Serena contro Genie

di - 3 Agosto 2014

Williams 2013

di Sergio Pastena

La Rogers Cup, ovvero il torneo combined che si combina in due città diverse.

Wta Montreal

Il tennis canadese ci arriva in grande spolvero, con Raonic e Pospisil protagonisti a Washington e a Bouchard testa di serie in piena esplosione. Parliamo di Montreal, ovvero dell’evento femminile, andando a guardare qual è la situazione del tabellone e partendo dai quarti di finale teorici.

S.Williams (1) – Bouchard (5)

Non proprio l’incrocio desiderato dai canadesi, considerato che Serena oltre ad essere la detentrice del titolo ha dimostrato di star bene. La slot, però, è bella piena, tra una Wozniacki in recupero e una Safarova nel miglior momento della carriera. In aggiunta Samantha Stosur, che nel momento migliore della carriera non è certamente ma non è comunque l’avversaria ideale. Altre incognite in questa zona: Rybarikova, Koukalova, Hantuchova, insomma tutto ciò che finisce in ova.

Sharapova (4) – Kerber (6)

Se la prima slot è bella piena ma condizionata dalla presenza di Serena, questa è più equilibrata: c’è Masha, ok, c’è una Kerber in gran forma, ma è difficile escludere dal lotto delle papabili tenniste come la Suarez Navarro e, soprattuto, la nostra Flavia Pennetta. Venus Williams cerca un possibile derby, la Muguruza la consacrazione mentre Kurumi Nara, straordinaria a Washington, si candida al ruolo di mina vagante. E considerando Jovanovski e Garcia, punti deboli non ce ne sono.

Azarenka (8) – A.Radwanska (3)

Un bye, tre qualificate e una wild card: la zona della Azarenka non sembra certo essere sovraffollata, ma i pochi nomi di rilievo che ci sono sono di quelli buoni, trattandosi di Cornet e Cibulkova. La Radwanska, invece, casca nella zona “made in Italy” del tabellone, con Sara Errani che parte con la Lisicki e la Vinci che sfida la Zahlavova Strycova. La lista delle papabili non finisce qui, visto che Lisicki e Kuznetsova non staranno a guardare. L’urna non ha avuto mezze misure, insomma.

Jankovic (7) – Kvitova (2)

Anche qui la truppa azzurra ha una rappresentante che risponde al nome di Camila Giorgi, ma la Petkovic non è avversaria facile per un primo turno. In giro c’è anche la Ivanovic, che ha beccato uno scivolo nei primi due turni, oltre che alla seconda canadese del tabellone, Aleksandra Wozniak. Le favorite, però, sono e restano Jankovic e Kvitova: storie diverse, ma grandi ambizioni in vista del trittico nordamericano, specialmente per ciò che riguarda la tennista ceca.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *