ITF under 18: Ruud trionfa in Costa Rica

di - 13 Gennaio 2015

michaela gordon

di Lorenzo Cialdani

Nella settimana appena trascorsa hanno avuto luogo importanti tornei per il circuito Under 18, tra cui il G1 a San Rafael de Escazu, in Costa Rica, e il G2 di Senec, in Slovacchia. Alla 51esima edizione della “Coffee Cup”, di scena sui campi del Costa Rica Country Club, si è ben distinto il 16enne Casper Ruud, il quale riesce a sconfiggere in finale un Miomir Kekmanovic quasi perfetto durante le fasi precedenti del torneo, riportando inoltre in parità il conto dei match tra i due, visto che nell’appena trascorso 2014 era stato proprio il classe ’99 serbo ad estromettere Ruud nel corso del prestigioso torneo “Eddie Herr” su terra rossa.

Tra le donne è stato registrato un assoluto dominio a stelle e strisce, con tre giovani tenniste americane a contendersi la vittoria finale: la trionfatrice assoluta è stata la meno quotata delle tre, la testa di serie N.4 Michaela Gordon, altra classe ’99 che ha sconfitto in finale la connazionale di un anno più grande Usue Maitane Arconada, e nell’atto immediatamente precedente la 16enne Sofia Kenin: sia semifinalista che finalista erano state protagoniste fin lì di un torneo impeccabile, partendo come teste di serie N.1 e 2 e non perdendo mai neanche un set, ma alla fine è stata la Gordon a prendersi la vittoria finale sulle sue compagne di casacca.

In Slovacchia, al 22esimo “Slovak Junior Indoor U18”, è il 17enne di casa Alex Molcan a salire sul gradino più alto del podio, beneficiando tuttavia del forfait dello svizzero Marko Osmakcic poco prima della finale del torneo. Vittoria a metà, che però rende comunque merito allo slovacco per l’ottimo livello di gioco espresso durante la settimana di match disputata, durante la quale ha perso solamente un set in occasione del suo incontro di terzo turno contro il tedesco classe ’98 Tim Ruehl.

 

Tra le donne è la ceca t.d.s. N.1 Marketa Vondrousova ad alzare il trofeo, dopo aver battuto nell’atto finale la coetanea russa classe ’99 Elena Rybakina, la quale strappa addirittura un set alla sua avversaria nonostante la stanchezza accumulata nella vera e propria battaglia vinta in semifinale sulla N.2 del seeding, la slovacca Viktoria Kuzmova.

 

Le presenze italiane in questa settimana di Under 18 si sono limitate al “Belgrade Open 2015” disputatosi nella capitale serba, nel tabellone maschile del quale si sono presentati quattro azzurri, tutti quanti come teste di serie: Riccardo Roberto, N.1, Giovanni Fonio, N.2, Gregorio Lulli, N.4, e Manfred Fellin, N.8.

Sia Roberto che Lulli sono stati eliminati al primo turno, mentre Fonio e Fellin sono riusciti a farsi strada fino ai quarti di finale prima di arrendersi rispettivamente a Boris Butulija e Bojan Jankulovski, poi finalista e vincitore del torneo.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *