo complessivo. Marcia sicura ma finale maratona per l’iberica che, sebbene favorita, ha dovuto sudare le sette camicie nel derby con la Garcia-Perez, ko solo 46 76 64. In casa Italia quarti di finale raggiunti solo dalla Arcidiacono.

Brutta settimana, in conclusione, per il team azzurro di scena a Siofok (Ungheria, 25k, terra): fuori inaspettamente all’esordio sia Dentoni che Barbieri(3), mentre il titolo di singolo e doppio va alla ceca Denisa Allertova.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: LUDMILLA SAMSONOVA (ITA)
MIGLIOR AZZURA: LUDMILLA SAMSONOVA

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *