Wimbledon: Il Sorteggio delle Italiane

di - 22 Giugno 2012


(Sara Errani – Foto Nizegorodcew)

di Federico Rossini

Alle 11 di stamattina, si è avuto il sorteggio del tabellone principale del torneo femminile di Wimbledon. A danzare sui verdi prati dell’All England Lawn Tennis Club, otto italiane, di cui due impegnate in un derby. Andiamo in ordine di tabellone:

Alberta Brianti – Ekaterina Makarova
Questo match si trova nel primo quarto del tabellone. Sono due i precedenti tra le giocatrici: il primo risale al 2006, quando la Brianti vinse nei quarti dell’ITF di San Pietroburgo (25.000$) per 6-3 6-2, il secondo al 2010, nell’ITF 100.000$ del Bronx, quando fu la Makarova a prevalere per 6-3 7-5. A Wimbledon, però, è difficile che Alberta possa ripetere la quasi-vittoria contro Victoria Azarenka. Ekaterina, infatti, si trova bene sul verde, tanto da ottenere una semifinale a Birmingham e un quarto di finale a Eastbourne.
Pronostico: Brianti 10%

Maria Elena Camerin – Nadia Petrova
Già brava a qualificarsi, Maria Elena non ha particolare fortuna nel trovare Nadia Petrova, per quanto sia innegabile che la russa abbia decisamente perso lo smalto dei giorni migliori. L’unico precedente risale al terzo turno degli Australian Open 2006, finito con un netto 6-1 6-2 a favore dell’allora numero 7 del mondo. Le incognite sulla Petrova, comunque, sono diverse: non sarebbe quindi impossibile sperare in un colpo grosso della Camerin, che nel 2008 fece tremare Elena Dementieva al primo turno.
Pronostico: Camerin 25%

Camila Giorgi – Flavia Pennetta
E’ l’unico derby del tabellone, piazzato proprio a metà del secondo quarto. Camila si è qualificata per il secondo anno di fila ai Championships, mentre Flavia deve difendere il terzo turno. Dalla parte della Giorgi, c’è di certo la voglia di voler migliorare quanto fatto l’anno scorso, anche se va detto che di là c’era la Pironkova. Dalla parte della Pennetta, va registrato il fatto che anche sull’erba non sta trovando continuità. Inoltre, da un lato a Wimbledon ha spesso giocato bene, ma dall’altro è cosa nota che le giocatrici che lei non conosce spesso sono anche quelle che le creano più grattacapi.
Pronostico: Giorgi 25% – Pennetta 75%

Sara Errani – Coco Vandeweghe
Dopo le grandi emozioni del Roland Garros, è tempo, per Sara Errani, di gettarsi nel primo Slam da top ten. Il sorteggio, però, non è stato completamente benevolo con lei: di là dalla rete ci sarà Coco Vandeweghe, che ha superato le qualificazioni con brivido nel match finale, una battaglia con l’Arruabarena Vecino. Tra le due non c’è nessun precedente. Sara parte favorita, ma certo non l’aiuta il fatto di aver giocato un solo match su erba, contro i tanti della Vandeweghe, tra Nottingham e Roehampton.
Pronostico: Errani 60%

Francesca Schiavone – Laura Robson
Per Francesca, che si trova nell’ottavo della Kvitova (un’altra volta!), ci sono i segnali positivi di ‘s-Hertogenbosch, dati soprattutto dal match con Kim Clijsters. Dall’altra parte della rete, una Laura Robson che è al suo quarto Wimbledon, e che nei tornei precedenti ha passato un turno sia a Birmingham che a Eastbourne (in cui è passata dalle qualificazioni). L’unico precedente tra Schiavone e Robson, in realtà, non è ufficiale, perché si giocò in Hopman Cup nel 2011 e vinse Francesca per 7-5 6-3. La vincitrice del Roland Garros 2010, in quest’occasione, parte coi decisi favori del pronostico.
Pronostico: Schiavone 75%

Karin Knapp – Elena Baltacha
Per Karin, c’è il ritorno nel main draw di Wimbledon dopo cinque anni dalla prima e (ancora per poco) ultima apparizione. E’ toccata in sorte all’azzurra, che ancora non ha giocato sull’erba, Elena Baltacha. Per tipo di sorteggio,  l’altoatesina trapiantata ad Anzio può considerarsi leggermente favorita, pur considerando il fattore-Wimbledon per l’avversaria (che comunque non ha mai passato il terzo turno ai Championships). Non ci sono precedenti tra le due.
Pronostico: Knapp 55%

Roberta Vinci – Ashleigh Barty
E per fortuna che Roberta sull’erba ci sa giocare. Per molte altre giocatrici, un potenziale trittico Barty-Urszula Radwanska-Bartoli avrebbe potuto creare non pochi problemi. Per la Vinci, invece, la vincitrice di Wimbledon 2011 junior potrebbe non essere un eccessivo problema. I discreti tornei a Birmingham e ‘s-Hertogenbosch lasciano ben sperare, comunque, in un’egregia difesa del terzo turno dell’anno scorso. Rimane certo il fatto che, in ogni caso, la Barty non starà certo lì a fare la vittima sacrificale.
Pronostico: Vinci 80%

© riproduzione riservata

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *