Diario di Bordo dal Foro Italico (3)

di - 15 Maggio 2012


(David Nalbandian – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew (inviato al Foro Italico)

Mi dovete perdonare, ma ieri notte proprio non ce l’ho fatta e sono crollato, dopo una cena da Raf con alcuni colleghi (e amici). Ma andiamo con ordine e riavvolgiamo il nastro sino alle prime ore di gara di lunedì.

La mia ragazza ama Dolgopolov: questo è il punto di partenza. Abbiamo comprato un biglietto per il centrale, domenica, una volta saputo che l’ucraino avrebbe giocato con Verdasco in apertura di programma sul Centre Court. All’arrivo al circolo incontro Max Grassi e Federico Ferrero, con i quali parliamo del Roland Garros (ci saremo tutti e 3!).

Andiamo a vedere il match. “Dolgo” però in pratica non c’è, regala in tutto 3 perle di valore, ma perde 0-6 il primo set e decide di andarsene a casa (pare non mangiasse da due giorni per problemi allo stomaco, ci credo poco però…). Grade delusione per noi. Il secondo “evento” della giornata è David Nalbandian, che affronta sul Pietrangeli (che a mio avviso rimane lo stadio più bello del Foro Italico ancora oggi) Albert Ramos. Ma sono ancora in campo Julia Goerges e Alexandra Wozniak. La tedesca ha vinto 6-1 il primo set ed è 3-3 nel secondo. Mancheranno 20-25 minuti, mi dico… Come non detto, la Wozniak gioca il set della vita e un tie-break perfetto, pareggiando i conti. Per fortuna nel terzo set la Goerges si sveglia e ci regala… Nalbandian.

Con Riccardo Bisti mi dirigo ad intervistare Marco Cecchinato ai campetti di allenamento. Incontro poi Flavio Cipolla e Karin Knapp ai quali consegno gli ormai noti “Ace Cube 2011”, i premi assegnati da Spazio Tennis grazie ad una giuria di 120 addetti ai lavori!

Torno sul campo della Nalba, il Pietrangeli è praticamente esaurito. Riusciamo a sederci e a vedere le magie regalateci dall’argentino. Un paio di pallonetto “orgasmici” (cit. Bisti).

Intanto non riusciamo a vedere Fognini, perché va veloce e annienta Baghdatis in pochi minuti. E così quel biglietto per il centrale non è valso nulla, nella giornata con il programma giornaliero più corto della storia!!!

Dettaglio rilevante. Il Foro ha accolto a braccia aperte la Bora di Trieste e, una giornata che sembrava estiva, ci si deve vestire con golf e (per chi ce l’ha) giacca! Quando il sole scompare diventa veramente un incubo. E’ il momento di seguire qualche doppio: Tomic-Anderson contro Tipsarevic-Kubot. Inizialmente mi dispiace seguire questo match anziché lo spettacolare doppio giocato (e vinto) da Seppi-Bracciali, ma stare al sole è l’unica soluzione possibile per sopravvivere!

Inizialmente, dicevo, mi dispiaccio… Perché il doppio diventa una battaglia, con sguardi, battutine, qualche (probabile, ma non certo) insulto a mezza bocca. Anderson, poverino, non c’entra nulla. Tomic e la sua ragazza (?) sono l’obiettivo della coppia serbo-polacca. Dal 9-5 al super tie-break per Tomic-Anderson, Kubot diventa Federer e, praticamente da solo, regala 6 meraviglie che regalano la vittoria. Durante gli ultimi punti sia Tipsarevic che Kubot hanno indicato Tomic e la ragazza, che urlava come una matta a qualsiasi punto dei suoi beniamini. Bellissima anche la reazione del pubblico romano, che urla scimmiottando l’australiana ad ogni punto di Tipsarevic-Kubot. Che bello non esserci spostati.. Intanto incontriamo anche Marco De Santis con il piccolo Erik, uno dei più forti under 12 d’Italia, impegnato negli Internazionali BNL d’Italia 2012 e soprattutto nella ricerca dell’autografo di Tipsarevic a fine match! Preso!

Due battute con Claudio Pistolesi, con cui discerniamo del fatto che non esistono più i “battutari” di una volta al Foro.. e ricordiamo insieme qualche episodio.. Pozzi sotto 6-0 5-0 in 59 minuti e un tizio dagli spalti: “Pozzi sbrigate che te fanno pagà la seconda ora!”

E adesso l’ultimo match di giornata. Cipolla e Lorenzi contro Kas e Gonzalez. L’incontro inizialmente sembra a senso unico, grazie al 6-1 degli azzurri. Arrivano anche Matteo Veneri, con cui seguiamo le prime fasi del match. Purtroppo i due avversari si riprendono e finiscono per vincere 10-0 al super tie-break. Pronostico la Schiavone perdente 63 63… Non ci andrò lontanissimo…

Vado a prendere Riccardo Bisti in sala stampa e ci dirigiamo con i De Santis e la mia ragazza a mangiare una pizza da Raf (mio ristorante ufficiale del Foro Italico). Ci aspettano lì Roberto Bontempi e signora, Nicola Corrente (rientrato da Udine dove ha visto i Metallica in concerto!) e ci raggiungeranno Daniele Palizzotto e Claudia Faggioni (che avrebbe mangiato volentieri il fagottino di nutella ma ha resistito stoicamente).. La cena? Supplì divini e bombolotti radicchio e noci!

 

© riproduzione riservata

7 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *