ITF: Bella vittoria di Arantxa Rus

di - 6 Aprile 2012


(Arantxa Rus)

di Giacomo Bertolini

ACUTO RUS, GIOVANI IN LUCE CON SCHMIEDLOVA E CE

Ultimi tornei di marzo caratterizzati dalla bella vittoria dell’olandese Arantxa Rus nel torneo 50k di Osprey e dalle continue conferme provenienti dal nutrito gruppo di giovani scommesse, particolarmente brillanti nelle ultime settimane. E così, con la fuoriclasse Ana Savic ferma i box, trova il giusto varco la slovacca Anna Karolina Schmiedlova ad Antalya dove fa finale anche Anna-Lena Friedsam. Splendido successo anche per la 19enne Gabriela Ce a Ribeirao, mentre Sandra Zaniewska fa il bis a Bundaberg. A Marta Sirotkina (classe ’91) va il torneo di Phuket, Thailandia, mentre Vanessa Furlanetto fa buona guardia nel torneo di Puebla. Ok anche la svizzera Sadikovic, profeta in patria a Fallanden. Poche le azzurre al via, si salva solo la Sussarello.

Osprey (50.000$ U.S.A.): Torna alla vittoria la 22enne olandese Arantxa Rus nell’appuntamento più importante della settimana a Opsrey , Florida. In un torneo che ha visto l’inattesa uscita delle prime favorite Hradecka e Yakimova nei primi turni, la Rus, non compresa tra le teste di serie principali, ha saputo sfruttare una parte di tabellone non particolarmente insidiosa arrivando così al turno finale dove ha giocato la sua miglior partita superando la kazaka Sesil Karatantcheva 64 61. Per Arantxa Rus, numero 97 del ranking Wta, si tratta del sesto titolo della carriera, il secondo da 50.000$ di montepremi. In ombra le baby promesse a stelle e strisce con Min, Brengle e Oudin subito fuori. italiane assenti.

Antalya Belconti (10.000$ Turchia): Dopo un mese esatto di dominio assoluto da parte della croata Ana Savic il torneo su terra rossa di Antalya ha finalmente una nuova regina, ovvero la giovanissima slovacca Anna Karolina Schmiedlova.
Classe 1994 di Kosice, la Schmiedlova ha centrato il secondo centro della carriera al termine di una settimana perfettamente gestita da terza testa di serie. Nessun set perso e pochio games lasciati per strada dalla promettente slovacca che sfruttando le deludenti prestazioni delle favorite Jegiolka e Giovine è arrivata meritatamente al successo, regolando in finale la convincente tedesca Friedsam (classe ’94) 76 64.
Tra le azzurre non brilla la sola iscritta Claudia Giovine che non coglie il vantaggio della seconda testa di serie e lascia al secondo round.

Riberao Preto (10.000$ Brasile): Dalla Turchia direttamente alla terra brasiliana di Ribeirao per celebrare un’altra giovane vittoria firmata dalla promettente atleta di casa Gabriela Ce, classe 1993 e numero 629 del mondo. In un torneo che non vedeva azzurre al via, la Ce si è portata a casa la prima coppa della carriera, arrivata dopo una serie di belle quanto inattese vittorie nei turni precedenti la finale. Spettacolare il match conclusivo che ha visto la Ce imporsi sulla sudafricana Natasha Fourouclas con il sonoro score di 61 60, arrivando così al successo da ottava testa di serie.

Phuket (25.000$ Thailandia): Arriva grazie al 25k di Phuket in Thailandia il nono trionfo della carriera per la russa Marta Sirotkina, inaspettata protagonista sul cemento del torneo asiatico. Classe 1991 e a ridosso delle 200 in classifica la Sirotkina si è resa protagonista di una bella serie di vittorie che le hanno permesso di raggiungere la finale ai danni di giocatrici ben più quotate come la giapponese Erka Sema(1), da lei eliminata nettamente ai quarti 62 60. Finale combattuta con la Sirotkina che beffa di misura la francese Claire Feuerstein(4) 75 76. Per la russa è il secondo successo dell’anno dopo la vittoria nel 10.000$ di Linkoping in Svezia, a metà febbraio. Azzurre non presenti anche in questo torneo.

Puebla (10.000$ Messico): Si torna in America con il torneo 10k di Puebla, Messico, che ha segnato il successo ampiamente pronosticabile della prima favorita Vanessa Furlanetto, argentina numero 351 Wta.
Poco più che un allenamento per la 24enne argentina che ha stravinto l’appuntamento centramericano concedendo in cinque match solo 20 games in totale alle sue avversarie e nessun set. Dominato, come da previsione, anche il match di finale con la statunitense Elizabeth Ferris(5) messa al tappeto con un doppio 63. Ottavo titolo complessivo per la Furlanetto, primo del 2012.
Linda Mair, unica iscritta tra le italiane, passa un turno prima di cedere il passo alla Ferris agli ottavi.

Fallanden (10.000$ Svizzera): Non sbaglia nell’appuntamento tutto svizzero di Fallanden, sul sintetico, la giocatrice di casa Amra Sadikovic, 22enne elvetica fresca di best ranking al numero 211 Wta.
Buona la settimana disputata dalla prima favorita del seeding che si è conquistata il sesto titolo della carriera senza particolari problemi duranti i vari incontri della parte alta da lei stessa presieduta. Rapido l’incontro della finale con la Sadikovic che spazza via la sorprendente tedesca Sarah Rebecca Sekulic in due parziali, 63 62, festeggiando così il primo titolo dell’anno.
Italiane aggrappate questa settimana all’unico risultato soddisfacente messo a segno ancora una volta dalla qualificata Sara Sussarello che vince due ottime sfide con Grajdek(6) e Vajdova in due set prima di andare ko in tre con la tedesca Schaeder.
Ko subito invece Jasmin Ladurner, bis nel doppio per Amra Sadikovic che vince con la connazionale Xenia Knoll.

Altri tornei della settimana: E’ bis per Sandra Zaniewska

Si chiude con la bella doppietta personale di Sandra Zaniewska il riassunto dei torneo del circuito Itf per l’ultima settimana di marzo.
Arriva infatti il bis per la giovane polacca classe 1992 dopo l’ottimo acuto di Ipswich di sette giorni fa.
Sulla terra di Bunfdaberg, Australia, uno degli appuntamenti chiave della settimana, la Zaniewska non ha tremato e da settima testa di serie ha facilemente regolato in finale la sopresa nipponica Shuko Aoyama con il punteggio di 63 62, regalandosi così la quinta gioia della carriera. Azzurre assenti.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *