Tennis Europe: trionfi azzurri in Albania e Ungheria

di - 4 Maggio 2015

Francesca Rumi

di Salvatore Petrillo

Settimana 20/04-26/04

TEJT16&U, Hungarian Open (Clay Outdoor), Budapest (HUN)

E’ il nostro Francesco Forti (6) il vincitore dell’Hungarian Open, torneo su terra tenutosi nella capitale ungherese. L’azzurro ha sconfitto il forte cinese Zhao Lingxi con il punteggio di 6-2/7-6 al termine di un torneo perfetto. Battuto in semifinale un altro azzurro, Federico Iannaccone, in due set. Quarti di finale per Laurentiu Boici (Q), ottavi per Gabriele Bosio (7) e Filippo Speziali, primo turno per Guido Marson (Q).

Ancora azzurro nel tabellone femminile. A imporsi è Francesca Rumi, che ha battuto in due set la prima favorita del seeding, la russa Daria Solovyeva. Ben tre le italiane in semifinale, con Lisa Piccinetti eliminata dalla Solovyeva e Gaia Bandini uscita sconfitta dal derby. Si ferma nei quarti Viola Cioffi (Q), fuori al secondo turno Ariella Curci.

Due finali anche in doppio, dove purtroppo Forti/Iannaccone e Piccinetti/Rumi devono arrendersi, rispettivamente, a Marozsan/Sipos e Lukacs/Nagy.

TEJT16&U, Herodotu Tennis Academy 2015 (Acrylic Outdoor), Larnaca (CYP)

A Cipro, la tds 2, il romeno Vincentiu Niculescu, priva la tds numero 1 Eleftherios Neos della vittoria davanti al proprio pubblico. Il cipriota deve arrendersi con il punteggio di 7-5/6-2, in una finale in cui i due contendenti arrivavano senza aver person nemmeno un parziale.

Bella vittoria per Daria Frayman nel tabellone femminile. La russa, tds numero 3, conclude il suo torneo immacolato battendo in finale l’ucraina Daria Snigur, al termine di un rapido match chiusosi con un periodico 6-2.

TEJT16&U, Tirana Open (Concrete Outdoor), Tirana (ALB)

In un tabellone ricco di italiani, è Nicolo Zampoli (4) ad imporsi nel derby di finale, dove ha avuto bisogno di tre set per avere ragione di Riccardo Di Nocera (6): 2-6/6-3/6-4 lo score finale. Fuori in semifinale Riccardo Perin (1) contro Di Nocera. Quarti per Nicolo Crespi, Matteo Berardi (Q) e Matteo Contarino (Q), ottavi per Paolo Scrimieri, Diego Boccafresca (7), Erik De Santis (Q), Alessandro Gherardi (Q), Marco Dessi (WC) e Luca Potenza (WC), primo turno per Marco Magro (Q).

Tante italiane anche tra le ragazze, e anche qui a imporsi è una tennista di casa nostra: vince Giulia Carbonaro col punteggio di 6-3/6-2 su Betina Tokac. Si ferma in semifinale proprio con la Carbonaro Bianca Vitale, mentre Valentina Rinaldi nell’altra semi lascia strada alla turca al termine di un match combattuto. Quarti per Linda Alessi, Livia Palma e Francesca Falleni (8), ottavi per Chiara Giaquinta, primo turno per Alice Colombi, Emanuela Cappelli (WC), Camilla Strippoli, Camilla Francolini e Virginia Bramante.

TEJT16&U, ZLTC Cup (Clay Outdoor), Brno (CZE)

Robert Strombach fa valere i suoi gradi di favorito e fa suo con estrema facilità il torneo ceco. Battuto in finale il polacco Dudek (2) con il punteggio di 6-1/6-2. Pronostici rispettati dunque, con le prime quattro teste di serie giunte alle semifinali.

Tra le ragazze si impone la ceca Ivana Sebestova (5), che vince il derby di finale con Vanesa Nikolovova in due rapidi set, terminati 6-2/6-1

TEJT14&U, Cukurova Cup (Acrylic Outdoor), Adana (TUR)

Finale tutta turca nel torneo di Adana, dove a scontrarsi nell’atto finale sono stati Omar Elmali (8) e Baran Cengiz (11), con quest’ultimo uscito vincitore col punteggio di 6-4/3-6/6-3. Felici i tifosi di casa, con quattro turchi a comporre le semifinali.

Ancora Turchia tra le ragazze, con la netta affermazione di Lara Biter. La numero 2 del tabellone si impone con un rapido 6-3/6-0 in finale, maturato ai danni della russa Olga Nosova (7).

TEJT14&U, Trnava Cup U14 (Clay Outdoor), Trnava (SVK)

A imporsi in terra slovacca è il polacco Wojciech Marek, accreditato della prima testa di serie. Il numero 1 soffre un set contro il romeno Tudor Burduf (6), poi travolge l’avversario, imponendosi 5-7/6-2/6-0. Sorprendente eliminazione in semifinale per Lukas Jirousek, proprio per mano di Burduf.

Anna Siskova (2) approfitta della prematura eliminazione di Anna Laguza (1) in semfinale, con l’ucraina che sembrava avviata ad un facile successo, e si impone col punteggio di 6-4/6-1 sulla padrona di casa Stella Kovacicova, giustiziera della Laguza al termine di una battaglia, terminata col punteggio di 6-2/5-7/7-6.

TEJT14&U, Mladost Grill Open (Clay Outdoor), Zagreb (CRO)

Torneo croato dominato dal padrone di casa Duje Ajdukovic. La tds 1 infatti si impone molto facilmente, dominando 6-2/6-1 in finale il bosniaco Vanja Dobrnjac (2). Fuori al terzo turno Giacomo Dambrosi (Q), eliminati al secondo Lorenzo Favero (Q) e Matteo Mangipinto (Q).

Bella vittoria di Ziva Falkner tra le donne. La russa eliminane negli ultimi turni avversarie molto quotate, come Iva Zelic in semifinale e Laura Tomic nell’ultimo atto, battuta 2-6/7-6/7-6. Eliminata al secondo turno Francesca Bottardi (Q), al primo Martina Zara e Melania Delai.

 

Settimana 27/04-03/05

TEJT16&U, Famagusta Open (Acrylic Outdoor), Limassol (CYP)

Buona la seconda per Eleftherios Neos. Il padrone di casa, tds 1, vince il derby in finale con Menelaos Efstathiou (4), battendolo 6-1/6-3. Fuori in semifinale il numero 2 Lukas Tomic.

Non riesce il bis a Daria Frayman, che va fuori in semifinale con l’ucraina Viktoriya Petrenko, a sua volta sconfitta dalla forte russa Anastasia Tikhonova (4), impostasi per 6-2/6-4.

TEJT16&U, Finerman Open (Acrylic Outdoor), Kfar (ISR)

Trenta israeliani su trentadue in tabellone, e inevitabile finale tutta israeliana tra Amit Gabreal (Q) e Daniel Gorelik. E’ il qualificato a imporsi, in una rapida finale terminata 6-2/6-3.

Abbondanza di tenniste israeliane anche nel tabellone femminile, ma qui a vincere e la tds 1 Ekaterina Spirina, vincitrice in finale sull’ucraina Yeva Rogova, 6-4/6-1. Fuori al secondo turno Nicole Khirin (2).

TEJT16&U, Nexon-Anthon Berg Open (Clay Outdoor), Dunakeszi (HUN)

L’Ungheria è ancora terra di conquista per gli azzurri. Questa volta a far festa è Federico Iannaccone, che si impone in finale sul padrone di casa Fabian Marozsan col punteggio di 6-2/3-6/6-1. Va fuori ai quarti questa volta Francesco Forti, ottavi per Laurentiu Boici e Valerio Perruzza, primo turno per Guido Marson.

E anche nel tabellone arriva il bis, con Lisa Piccinetti. La tds numero 2, dopo la semifinale di 7 giorni fa, raggiunge l’ultimo atto, e batte la tds numero 1 Carmen Manu col punteggio di 6-1/4-6/6-2. Fuori al secondo turno Francesca Rumi, al primo Gaia Bandini.

TEJT16&U, Pinsk Open (Clay Outdoor), Pinsk (BLR)

Finale tutta bielorussa a Pinsk, dove si impone la tds 1 Aliaksandr Liaonenka col punteggio di 7-5/2-6/6-3 sul connazionale Artsiom Bardzin. Bella semifinale per Gabriele Pennaforti, partito dalle qualificazioni.

Vittoria ucraina nel tabellone femminile, con la numero 4 Marta Kostyuk che capovolge il pronostico contro la numero 1 Katyarina Paulenka, battuta 6-3/4-6/6-4.

TEJT16&U/14&U, Memorial Haydar Aliyev (Acryluc Outdoor), Baku (AZE)

Nella finale più attesa, la tds 2, il georgiano Nikoloz Davlianidze batte il numero 1 Dostanbek Tashbulatov col punteggio di 2-6/6-1/6-4. Si ferma al secondo turno Giovanni Zati, fuori al primo Federico Megevand.

Vanno le prime quattro tds in semifinale, a imporsi è un’altra georgiana, Mariam Dalakishvili, tds numero 2, che batte in finale la russa Zoziya Kardava (3).

Tra gli Under 14, vince il russo Artjom Matus (7), che batte nel derby di finale Nikita Ianin (3) col punteggio di 4-6/6-3/6-1. Fuori al primo turno Federico Serena e Tommaso Nori (Q).

Ancora Russia nel tabellone femminile, ancora un derby in finale, con Mayya Gorbunova, tds numero 7, che sorprende Avelina Sayfetdinova (2) col punteggio di 6-3/7-5.

TEJT14&U, Wilson Cup (Clay Outdoor), Rakovnik (CZE)

Pronostici rispettati, almeno in semifinale, alla Wilson Cup di Rakovnik. In finale, però, ci vanno terza e quarta tds, con Filip Jianu (3) che prima batte Spasibo (2), poi travolge in finale Lodewijk Weststrate (4) per 6-2/6-2.

Facile l’affermazione di Ekaterina Makarova nel tabellone femminile. La tds numero 1 in semifinale travolge la Daujotaite (3) con un netto 6-0/6-2, poi in finale riserva lo stesso trattamento alla numero 2, la romena Oana Corneanu.

 

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *