Campionati a Squadre: Le Novita (2)

di - 7 Dicembre 2013

di Giuliano Giamberini

Prosegue l’analisi sui nuovi regolamenti riguardanti i Campionati a Squadre. Per saperne di più leggi anche la prima parta QUI

3. PARTECIPAZIONE GIOCATORI STRANIERI (art.9)

  • La loro partecipazione per la serie A1, A2, B e divisione regionale serie C (nota: la serie C, ancorché preveda una fase nazionale, è pur sempre considerata come divisione regionale) è consentita nel numero di uno per ciascuna  formazione di ogni squadra presentata al GAC anche se diverso da quello già incluso nelle formazioni precedenti. Per le divisioni della serie D valgono le indicazioni di ciascun Comitato Regionale.
  • La loro partecipazione non è mai consentita nei Campionati giovanili, nei Campionati veterani Over35M, 45M, Over40F e nelle manifestazioni nazionali: Over40M, Over45F lim. a 4.5, Over45M lim. a 4.3, Over50M/F, Over55M, Over60M, Over65M e Over70M.

4. ISCRIZIONE DELLA SQUADRA (art.11)

  • La domanda di iscrizione al Campionato deve comprendere la lista  dei giocatori che si intendono utilizzare per quella squadra e che devono essere:

1) pari al numero  dei giocatori necessari a disputare tutti gli incontri previsti dalla formula del Campionato utilizzando gli stessi giocatori per i singolari e per i doppi (esempio: in serie C maschile è quattro) con le caratteristiche e le limitazioni indicate per ogni Campionato (esempi: un giocatore Under 12 non può partecipare al Campionato U16; un giocatore iscritto nella lista della serie D non può partecipare alla serie C del medesimo affiliato perché in questo caso è come se fossero due Campionati di due affiliati diversi, ecc.).

2) pari al massimo del doppio del numero dei giocatori (esempio: per la serie C maschile è 16 necessari a disputare tutti gli incontri utilizzando giocatori diversi sia per i singolari sia per i doppi) ma con i requisiti indicati per ogni Campionato (esempio: con riferimento alla lista dei giocatori, a stranieri, variati, limitati, vivaio e 8+).  

  • La lista dei giocatori dopo l’iscrizione può – nella serie D, nei Campionati giovanili, veterani e relative manifestazioni nazionali – non può – nelle altre divisioni del Campionato degli affiliati – essere modificata o integrata secondo le previsioni di ogni singolo Campionato.

5. OBBLIGHI DELL’AFFILIATO OSPITANTE (art.22)

  • L’affiliato ospitante deve mettere a disposizione del GAC per ogni incontro intersociale almeno due arbitri tesserati FIT o iscritti all’Albo, salvo diversa esplicita previsione per il singolo Campionato (esempio: nella serie D e nei Campionati di settore (giovanili e veterani) in loro assenza il GAC applica il CASA – Codice di arbitraggio senza arbitro).
  • Negli incontri intersociali del Campionato degli affiliati – divisioni regionali serie D – e dei Campionati giovanili, veterani e relative manifestazioni nazionali, l’affiliato ospitante deve mettere a disposizione un GAC di livello 1. (nota: stante la eventuale non disponibilità del GAC1 di casa, l’affiliato può coinvolgere altro GAC1 o GAC di livello 2/3 indicandolo al FUP).
  • Deve inoltre fornire almeno quattro palle nuove per ciascun incontro individuale di marca e tipo dichiarati all’atto della iscrizione. Possono essere utilizzate palle di marca e tipo diversi solo se vi è l’accordo sottoscritto dai capitani che il GAC allega al referto.

Giuliano Giamberini

(pubblicato in conformità a quanto previsto dall’art.96 c.2/d del RUG) 

© riproduzione riservata

25 commenti

  1. Pingback: Campionati a Squadre: Le Novità (5) « SPAZIO TENNIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *