Wimbledon Junior: Vincono Rubin e Ostapenko

di - 7 Luglio 2014

Noah Rubin e Stefan Kozlov
(Noah Rubin e Stefan Kozlov)

di Francesco Libonati

WIMBLEDON JUNIOR: SI AFFERMANO RUBIN E OSTAPENKO. BENE FILIPPO BALDI

Nel fascino dell’All England club grande equilibrio tra le racchette juniores in queste due settimane. Sfortunatissimo Matteo Berrettini, che ha impegnato il numero 1 del seeding, Andrey Rublev, perdendo al secondo turno solamente 14-12 al terzo; si è qualificato abilmente al main draw Andrea Pellegrino, anche per lui però sorteggio crudele: l’azzurro si è trovato di fronte la testa di serie numero 2, il koreano Chung, arrendendosi col punteggio di 61 62.

Il migliore degli azzurri è stato Filippo Baldi, che dopo aver regolato l’americano Alex Rybakov in una battaglia nel terzo turno, si è arreso solo ai quarti seppur di poco all’altro statuinitense Taylor Fritz per 75 67(5) 75.

Insomma è mancato l’acuto di Gianluigi Quinzi dello scorso anno, ma bene i nostri ragazzi nel complesso. Finale a stelle e strisce a sottolineare il dominio americano sull’erba juniores a livello mondiale e vittoria a sorpresa di Noah Rubin per 64 46 63 sul favorito Stefan Kozlov, classe 98 e 851 ATP, trasferitosi in America quest’ultimo, ma nato da genitori macedoni.

Jelena Ostapenko e Kristina Schmiedlova
(Jelena Ostapenko e Kristina Schmiedlova)

Tra le ragazze è entrata in tabellone la nostra Bianca Turati, fuori in tre set dalla temibile Levashova.

Le favorite, la serba Jorovic e l’americana Bellis, hanno salutato l’erba londinese prematuramente. Ha vinto a sorpresa la lettone Jelena Ostapenko, classe 97, che ha sconfitto nei quarti Alicia Tornado Black, in semi l’esperta ceca Vondrousova (12), e non da ultima la slovacca Kristina Schiemdlova (8) nella finalissima col punteggio di 26 63 60.

Un torneo ricco di sorprese, che mantiene negli anni un fascino incommensurabile.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *