Maria e la magia di Wimbledon…

di - 29 Maggio 2012

di Alessandro Nizegorodcew (inviato a Parigi)

Maria Sharapova ha esordito al Roland Garros 2012 vincendo (più che) agevolmente il match di primo turno contro la romena Cadantu. 60 60 in 48 minuti per la russa, che in conferenza stampa, evidentemente, ha risposto a domande riguardanti tutto tranne che la partita. Maria ha raccontato del suo rituale (spalle al campo saltella per trovare la giusta concentrazione: “Lo faccio da sempre, alcune volte più spesso, altre meno, a volte penso alla tattica di cambiare ed altre mi carico semplicemente per continuare a giocare bene come sto facendo”), delle palle che, come ha sottolineato anche Federer, sono più pesanti quest’anno, ma soprattutto si è soffermata su una domanda, che recitava: “Qual è il campo centrale che preferisci tra quelli dei torneo dello Slam?” La ragazza che ha posto la domanda probabilmente avrebbe desiderato una risposta del tipo: “Ma ovviamente Parigi!!”.……

Così non è stato.

La Sharapova non ci ha pensato un momento: “Wimbledon.. Mi piace il fatto che sul centrale di Londra ci si concentri tutti quanti solo sul tennis. Nessun grande annuncio per i giocatori, cosa che avviene negli altri Slam, nessun rumore di troppo. I giocatori, gli spettatori, tutti sono concentrati sul tennis ed è la cosa che mi piace di più.”

Per la felicità degli organizzatori del Roland Garros….

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *