Zopp e Udomchoke vittoriosi

di - 6 Febbraio 2012


(Jurgen Zopp)

di Guido Pietrosanti

Solamente due i tornei challenger disputati nella settimana appena trascorsa, entrambi sul veloce. Nel challenger australiano di Burnie vittoria del tailandese Danai Udomchoke (162 atp) che ha sconfitto in finale l’australiano Samuel Groth per 76 63. Il tailandese, ex top 100, conferma il buon momento di forma già evidenziato agli Australian Open dove era riuscito a qualificarsi per il main draw. Buon risultato anche per il finalista Groth, precipitato in classifica oltre la 500esima posizione dopo essere arrivato nei primi 300 del mondo poco più di un anno fa. Da segnalare i quarti di finale raggiunti dal 92 australiano Benjamin Mitchell, numero 222 del ranking atp, che ha sconfitto al primo turno il suo connazionale e coetaneo James Duckworth (210 atp) e l’ex numero 1 del mondo junior Tsung-Hua Yang (177 atp). Si preannuncia un decennio positivo per il tennis australiano che, oltre al già affermato Tomic, può contare su Duckworth e Mitchell, oltre al 93 Jason Kubler (che ha appena vinto un future negli Stati Uniti) e al 94 Luke Saville, attuale numero 1 nella classifica juniores e neo vincitore degli Australian Open junior.

Nell’altro challenger della settimana, quello disputato a Kazan in Russia, vittoria dell’estone Jurgen Zopp, classe 88 e in costante ascesa. Con la vittoria a Kazan, che segue la qualificazione agli Australian Open, Zopp raggiunge il suo best ranking al numero 121 e si propone per diventare uno dei nuovi top 100 del 2012. Fa un passo indietro in classifica il finalista di Kazan, il rumeno Marius Copil, vincitore in Russia lo scorso anno che scende fino alla posizione numero 267. Copil, sconfitto in finale per 76 76 da Zopp, resta uno dei giovani della classe 90 con migliore classifica atp, ma il fatto di non essere riuscito a migliorare la sua classifica negli ultimi due anni, lascia dei dubbi sulle potenzialità future di questo ragazzo. In Russia era presente anche il nostro Thomas Fabbiano, bravo a qualificarsi, ma sfortunato nell’incontrare al primo turno il futuro vincitore Zopp.

© riproduzione riservata

13 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *