Serie A: vola l’Aniene, il Park frena la favola Maglie

di - 27 Ottobre 2014

IMG_2798M_doppio_fognini_naso_portaluri_grimolizzi

di Federico Scarà

Risultati importanti quelli emersi dalla quarta giornata di Serie A. In campo maschile il Canottieri Aniene di Roma e il Park Tennis Club di Genova mettono una seria ipoteca sulla qualificazione mentre nel femminile il Parioli rallenta la corsa del Tennis Club Prato.

UOMINI

GIRONE 1
Senza storia le partite del primo girone con le vittorie del Tennis Club Prato (6-0 ai danni del Club La Meridiana) e del Tennis Club Genvoa (6-0 al Tennis Club Cagliari).
I toscani, privi di Trevisan per un problema al piede, non hanno lasciato nemmeno un set ai loro avversari confermando il secondo posto in classifica in attesa dello scontro diretto con Genova di domenica prossima. Stefanini, Crugnola e Dimov hanno vinto tutti con il punteggio di 61 60 rispettivamente contro Marasti, Sirchio e Rossi mentre il giovane esordiente Simone Trovato (2.7) ha battuto per 63 61 Malagoli. A senso unico anche i doppi con le vittorie delle coppie Dimov/Stefanini (61-62 a Marasti/Rossi) e Crugnola/Trovato (62-64 a Sirchio/Malandugno).

I liguri, guidati da Marco Cecchinato, hanno avuto vita facile contro il Tennis Club Cagliari privo di Antonio Veic. Vittorie semplici in tutti e quattro i singolari dove Basso, Picco, Cecchinato ed Eremin conquistano le rispettive vittorie in due set. Da segnalare in particolare la vittoria di Francesco Picco (63 63 a Mocci) che ha giocato l’intero match esclusivamente con il rovescio in back per un problema al polso. Molto più lottati invece i doppi con le coppie Basso/Picco e Cecchinato/Motti che sconfiggono rispettivamente Galimberti/Mocci (26 62 10-4) e Privato/Secci (76 75).

GIRONE 2
Finisce in pareggio il match clou di giornata tra il Tennis Club Italia di Forte dei Marmi e il Circolo Canottieri Aniene di Roma. Nonostante la grande rimonta dallo 0-3 al 3-3, i padroni di casa non possono ritenersi soddisfatti in quanto, grazie al pareggio, la formazione romana riesce a mantenere le tre lunghezze di vantaggio in classifica rimanendo così la grande favorita per la vittoria del girone. Il ventiseienne polacco Panfil (439 Atp) si rifà della sconfitta patita all’ andata per mano di Matteo Marrai, battendolo con un doppio 64. Il giovane Berrettini supera nuovamente Bramanti (2.3) al termine di una battaglia di quasi tre ore con il punteggio di 75 76, dopo aver recuperato uno svantaggio di quattro punti nel tiebreak e annullato un set point. Nel match tra numeri 1 prestazione solidissima di Simone Bolelli che regola per 64 75 il serbo Viktor Troicki (ex numero 12 del mondo), mentre Filippo Volandri guida la rimonta dei suoi portando a casa il singolare (63 61 a Cipolla) e il doppio con Bramanti (62 62 a Berrettini/Panfil). A completare la rimonta ci pensano Marrai e Troicki vittoriosi 10-8 nel super tiebreak sulla coppia Bolelli/Cipolla.

Importante in chiave salvezza la vittoria del Circolo Tennis Rovereto che batte 5-1 in casa l’ Angiulli di Bari. L’unica vittoria per l’ Angiulli è stata quella di Matteo Viola capace di annullare un match point prima di vincere 76 al terzo set contro Giacomo Oradini (2.2). I fratelli Andrea e Luca Stoppini hanno regolato agevolmente il giovane Pellegrino e Vito Marinelli (2.8), successivamente Johannes Ager (2.2) ha lasciato solo quattro giochi allo slovacco Capkovic. Nei doppi vittoria agevole per la coppia Ager/Holzer (63 62 a Marinelli/Viola) mentre ci sono voluti due tiebreak alla coppia Stoppini/Oradini per superare l’ormai consolidata coppia Capkovic/Pellegrino.

GIRONE 3
Rimangono appaiate in vetta alla classifica il Tennis Club Parioli e la Società Tennis Bassano grazie alla vittorie ottenute ai danni del Tennis Club Crema e del Circolo Tennis Barletta. Lo storico circolo romano non ha problemi a superare l’unico circolo lombardo della competizione; fondamentale la vittoria di Matteo Fago, che conferma il suo ottimo stato di forma, su Riccardo Sinicropi. Le altre vittorie sono arrivate da Stefano Valenti (2.5) e Salvatore Caruso, fresco vincitore del futures a Santa Margherita di Pula. Il punto della bandiera per Crema è stato conquistato da Adrian Ungur che ha sconfitto 60 64 l’uzbeko Dustov. Le coppie Caruso/Dustov e Fago/Valenti hanno vinto sul filo di lana i rispettivi doppi battendo entrambe al super tiebreak le coppie Remedi/Sinicropi e Coppini/Ungur.

Resta ancora vuota la casella dei punti del Circolo Tennis Barletta che viene sconfitto dai campioni in carica del Bassano che ritrova la vittoria capeggiato dai giovani Donati (al rientro dopo l’infortunio) e Napolitano (che non lascia alcun game nel suo singolare). Inizialmente Salviato aveva portato in vantaggio il Bassano prima che Faggella (2.7) pareggiasse i conti battendo Gabrieli 75 al terzo set. I due giovani piemontesi si sono ripetuti anche in doppio battendo 63 61 la coppia Tresca/Vilardo, vittoriosi anche Salviato/Zitarosa che hanno sconfitto in rimonta Faggella/Lapalombella.

GIRONE 4
Il Park Tennis Club di Genova infligge al Circolo Tennis Maglie di fronte a 2.000 spettatori la sua prima sconfitta staccandolo così in classifica. Dopo l’iniziale 1-1 firmato Mager e Portaluri, Fabio Fognini ha dato il via alla vittoria ligure regolando con il punteggio di 64 62 Gaston Arturo Grimolizzi. Nel primo set c’è stato equilibrio fino al 4 pari prima che il numero d’Italia mettesse a segno il break decisivo, nel secondo set invece Fognini ha strappato il servizio al suo avversario nel game d’apertura avendo così vita facile fino al 62 conclusivo. Il terzo punto per il Park è stato conquistato da Gianluca Naso che, in rimonta, ha avuto la meglio di Erick Crepaldi (2.2). Grimolizzi e Portaluri hanno sfiorato l’impresa in doppio uscendo sconfitti solo 14-12 al super tiebreak contro i più quotati Fognini/Naso mentre in precedenza Mager e Sanna avevano portato il punto decisivo al Park lasciando solo cinque giochi alla coppia Crepaldi/Garzelli.

Finisce in pareggio l’altro incontro del girone tra la Canottieri Casale e il Circolo ATA Battisti di Trento. Dopo il vantaggio iniziale dell’ ATA Battisti per 2-0 grazie alle vittorie di Cestarollo (60 62 a Rustico) e Pecoraro (60 75 a Santacroce) la Società Canottieri Casale riporta l’incontro in pareggio grazie alle belle vittorie di Marco Bella (2.2), che batte il lituano Grigelis, e del ceco Pospisil che, con un doppio 64 si sbarazza di Andrea Arnaboldi. Nei doppi Bella e Pospisil battono Arnaboldi/Dellagiacoma rispondendo così alla vittoria di Cestarollo/Grigelis che precedentemente avevano concesso solo quattro games a Santacroce/Rustico.

DONNE
Il Tennis Club Parioli firma l’impresa di giornata fermando sul 2-2 il Tennis Club Prato che, resta in testa al classifica, ma con un solo punto di vantaggio sul Tennis Club Cagliari che ha una partita in meno. Il circolo laziale è andato anche vicino alla vittoria poiché dopo i primi due singolari si trovava in vantaggio per due a zero grazie alle vittorie della giovane Beatrice Lombardo, che ha superato in rimonta la Kucova (2.1), e della Caregaro che, con un’ ottima prestazione ha regolato Corinna Dentoni.
La rimonta è avvenuta per mano di Maria Elena Camerin che prima ha vinto agevolemente il suo singolo e poi, in coppia con Corinna Dentoni ha battuto la coppia Caregaro/Lombardo.

Vittoria senza storia per il Tennis Club Genova che si sbarazza senza problemi del Club Nomentano con il punteggio di 4-0. Solo due i games concessi da Alice Balducci alla diciannovenne di casa Giorgia Marchetti (2.5), Giorgia Mortello ha portato il secondo punto di giornata regolando Katy Agnelli (2.7)per 63 75. Il punto del 3-0 è arrivato in rimonta, infatti Alberta Brianti è riuscita a spuntarla per 16 76 62 su Carolina Pillot. In doppio la coppia romana Marchetti/Pillot si è ritirata dopo appena un gioco lasciando così la vittoria alla coppia Balducci/Brianti. Le genovesi si portano così a 6 punti nel girone in attesa dell’ esordio della punta di diamante Karin Knapp.

Nell’ ultimo match di giornata il Castellazzo Tennis Club ha battuto 3-1 il Circolo Tennis Albinea che rimane senza punti in questa serie A. Francesca Palmigiano ha inizialmente portato in vantaggio il circolo emiliano regolando agevolmente 63-61 la giovanissima Tcherkes Zade ( classe 2000, classifica 2.8 ), successivamente il Castellazzo ha infilato tre vittorie consecutive con la croata Vrjlic che ha vinto un match tirato contro Giulia Gabba, Giulia Gatto-Monticone ha portato il punto del 2-1 battendo 75 63 la Remondina ed infine la coppia Gatto-Monticone/Govoni ha chiuso l’incontro vincendo 61 76 sulla coppia Gabba/Remondina.

Tennis Club Prato – Club La Meridiana Modena 6-0
Stefanini (Prato) b. Marasti (Meridiana) 6-1 6-0
Trovato (Prato) b. Malagoli (Meridiana) 6-3 6-1
Crugnola (Prato) b. Sirchio (Meridiana) 6-1 6-0
Dimov (Prato) b. Rossi (Meridiana) 6-1 6-0
Dimov/Stefanini (Prato) b. Marasti/Rossi (Meridiana) 6-1 6-2
Crugnola/Trovato (Prato) b. Malandugno/Sirchio (Meridiana) 6-2 6-4

Tennis Club Cagliari – Tennis Club Genova 0-6
Basso (Tc Genova) b. Secci (Cagliari) 6-0 6-0
Picco (Tc Genova) b. Mocci (Cagliari) 6-3 6-3
Cecchinato (Tc Genova) b. Galimberti (Cagliari) 6-2 6-1
Eremin (Tc Genova) b. Privato (Cagliari) 6-2 6-2
Basso/Picco (Tc Genova) b. Galimberti/Mocci (Cagliari) 2-6 6-2 10/4
Cecchinato/Motti (Tc Genova) b. Privato/Secci (Cagliari) 7-6 7-5

Circolo Tennis Rovereto – Società Ginnastica Angiulli Bari 5-1
A. Stoppini (Rovereto) b. Pellegrino (Angiulli) 6-0 6-2
L. Stoppini (Rovereto) b. Marinelli (Angiulli) 7-5 6-0
Ager (Rovereto) b. Capkovic (Angiulli) 6-0 6-4
Viola (Angiulli) b. Oradini (Rovereto) 6-4 2-6 7-6
Ager/Holzer (Rovereto) b. Marinelli/Viola (Angiulli) 6-3 6-2
Oradini/L. Stoppini (Rovereto) b. Capkovic/Pellegrino (Angiulli) 7-6 7-6

TC Italia Forte dei Marmi – Circolo Canottieri Aniene 3-3
Panfil (Aniene) b. Marrai (Tc Italia) 6-4 6-4
Berrettini (Aniene) b. Bramanti (Tc Italia) 7-5 7-6
Bolelli (Aniene) b. Troicki (Tc Italia) 6-4 7-5
Volandri (Tc Italia) v Cipolla (Aniene) 6-3 6-1
Bramanti/Volandri (Tc Italia) b. Berrettini/Panfil (Aniene) 6-2 6-2
Marrai/Troicki (Tc Italia) b. Bolelli/Cipolla (Aniene) 5-7 6-4 10/8

Si chiude sul 3-3 il big match di giornata fra il Tennis Club Italia di Forte dei Marmi e il Circolo Canottieri Aniene di Roma. Ai padroni di casa il merito di aver agguantato la parità dopo l’iniziale 3-0 in favore degli ospiti, anche se per riaprire veramente il girone sarebbe servita una vittoria. La formazione laziale conserva così i tre punti di vantaggio in classifica, e rimane favoritissima per la conquista delle semifinali. Dopo la vittoria di Grzegorz Panfil su Matteo Marrai, risalito da 1-4 nel secondo set ma incapace di convertire la palla-break che avrebbe rimesso il set in parità, Matteo Berrettini ha vinto il derby generazionale contro Davide Bramanti, 17 anni più grande di lui. Al termine di una battaglia punto su punto di quasi tre ore, il baby talento laziale l’ha spuntata per 7-5 7-6, mostrando buone qualità dal punto di vista mentale. Dopo aver mancato per due volte la chiusura quando ha servito per il match (5-4 e 6-5), è stato infatti molto bravo a risalire da 0-4 nel successivo tie-break, inizialmente favorevole a un Bramanti molto generoso. Poi il toscano ha perso sei punti consecutivi, finendo sotto per 6-4, ma non si è arreso. Ha salvato due match-point e si è guadagnato la palla set che avrebbe potuto cambiare tutto, però l’ha fallita con un errore di diritto, cedendo l’incontro due punti più in là. Vittorie in due set anche per Simone Bolelli, a segno sul serbo Viktor Troicki, e Filippo Volandri, bravo ad accorciare le distanze non concedendo chance a Cipolla. La rimonta del Tc Italia si è completata con i doppi, il primo vinto agevolmente da Volandri/Bramanti, il secondo conquistato sul filo di lana da Marrai e Troicki, capaci di recuperare un set di svantaggio a Bolelli/Cipolla prima di spuntarla per 10/8 al match tie-break decisivo.

Circolo Tennis Barletta – Società Tennis Bassano 1-5
Salviato (Bassano) b. Scelzi (Barletta) 6-1 6-1
Faggella (Barletta) b. Gabrieli (Bassano) 6-2 3-6 7-5
Donati (Bassano) b. Vilardo (Barletta) 6-3 7-5
Napolitano (Bassano) b. Lapalombella (Barletta) 6-0 6-0
Donati/Napolitano (Bassano) b. Tresca/Vilardo (Barletta) 6-3 6-1
Salviato/Zitarosa (Bassano) b. Faggella/Lapalombella (Barletta) 2-6 7-6 10/7

Tennis Club Crema – Tennis Club Parioli 1-5
Valenti (Parioli) b. Mora (Crema) 6-2 6-1
Fago (Parioli) b. Sinicropi (Crema) 6-3 6-7 6-2
Ungur (Crema) b. Dustov (Parioli) 6-0 6-4
Caruso (Parioli) b. Menga (Crema) 6-3 6-0
Caruso/Dustov (Parioli) b. Remedi/Sinicropi (Crema) 7-6 3-6 10/3
Fago/Valenti (Parioli) b. Coppini/Ungur (Crema) 5-7 6-2 10/7

Società Canottieri Casale – ATA Battisti Trento 3-3
Cestarollo (Trento) b. Rustico (Casale) 6-0 6-2
Pecoraro (Trento) b. Santacroce (Casale) 6-0 7-5
Bella (Casale) b. Grigelis (Trento) 6-2 6-4
Pospisil (Casale) b. Arnaboldi (Trento) 6-4 6-4
Cestarollo/Grigelis (Trento) b. Santacroce/Rustico (Casale) 6-0 6-4
Bella/Pospisil (Casale) b. Arnaboldi/Dellagiacoma (Trento) 6-1 6-3

Circolo Tennis Maglie – Park Tennis Genova 1-5
Mager (Park) b. Garzelli (Maglie) 6-2 6-0
Portaluri (Maglie) b. Sanna (Park) 4-6 6-3 6-2
Naso (Park) b. Crepaldi (Maglie) 3-6 6-3 6-1
Fognini (Park) b. Grimolizzi (Maglie) 6-4 6-2
Mager/Sanna (Park) b. Crepaldi/Garzelli (Maglie) 6-2 6-3
Fognini/Naso (Park) b. Grimolizzi/Portaluri (Maglie) 6-2 3-6 14/12

DONNE

Castellazzo Tennis Club – Circolo Tennis Albinea 3-1
Palmigiano (Albinea) b. Tcherkes Zade (Castellazzo) 6-3 6-1
Vrljic (Castellazzo) b. Gabba (Albinea) 6-4 5-7 6-2
Gatto-Monticone (Castellazzo) b. Remondina (Albinea) 7-5 6-3
Gatto-Monticone/Govoni (Castellazzo) b. Gabba/Remondina (Albinea) 6-1 7-6

Tennis Club Genova – Club Nomentano 4-0
Balducci (Tc Genova) b. Marchetti (Nomentano) 6-1 6-1
Mortello (Tc Genova) b. Agnelli (Nomentano) 6-3 7-5
Brianti (Tc Genova) b. Pillot (Nomentano) 1-6 7-6 6-2
Balducci/Brianti (Tc Genova) b. Marchetti/Pillot (Nomentano) 1-0 ritiro

Tennis Club Parioli – Tennis Club Prato 2-2
Lombardo (Parioli) b. Kucova (Prato) 2-6 6-2 6-2
Caregaro (Parioli) b. Dentoni (Prato) 7-5 6-2
Camerin (Prato) b. Shamayko (Parioli) 6-2 6-1
Camerin/Dentoni (Prato) b. Caregaro/Lombardo (Parioli) 6-3 6-4

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *