Lampo Trophy: Italia maschile in “semi”

di - 18 Luglio 2013


(Mattia Bellucci – Foto Alvaro Maffeis)

Salò, 18 luglio 2013 – L’Italia maschile accede alle semifinali, l’Italia femminile deve abbandonare la competizione. Questo l’esito dei gironi della Nation Cup – Lampo Trophy, Memorial Ermanno Orler, manifestazione under 12 riservata a squadre nazionali. Sui campi di Salò (provincia di Brescia), tutto facile per gli azzurri contro la seconda squadra svedese. Mauro De Maio ha sofferto solo per un set, il primo, contro Viktor Arsov, chiudendo per 6-4 6-2. A seguire, il successo italiano è stato messo in cassaforte da Michele Vianello, a segno in due set comodi contro Edis Nokic. Per i nostri c’è la prima piazza nel girone 1 e dunque la qualificazione per le semifinali, raggiunte anche da Canada e Svizzera. A completare il quadro, Gran Bretagna o Svezia 1. Decisiva in questo senso l’ultima partita tra canadesi e svedesi.

La sorpresa negativa è l’eliminazione delle italiane, battute dal Canada e superate in classifica anche da Israele. Le tre squadre chiudono a pari punti, ma a decidere la qualificazione è la percentuale tra set vinti e persi, statistica nella quale le azzurre finiscono al terzo posto per un soffio. Sarebbe bastato un set in più per loro o uno in meno per le rivali, per ribaltare l’esito finale. Invece le ragazze di Nicola Fantone devono dire addio alla possibilità di difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Contro le canadesi, i singolari finiscono 1-1, con i successi di Linda Cagnazzo (nella foto a sinistra) sulla Gorchanyuk e della Tabunshchyk su Linda Alessi. È il doppio a decidere tutto, ma Cagnazzo e Di Muzio giocano sottotono contro le nordamericane, cedendo per 6-3 6-3. Nel frattempo, Israele aveva già liquidato la pratica Slovenia, lasciando per strada complessivamente soltanto sette game in tre partite.

“Sono contento per i ragazzi – spiega il capitano azzurro Nicola Fantone – che nel loro secondo match non hanno incontrato troppe difficoltà. Ma mi dispiace per le ragazze, non tanto per la sconfitta, quanto perché non avranno la possibilità di fare un’altra partita, che è sempre utile per accumulare esperienza. Nel doppio è mancata un po’ di determinazione, poi siamo stati sfortunati, uscendo per un solo set di differenza”. Le semifinali di questa mattina saranno dunque Canada-Croazia e Svizzera-Israele. Nel complesso, si conferma l’ottimo momento di due movimenti, quello canadese e quello israeliano, che hanno avuto modo di mettersi in mostra parecchie volte nei tornei giovanili delle ultime stagioni.

Programma

Venerdì 19 luglio: semifinali a Salò, dalle ore 9 quelle femminili, dalle 14 quelle maschili. Sabato 20 luglio: finali a Salò, a partire dalle ore 9. L’ingresso è sempre gratuito.

Nation Cup femminile, terza giornata

Canada b. Italia 2-1 (Cagnazzo b. Gorchanyuk 6-4 4-6 6-1, Tabunshchyk b. Alessi 6-4 5-7 6-1,  Gorchanyuk/Tabunshchyk b. Cagnazzo/Di Muzio 6-3 6-3).

Israele b. Slovenia 3-0 (Shvartsman Sazanov b. Dujc 6-1 6-0, Hondiashvili b. Glavas 6-2 6-1, Hondiashvili/Khirin b. Dujc/Glavas 6-2 6-1).

Svizzera b. Croazia 2-1 (Kocic b. Cipetic 1-6 7-6 6-0, Bakaldina b. Krznaric 6-3 6-2, Cipetic/Mohac b. Bakaldina/Kocic 2-6 6-2 13/11).

Nation Cup maschile, terza giornata

Italia b. Svezia II 2-0 (De Maio b. Arsov 6-4 6-2, Vianello b. Nokic 6-2 6-3).

Canada – Svezia I: in corso.

Svizzera b. Croazia 2-1 (Suevich b. Martin 6-3 6-3, Malgiaritta b. Brajko 6-2 6-1, Malgiaritta/Martin b. Basic/Suevich 7-6 7-5).

 

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *