Il Tc Crema apre la Serie A1 fermando i campioni d’Italia

di - 12 Ottobre 2015

Palatennis Tc Crema

Si apre con un pareggio casalingo il Campionato di Serie A1 del Tennis Club Crema. Impegnati contro i campioni d’Italia del Circolo Canottieri Aniene (Roma), i ragazzi capitanati da Armando Zanotti hanno chiuso sul 3-3 – con tanto di rimpianti – al cospetto di una formazione capitolina rimaneggiata a causa delle assenze (non c’erano Simone Bolelli, Flavio Cipolla e Matteo Berrettini). Anche i padroni di casa partivano senza Matteo Donati e Riccardo Sinicropi, impegnati rispettivamente in Cina e in Sardegna, ma sarebbe bastato un pizzico di fortuna in più per siglare il primo successo stagionale e volare in testa al Girone 2 (Circolo Tennis Maglie e Società Tennis Bassano le altre due del raggruppamento). Il club cremasco, che per poco si sarebbe potuto involare sul 3-0 dopo tre dei quattro singolari, si è trovato ai doppi sul 2-2. A equilibrare i successi casalinghi di Nicola Remedi su Jacopo Berrettini e di Adrian Ungur su Ludovico Scerrati, ci hanno pensato Riccardo Perin, passato al tie-break decisivo contro Alessandro Coppini, e l’eterno Vincenzo Santopadre. Quest’ultimo in particolare ha rimontato da 4-2 e 40-0 sotto nel terzo set contro Giuseppe Menga, vincendo quattro giochi di fila e riportando l’incontro in parità. A seguire il 3-3 finale, grazie al sorprendente doppio Berrettini/Perin. Il duo casalingo Mora/Ungur ha firmato il 3-2 battendo in due set Santopadre/Scerrati, ma la giovanissima coppia Berrettini/Perin (classe 1998 il primo, 2000 il secondo) ha fatto i miracoli contro Menga/Remedi, rimontando un set di svantaggio prima di spuntarla per 10/4 al long tie-break decisivo, che in doppio sostituisce il terzo set.

“C’è veramente tanto rammarico – ha detto il capitano Armando Zanotti -, perché avremmo potuto vincere tutti gli incontri, invece abbiamo chiuso in parità. Meglio di una sconfitta, ma non nascondo che ci aspettavamo di più. Purtroppo, in entrambi i singolari persi ci è mancato qualcosina nelle fasi finali, così come nel doppio di Menga e Remedi”. Entrambi provati dopo i difficili impegni in singolare, i due maestri del club hanno retto fino al 3-3 del set decisivo, prima di subire un parziale di 7 punti a 1 che ha chiuso i giochi. “Ma il tennis è così – prosegue Zanotti -, sa spesso essere uno sport crudele. Tuttavia, ci tengo a fare i complimenti a Berrettini e Perin, capaci di giocare un gran match. Accettiamo il pareggio e guardiamo avanti”. Per il Tc Crema prossimo impegno fra sette giorni, in trasferta contro la Società Tennis Bassano (Vicenza), vincitrice del titolo nel 2013. Un curriculum che comunque non spaventa, la sfida è assolutamente alla portata.

RISULTATI

Tennis Club Crema – Circolo Canottieri Aniene 3-3

Riccardo Perin (A) b. Alessandro Coppini (C) 6-3 4-6 7-6, Nicola Remedi (C) b. Jacopo Berrettini (A) 6-2 2-6 6-4, Adrian Ungur (C) b. Ludovico Scerrati (A) 6-0 6-0, Vincenzo Santopadre (A) b. Giuseppe Menga (C) 5-7 6-2 6-4, Mora/Ungur (C) b. Santopadre/Scerrati (A) 6-4 6-3, Berrettini/Perin (A) b. Menga/Remedi (C) 6-7 6-4 10/4.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *